Calcio

Morrono ancora KO, Stranges: “Obiettivamente wra difficile..”

on

Secondo ko consecutivo per la Morrone che è caduta davanti ai propri

tifosi contro il San Luca. I granata, nonostante il vantaggio firmato da

Cardamone, non sono riusciti a muovere la classifica. Così Stranges sulla

rimonta dei giallorossi. «Innanzitutto faccio i complimenti a Mirko per il

bel gol – esordisce – Per ciò che riguarda la sconfitta evidenzio i meriti

degli avversari e anche un po’ i demeriti nostri, che ci siamo fatti

trascinare sul loro terreno di “battaglia” preferito. Dopo un inizio timido

sono riusciti infatti a far valere fisicità e rabbia agonistica. A noi è mancata

la convinzione di insistere nel palleggio, ma obiettivamente era molto

difficile. Rispetto alla finale di Coppa Italia da una parte c’era un Catania

in più e dell’altra un Nagore in meno. Per noi è una pedina insostituibile».

Il tecnico granata ha dato fiducia ai suoi giovani calciatori, scegliendo di

schierare cinque elementi under. Uno di questi, come detto, aveva centrato

il bersaglio grosso in apertura di gara. «Io tendenzialmente, e nei limiti del

possibile, do fiducia a chi dimostra di meritarlo. Il lavoro settimanale è

sacro – aggiunge – da lì traggo gli spunti per comporre la formazione di

partenza. La carta d’identità non mi interessa, i nostri giovani mi danno

tante garanzie e la rete di Cardamone è solo la dimostrazione che la fiducia

è ben riposta».

Nonostante la sconfitta, la Morrone occupa ancora il quinto posto in

classifica. Vale a dire l’ultimo utile per poter partecipare alla post-season.

«Non è il momento di guardare la classifica – sentenzia l’allenatore della

Morrone – Dobbiamo riprendere a lavorare con la voglia e l’entusiasmo di

sempre. La stagione è lunga e molto dura, nello spogliatoio e in società c’è

tutta l’intenzione di continuare a fare bene. Spero di recuperare gli

infortunati e di riprendere il cammino nel miglior modo possibile».

Domenica prossima all’orizzonte si prospetta il match in casa della

Reggiomed, l’altra formazione di vertice. «E’ un secondo step molto ostico

– chiude Stranges – Ci aspettano 90’ complicati, ma eravamo consapevoli

del coefficiente di difficoltà del nostro girone di ritorno. L’auspicio è di

replicare la prestazione maiuscola dell’andata. Abbiamo le potenzialità per

poterlo fare».

About Gennaro Rubino

Gennaro Rubino nasce a Lamezia Terme il 15.04.1976. Si laurea presso l’Università degli Studi di Catanzaro il 21/07/2004, con tesi di laurea in Diritto Sportivo. Dal 2008 esercita la professione di avvocato. Dal 2007, inoltre, è Agente Fifa. Ha collaborato con diversi portali sportivi (Basketnet.it, Tuttobasket.net) e dal 2003 scrive su Cittasport.it di cui è l'ideatore, cofondatore e responsabile web.

Recommended for you

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com