Calcio

La Vigor Lamezia batte il Catanzaro (2 a 1)!

on

Di derby da urlo avevo già parlato, ma non pensavo potesse essere così potente l’urlo di gioia dei tifosi della Vigor prima al goal del giovanissimo Pietro Voltasio e poi al 90’.

La partita ha avuto due volti:nel primo tempo il Catanzaro ha dimostrato una certa superiorità tecnica e tattica. Nella ripresa,  i giallorossi rimasti in inferiorità numerica per l’espulsione di Maiorano, hanno mostrato poca concretezza  e una preparazione atletica approssimativa;  la Vigor tanta  voglia di combattere, di correre e di vincere.

I 26 in campo e i due mister non si sono smentiti e hanno regalato al pubblico lametino una partita magari non perfetta dal punto di vista tattico, ma avvincente e bella a vedersi. Si comincia con il Catanzaro schierato con il 4-2-3-1 zeppo di mezze punte e giocolieri e la Vigor più operaia, ma che mantiene  il 4-3-3-orfano di Del Sante e con Puccio in posizione atipica che a volte pressa (o cerca di pressare?) Vacca e a volte si allarga a destra.

Il Catanzaro comincia giochicchiando e cercando sempre Russotto. Al 15’ Vacca entra in dribbling (lo farà spesso, a volte penetrando  pericolosamente e a volte eccedendo in personalismi fine a sé stessi) e serve sulla sua sinistra Kamarà che fallisce di un soffio. Al 21 Improta su punizione pesca Filosa che sfiora il palo di testa. Al 26’ Kamara lancia Squillace che crossa per Fofana impreciso nel tiro.

Il Catanzaro sale in cattedra con  Vacca ispiratissimo che salta i dirimpettai con facilità e si inserisce e Maiorano rude nei contrasti, ma sempre pronto a distruggere e costruire (almeno fino alla prima ammonizione). I tre centrocampisti biancoverdi sembrano assistere alle performance dei due ma, come al solito, non demordono e lottano allo spasimo contro i più quotati avversari. Al 35’, su una ripartenza ospite sulla destra, Maiorano è libero e trova pronto sul lato opposto Russotto:il fantasista giallorosso serve su un piatto d’argento a Kamarà, che dal dischetto insacca la rete dell’1 a 0.

Momento nero per la Vigor che cerca sempre di alternare Giampà e Puccio nella marcatura di Vacca, mette Battaglia sulle piste di Kamara, ma si preoccupa poco di costruire gioco per contrastare la superiorità tecnica dei giallorossi. Nella restante parte del tempo, il Catanzaro riesce altre volte a penetrare tra le maglie vigorine, ma i giocatori ospiti cincischiano troppo e si specchiano, invece di concretizzare.

Nella ripresa, dopo 5’,  Erra opera il cambio che forse modificherà il corso della gara:Held per Giampà.

Al 7’ l’arbitro espelle colui che doveva già uscire nel primo tempo (Maiorano).

Il Catanzaro  gioca ancora benino i primi dieci minuti nonostante l’inferiorità. Moriero aveva mandato Russotto in mezzo al posto di Maiorano e dirottato Kamara a sinistra, schierando una sorta di 4-2-3. Poco dopo cambia Kamara con il centrocampista Morosini alquanto statico e Russotto torna sulla fascia. Lo stesso fantasista, al 12’, fa una magia e smarca Pagano in area che si mangia il goal. Le iniziative di Vacca e Russotto mettono ancora i brividi, ma i due non sono incisivi in zona tiro e, minuto dopo minuto sembrano spegnersi  insieme ai propri compagni. La Vigor, invece, sulle ali della voglia di recuperare, reagisce veementemente e guadagna angoli su angoli. Intanto Moriero si priva di Fofana e fa entrare Barraco dirottando Russotto nel ruolo di punta centrale, Erra, invece, inserisce il giovanissimo Voltasio e fa uscire un Puccio un po’ statico. Intanto, la  Vigor si sveglia: spinge tantissimo Malerba a sinistra, Voltasio entra subito nel vivo della lotta, Held corre come un treno, Scarsella, Improta e Montella capiscono che il risultato si può recuperare e lottano allo spasimo. Dapprima i lametini buttano palla in area, ma  Scuffia risponde da par suo. Successivamente, approfittando del calo fisico dei giallorossi, i ragazzi in bianco verde spingono come ossessi. Prima, al 29’,  Held colpisce l’esterno del palo con un bolide. Poi è Montella che pesca Scarsella che sfiora il goal con un tiro al volo delizioso. Infine, al 32’, è l’ex Montella che si inarca di testa e insacca un preciso cross di Malerba dalla sinistra: 1 a 1  e tutto da rifare. La Vigor è alle stelle e il Catanzaro, invece, in barca.  Senza Maiorano, con Vacca e Russotto sfiancati e senza una prima punta che difenda palla e faccia salire la squadra, i giallorossi restano prigionieri in area e danno l’impressione di essere stanchissimi. La Vigor, invece, alza i ritmi con Malerba e Voltasio che spingono e i tre davanti che corrono come ossessi per aprire varchi. Intanto Moriero inserisce Silva Reis nel tentativo di prendere qualche palla di testa o far salire la squadra. Al 40’ è  Voltasio che ci prova da fuori area e il suo tiro sfiora la traversa.

Trascorso il primo minuto di recupero, proprio lo stesso giovanissimo centrocampista di Acquappesa, riceve un cross di Held e, dai venti metri, fa partire un destro esterno che si insacca all’incrocio opposto e fa crollare il D’Ippolito. 2 a 1 e vittoria storica e meritatissima.

Cosa dire? Un bel derby, che ha mostrato un Catanzaro bello a vedersi, ma solo per 45’ e una Vigor sorniona, che ha saputo gestire  le energie e, al momento giusto, ha calato gli assi della freschezza atletica e dei due splendidi goal di Montella e Voltasio.

I migliori:Russotto e  Vacca per il Catanzaro; Held, Voltasio, Rapisarda, Malerba, Scarsella  e Montella per la Vigor.

Vigor- Catanzaro 2-1

Reti: 32’ Kamara, 75’ Montella, 91’ Voltasio

Vigor Lamezia  Piacenti, Rapisarda, Filosa, Gattari, Malerba, Puccio (21’st Voltasio), Battaglia, Giampà (5’st Held), Scarsella, Montella, Improta (48’st Kostadinovic
A disp. Rosti, Spirito, Pirelli, Catalano.
All. Erra

Catanzaro: Scuffia, Daffara, Rigione, Ferraro, Squillace, Maiorano, Vacca, Pagano  (27’st Silva Reis), Kamara 6 (12’st Morosini), Russotto, Fofanà (19’st Barraco).
A disp. Cannizzaro, Di Chiara, Ricci, Pacciardi.
All. Moriero

Arbitro: Illuzzi di Molfetta

Note: Spettatori pagnati 3682. Settecento da Catanzaro. Pomeriggio caldissimo Ammonito Vacca Espulso Maiorano

 

Nella foto di Cittasport, il gran goal di Voltasio al 91′!

About Gennaro Rubino

Responsabile Web Cittasport.it. Di professione Avvocato. Allenatore i Istruttore Minibasket.

Recommended for you

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0
Connecting
Please wait...
Invia un Messaggio

Spiacenti, non siamo online. Ti preghiamo di lasciare un messaggio

* Nome e Cognome
* Email
* La tua richiesta
Accedi

Hai bisogno d'aiuto? Richiedi supporto online

* Nome
Siamo Online!
Feedback

Aiutaci a migliorare. Lasciaci un consiglio

Come giudichi il nostro servizio?