Calcio

Vigor beffata dal Benevento

on

Sconfitta indolore quanto immeritata per la Vigor Lamezia di mister Erra, battuta di misura dal Benevento dell’ex Siena e Fiorentina D’Agostino, al termine di una gara equilibrata che avrebbe visto nel pareggio il risultato più giusto. Alla fine son stati i campani ad avere la meglio, grazie anche all’apporto di Eusepi, autore tra l’altro del goal che ha deciso il match in chisura di primo tempo (nella foto). Vigor, come detto, sfortunata e più volte vicina al goal, in particolare con Del Sante che colpiva il palo con un bolide di destro da venticinque metri. Biancoverdi, forse, un pò troppo timorosi al cospetto della vicecapolista, nonostante la situazione tranquilla di classifica avrebbe dovuto spingere mister Erra ad osare di più per ottenere un risultato di prestigio. Tra i locali, da segnalare l’ottima prestazione di Del Sante, in ripresa Battaglia, mentre nel Benevento su tutti Eusepi, a tratti imprendibile per la difesa lametina.
VIGOR LAMEZIA: Forte, Rapisarda, Filosa (18’st Kostadinovic), Gattar, Malerba (38’st Catalano), Papa (12’st Voltasio), Battaglia, Scarsella, Montella, Del Sante, Improta. A disp. Piacenti, Di Marco, Di Bella, De Giorgi. All. Erra

BENEVENTO: Pane, Padella, Lucioni, Scognamiglio, Som, Pezzi (31’st Melara), Vitiello, D’Agostino (39’st Ndiaye), Campagnacci, Marotta, Eusepi (39’st Mazzeo). A disp. Piscitelli, Celjak, Doninelli, D’Angelo. All. Brini

Marcatori: 43′ Eusepi

Arbitro: Claudio Lanza di Nichelino

Ammoniti: Eusepi (B), Malerba (V), Padella (B), Improta (V), Som (B), Del Sante (V)

In giornata la gallery del match.

About Gennaro Rubino

Gennaro Rubino nasce a Lamezia Terme il 15.04.1976. Si laurea presso l’Università degli Studi di Catanzaro il 21/07/2004, con tesi di laurea in Diritto Sportivo. Dal 2008 esercita la professione di avvocato. Dal 2007, inoltre, è Agente Fifa. Ha collaborato con diversi portali sportivi (Basketnet.it, Tuttobasket.net) e dal 2003 scrive su Cittasport.it di cui è l’ideatore, cofondatore e responsabile web.

Recommended for you

Cosa ne pensi dell'articolo?