Connect with us

Basket

Turno infrasettimanale: il Basketball Lamezia viola Rende

Published

on

Il classico derby infuocato ci si aspettava, ed infatti fuoco e fiamme sono stati nel turno infrasettimanale tra Basketball Lamezia e Bim Bum Basket Rende.

La tensione è alta per tutto il corso della partita, anche se il risultato è stato in bilico solo nel secondo quarto.

Nelle altre tre frazioni di gioco, la prestazione gialloblu è stata consistente al punto da gestire sempre un vantaggio in doppia cifra.

L’atmosfera da derby ha acceso comunque una partita, che è stata senza nessuna esclusione di colpi, giocata a ritmi altissimi, con grande furore in campo e fuori.

Infatti dalle due panchine i giocatori si fanno sentire ad alta voce ad ogni azione e sugli spalti i tifosi sono agguerritissimi,

con la sezione lametina che supporta costantemente i propri giocatori, quasi come se fossero i padroni del palazzetto, superando il tasso di rumorosità della tifoseria rendese.

Per l’occasione il Basketball Lamezia inaugura i nuovi completini da gioco LMZ.

Il Lamezia parte subito forte con la coppia sudamericana Monier – Terreni, con il lungo che sotto canestro riesce bene a prevalere su Ranitovic.

Il Rende dal canto suo è bravo a non perdere le distanze dalle fenici, con una serie di triple,

e nel secondo quarto riesce a ricucire lo svantaggio portandosi sul 48-50, poco prima dell’ intervallo lungo.

Al riprendersi delle ostilità, il Rende trova subito il pareggio, 50-50, cosi coach Barilla è costretto a chiamare il time out.

Il capitano Monier suona la carica e durante il time out , fa sentire la sua voce insieme a quella dell’impeccabile coach.

Il Lamezia così rientra in campo indiavolato, guidato dal capitano con una marcia in più.

Le fenici tornano a macinare gioco e a far aumentare divario tra le due squadre, ricominciando a punire la formazione rendese in tutti i modi, recuperando palle su palle in difesa, e segnando canestri nei più svariati modi.

Parziale di 15-0 bloccato da Callara che prova, inutilmente, a svegliare i propri compagni.

Ma il Lamezia è troppo infuocato e nonostante i ritmi incomicino a scaldarsi sopra gli standard e il Rende provi un atteggiamento più fisico ,

le fenici proseguono imperterrite sulla loro strada.

Come da copione, nel quarto finale, gli animi si scaldano ulteriormente, la pressione in difesa diventa forsennata da entrambi i lati,

ciò nonostante gli attacchi rimangono prolifici, e i gialloblù gestiscono comunque il punteggio con grande tranquilllità tenendo sempre in doppia cifra il vantaggio .

Vittoria importantissima per a classifica con due punti fondamentali per il Lamezia che domenica sarà atteso da un impegno ai limiti del proibitivo ,

contro la capolista Juve Caserta, ma da questa squadra e da questo staff ci si può aspettare qualsiasi cosa.

Un Basketball Lamezia che ci tiene a sottolineare il grande lavoro che il proprio staff e il proprio gruppo stanno facendo, tra difficoltà logistiche e situazione sanitaria , cosa che deve inorgoglire tutto il popolo gialloblu.

BIM BUM BASKET RENDE – BASKETBALL LAMEZIA 81-95 (20-31, 48-50, 60-76)

BASKETBALL LAMEZIA: Romeo 2, Spasojevic 14, Monier 17, Tartamella 9, Terreni 24, Ferretti 11, Sakellariou 18, Giampà F, Giampà G. Coach: Barilla.

BIM BUM BASKET RENDE: Espinoza 13, Ranitovic 18, Callara 17, Frascati 9, Commisso 5, Spadafora, Guzzo 17, Markovic 2. Coach Carbone.

Gennaro Rubino nasce a Lamezia Terme il 15.04.1976. Si laurea presso l’Università degli Studi di Catanzaro il 21/07/2004, con tesi di laurea in Diritto Sportivo. Dal 2008 esercita la professione di avvocato. Dal 2007, inoltre, è Agente Fifa. Ha collaborato con diversi portali sportivi (Basketnet.it, Tuttobasket.net) e dal 2003 scrive su Cittasport.it di cui è l'ideatore, cofondatore e responsabile web.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com