Eccellenza Calabrese

La Morrone fa tris. Mister Stranges gongola

on

La terza vittoria consecutiva in campionato per la Morrone è arrivata su un campo difficile come quello di Soriano.

I padroni di casa, passati in vantaggio, hanno poi cercato di riequilibrare il match dopo essere stati

rimontati. I granata hanno fallito diverse occasioni per chiudere il discorso

ed è toccato al portiere Bance neutralizzare un calcio di rigore per evitare

la beffa. «Abbiamo ottenuto i tre punti dopo essere andati sotto – dice

Stranges – La nostra affermazione, pertanto, per me ha un valore ancora

più marcato. Riuscire a riequilibrare la partita e a vincerla contro avversari

determinati, su una superficie cui non siamo abituati e dinanzi ad un

“Se riuscissimo a migliorare la percentuale  di realizzazione…saremmo ancora più contenti”.

caloroso pubblico, è motivo di soddisfazione». Incassato il momentaneo 1-

0 di Greco, il collettivo non si è disunito ed ha morso il freno. «Abbiamo

reagito da grande compagine macinando gioco. Il secondo gol resterà

impresso nella mente di molti, così come le parate del nostro Zak e

dell’intramontabile Piazza. Gli sportivi, per farla breve, non si sono certo

annoiati».

La squadra, settimana dopo settimana, cerca di esprimersi sempre secondo

i dettami del proprio allenatore. Palla a terra, scambi e inserimenti

qualificano la formazione del presidente Quintieri fin dallo scorso

campionato. Dopo la semi-rivoluzione estiva in sede di calciomercato, lo

spogliatoio si sta cementando.

«Tutti riconoscono che ci esprimiamo abbastanza bene – evidenzia Stranges – ma io vedo ancora ampi margini di miglioramento.

Il solco è stato tracciato ad agosto 2018, adesso cercano

di ottenere i risultati attraverso il gioco. Non sempre ci riusciamo, ma

l’imperativo è provarci. Nell’ultimo campionato è andata bene, e di questo

ringrazio chi non è più con noi, ora stiamo cercando di ripeterci. Ho colto

una buona predisposizione da parte di tutti e nello spogliatoio si respira

na piacevolissima aria. Questo nonostante le prediche del sottoscritto».

Una menzione particolare per il gol di Luca Ferraro, arrivato a margine di

una rovesciata sensazionale che certifica le qualità del centravanti. «Una

rete davvero stupenda – aggiunge il trainer granata – ma voglio menzionare

anche Gueye, Azzinnaro e Nicoletti per il lavoro svolto ed attendo

impaziente il recupero di Cissè.

Se riuscissimo a migliorare la percentuale  di realizzazione, io e dirigenti saremmo ancora più contenti.

Purtroppo sprechiamo troppo. Il recupero degli infortunati? De Marco è tornato in

campo dopo tanto tempo, mentre Leta non è stato rischiato ed è rimasto in

panchina. Inizio finalmente a poter scegliere».

Domenica la Morrone ospiterà il Cotronei che ha battuto il Gallico Catona

tra le mura amiche. «Ci aspettano 90’ molto difficili. Conosco bene i nostri

futuri avversari e il loro allenatore. Nutro per loro grande stima e rispetto,

tanto che nessuno si farà ingannare dall’attuale classifica. Per noi – chiude

Stranges – è un esame di maturità e se mi accorgo che qualcuno molla,

saranno dolori».

About Gennaro Rubino

Gennaro Rubino nasce a Lamezia Terme il 15.04.1976. Si laurea presso l’Università degli Studi di Catanzaro il 21/07/2004, con tesi di laurea in Diritto Sportivo. Dal 2008 esercita la professione di avvocato. Dal 2007, inoltre, è Agente Fifa. Ha collaborato con diversi portali sportivi (Basketnet.it, Tuttobasket.net) e dal 2003 scrive su Cittasport.it di cui è l'ideatore, cofondatore e responsabile web.

Recommended for you

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com