Volley Serie A - F

Volley Soverato: arriva la Lupidi. Ricorso pronto

on

La società Volley Soverato rende noto di avere ingaggiato l’opposto Lorenza Lupidi proveniente dal Lardini Filottrano, compagine retrocessa nell’ultima stagione e che, nella prossima ripartirà dallo stesso campionato avendo acquisito i diritti del Bakery Piacenza. Lorenza Lupidi è nata a Camerino nel 1992 ed è alta 190 cm, con trascorsi a Montichiari nella stagione 2012/2013, prima di approdare in B1 a Filottrano vincendo il campionato e, come detto, nella scorsa stagione disputando quello di serie A2. La nuova atleta biancorossa che ha firmato ieri sera il contratto con il sodalizio ionico è molto contenta di approdare in Calabria: “Sono molto contenta di questa nuova opportunità in serie A2 e farlo in una società importante come il Soverato per me è motivo di orgoglio. Ho sempre sentito parlare bene della società e spero di poter dare il mio contributo per raggiungere gli obiettivi prefissati dalla società. E’ la mia prima esperienza al sud e, inoltre, nella scorsa stagione quando giocammo a Soverato ho avuto modo di visitare un po’ la città e mi è piaciuta molto”.  Intanto, dopo aver ricevuto la notizia della non ammissione al campionato, il presidente Matozzo in giornata presenterà ricorso al Giudice di Lega; da via Battisti trapela fiducia per l’esito positivo della vicenda, anche grazie all’aiuto dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Ernesto Alecci venuta incontro per i problemi riguardanti il “Pala Scoppa”.

Saverio Maiolo

Ufficio Stampa Volley Soverato                         

About Gennaro Rubino

Gennaro Rubino nasce a Lamezia Terme il 15.04.1976. Si laurea presso l’Università degli Studi di Catanzaro il 21/07/2004, con tesi di laurea in Diritto Sportivo. Dal 2008 esercita la professione di avvocato. Dal 2007, inoltre, è Agente Fifa. Ha collaborato con diversi portali sportivi (Basketnet.it, Tuttobasket.net) e dal 2003 scrive su Cittasport.it di cui è l’ideatore, cofondatore e responsabile web.

Recommended for you

Cosa ne pensi dell'articolo?