Volley Serie A - F

Volley Soverato corsaro ad Aversa

on

Clandy Aversa – Volley Soverato 1-3  PARZIALI SET: 18/25; 15/25; 25/23; 16/25

CLANDY AVERSA: Bresciani (L), Focosi 1, Salomone 4, Drozina, Lukovic 22, Modena 7, Astarita 13, Neriotti 9. Coach: Luciano Della Volpe

VOLLEY SOVERATO: Travaglini 12, Fresco 8, Nardini 15, Cumino 3, Bertone ne, Donà 11, Begic 25, Vietti ne, Pirv ne, Caforio (L) ne, Lupidi 1, Mastrilli (L). Coach: Luca Secchi

ARBITRI: Mattei Lorenzo – Cappelletti Eliana

Durata set: 28’, 24’, 27’, 23’ Tot 1h42’

Muri: Aversa 6, Soverato 14

Blitz del Volley Soverato in Campania con la squadra di coach Secchi che sbanca il “Pala Jacazzi” contro il Clandy Aversa imponendosi per tre set a uno. Riscatto dunque, per le calabresi dopo il ko di Chieri della scorsa settimana. Il Soverato ha vinto su un campo non facile contro un avversario che aveva qualche assenza in squadra, ma questo non sminuisce minimamente la bella vittoria delle “cavallucce marine”. I primi due set sono stati vinti in scioltezza da Donà e compagne che non hanno dato scampo alle ragazze di Della Volpe. Nel terzo set, poi, sul punteggio di 6-10 per le calabresi, le ragazze di Secchi accusano il primo leggero calo dell’incontro e così Aversa ne approfitta riuscendo a far suo il gioco. Nel quarto set, però, il Soverato riprende la sua marcia trionfale e per il Clandy Aversa non c’è nulla da fare. Drozina e compagne si devono arrendere ai colpi micidiali delle calabresi che conquistano un successo importante che permette al Volley Soverato di mantenersi in solitudine il secondo posto.

About Gennaro Rubino

Gennaro Rubino nasce a Lamezia Terme il 15.04.1976. Si laurea presso l’Università degli Studi di Catanzaro il 21/07/2004, con tesi di laurea in Diritto Sportivo. Dal 2008 esercita la professione di avvocato. Dal 2007, inoltre, è Agente Fifa. Ha collaborato con diversi portali sportivi (Basketnet.it, Tuttobasket.net) e dal 2003 scrive su Cittasport.it di cui è l’ideatore, cofondatore e responsabile web.

Recommended for you

Cosa ne pensi dell'articolo?