Calcio

Palermo è troppo forte. Il Corigliano deve arrendersi

on

I rosanero rispettano il pronostico. Festa sugli spalti

Come da previsione alla vigilia il Palermo si impone sul Corigliano. Al cospetto della corazzata rosanero, i

ragazzi di mister De Sanzo giocano la propria gara con grande dignità. Nella sfida, valevole la decima d’andata

del gir. I di serie D, i palermitani vincono a mani basse potendo contare su un organico di spessore e categoria

superiore. Già nel primo tempo, i siciliani mettono al sicuro il risultato e nella ripresa dilagano. I biancoazzurri

cercano di contenere le raffiche avversarie soprattutto con il portiere D’Aquino che, nonostante il 6 a 0 finale,

respinge numerosi altri pericoli. A Cosenza e compagni, viste le traversie dirigenziali del periodo, non si poteva

chiedere di più in questa gara. Per la cronaca, al 7′ Palermo subito in vantaggio con un tiro a giro di Ficarotta.

Al 10′ il portiere D’Aquino chiude bene su incursione di Ricciardo. Al 13′ pt ancora Palermo pericoloso con tiro

di poco fuori ancora di Ricciardo. Al 27′ prima conclusione per il Corigliano con Catalano finita sopra la

traversa. Palermo intanto che ci prova in altre due occasioni ma senza inquadrare la porta avversaria. Al 34′

D’Aquino in tuffo ricaccia una palla velenosa calciata dal solito Ricciardo su punizione. Al 38′ raddoppio del

Palermo su conclusione al fulmicotone di Martin. Al 44′, ci provano i biancoazzurri su lancio di Nicodemo per

Catalano ma Doda è lesto nel chiudere in angolo. Nella ripresa, al 6’ Infusino sbarra la strada sotto porta a

Kraja. Nello stesso minuto colpo di testa di Ricciardo ma D’Aquino blocca la palla. Al 10′ calcio di rigore

assegnato al Palermo, per fallo di D’Aquino su Doda, trasformato neanche a dirlo da Ricciardo. Al 13′ Felici tira

al volo con la sfera che finisce fuori. Al 15′ ancora Ricciardo in rete su tiro centrale. Al 17′ Pelagotti respinge la

sfera su incursione del neo entrato Schena. Al 21′ D’Aquino si oppone egregiamente su conclusione di

Ficarotta. Al 22′ ancora D’Aquino, questa volta di piedi, in uscita salva la propria porta su penetrazione del neo

entrato Lucera. Al 27′ tiro a giro di Catalano ma Pelagotti ricaccia in angolo. Al 29′ quinto gol del Palermo

grazie ad una grande inzuccata di Martinelli. In pieno recupero, al 46’, c’è gloria anche per Sforzini per il

definitivo 6 a 0 finale. Nonostante tutto, i biancoazzurri al triplice fischio escono tra gli applausi del pubblico

palermitano e dei propri tifosi giunti in buon numero per la storica occasione. Non solo a fine gara ma anche

prima e nel corso della disputa grande fair-play tra le due tifoserie a suon di cori e striscioni. Da martedì,

sempre in attesa di nuovi e efficienti spunti dal fronte societario, il Corigliano tornerà a sudare in vista della

sfida casalinga contro l’Acr Messina di domenica prossima.

Ufficio Stampa e ComunicazioneAsd Corigliano Calabro

About Gennaro Rubino

Gennaro Rubino nasce a Lamezia Terme il 15.04.1976. Si laurea presso l’Università degli Studi di Catanzaro il 21/07/2004, con tesi di laurea in Diritto Sportivo. Dal 2008 esercita la professione di avvocato. Dal 2007, inoltre, è Agente Fifa. Ha collaborato con diversi portali sportivi (Basketnet.it, Tuttobasket.net) e dal 2003 scrive su Cittasport.it di cui è l'ideatore, cofondatore e responsabile web.

Recommended for you

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com