Calcio

Un bel Natale per la Vigor Lamezia

on

Un bel Natale per la Vigor Lamezia che, grazie al pareggio con la vicecapolista Juve Stabia, chiude bene l’anno e si rasserena dopo un periodo negativo e travagliato, almeno dal punto di vista dei risultati.
La gara contro le vespe dei calabresi Pancaro e Caserta e del presidente ed ex catanzarese Gianni Improta, ha ridato fiato ai biancoverdi sia dal punto di vista del risultato che, in parte, della prestazione.
L’impianto tecnico degli ospiti era di quelli da mettere in ambasce (specie in La Camera, Di Carmine e Bombagi) i locali in crisi di risultati e di gioco da parecchio tempo, ma mister Erra è stato bravo a ri-sistemare la squadra e i ragazzi sono entrati in campo senza timori reverenziali . Gattari e soci, infatti, sono entrati in campo determinati e consci che, solo a fronte di un impegno massimale, avrebbero potuto contrastare alla meglio i campani.
La rinuncia ai due play maker che finora Erra aveva alternato, la dicono lunga sulla qualità delle ultime prestazioni di Giampà e Battaglia e sulla insoddisfazione de tecnico. Alessandro Erra, per contrastare la coppia Jidaj-La Camera (il secondo più del primo) ha scelto di partire con il duo ScarsellaPuccio rinunciando al play e ha schierato il 4-2-3-1, pur anomalo per la presenza del centrocampista Voltasio a destra, dove è parso un pesce fuor d’acqua. Nel primo tempo la squadra lametina, sempre propensa ad insistere troppo nella ricerca di Improta sulla sinistra, non ha giocato certo una gara alla grande, ma ha sempre ribattuto colpo su colpo alle belle iniziative di Di Carmine e Nicastro che fallivano due occasioni importanti. Scarsella e Puccio in particolare contrastavano i due dirimpettai in maniera efficace e facevano ripartire le punte avvalendosi anche della pronta collaborazione di un Montella che, nella posizione più centrale ideata da Erra, è stato molto presente e vivace. Del Sante, pur apparendo abbastanza mobile e motivato, era stretto in una morsa tra Migliorini e Romeo apparsi non certo imbattibili e sicuri. La rete del vantaggio ospite è arrivata sugli sviluppi di una respinta avventata ed errata di Piacenti che, contrastato forse fallosamente da un avversario, mandava centralmente la sfera proprio sui piedi del fantastico Bombagi che inventava un pallonetto vincente.
La ripresa doveva e poteva essere un assalto alla diligenza alla ricerca del pareggio, i rischi potevano essere tanti, ma così non è stato per l’atteggiamento alquanto prudente dei ragazzi di Pancaro. La Vigor si è finalmente messa a giocare, con il cuore ma anche con una buona dose di raziocinio.
Prima era la Juve Stabia a sfiorare il raddoppio su un colpo di testa di Romeo. Poi Erra inseriva un altro attaccante (Catalano) per Voltasio. Poi Montella entrava in area alla grande, si accentrava e si lasciava cadere invece di concludere la facile occasione. La voglia di raggiungere gli ospiti più accorti e coperti, però era tanta e, pur continuando a lanciare palloni lunghi e a costruire poco, la Vigor pressava gli avversari alla ricerca del pari. Finalmente una verticalizzazione di Catalano per Improta consentiva a quest’ultimo di entrare in area e lasciar partire in diagonale una palla che superava Pisseri e si apprestava ad entrare in porta quando Scarsella interveniva da sinistra e insaccava la rete del meritato pareggio. Una boccata d’ossigeno ed un giusto premio sia alla volontà della squadra che al coraggio del tecnico che, ancora una volta, ha dimostrato di provarle tutte alla ricerca del risultato o, in questo caso, della rimonta.
Di sicuro un pareggio meritato che dà la possibilità di chiudere l’anno evitando l’ansia e le preoccupazioni che un’ulteriore sconfitta avrebbero provocato. Il lavoro da fare è ancora tanto. Gli accorgimenti per migliorare la squadra sono urgenti , ma non certo numerosi o difficili da individuare. Forse basterebbero uno-due movimenti , nel senso di allargare l’organico ( ricorrendo al mercato per un play di livello ) e lavorare per sviluppare ancora di più il gioco manovrato in mezzo al campo. Forse, però, questo meritato pareggio ottenuto contro una squadra di livello tecnico superiore, darà ai ragazzi in maglia biancoverde quella spinta morale e quella fiducia nei propri mezzi necessarie per affrontare il girone di ritorno con ben altra convinzione. O no?

About Gianni Scardamaglia

Presidente dell'Associazione Culturale e Sportiva Cittasport.it ed Editore dell'omonima testata giornalistica sportiva online, il Sig. Gianni Scardamaglia è maestro di scuola elementare e allenatore titolare di patentino Uefa A di 2°II.

Recommended for you

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0
Connecting
Please wait...
Invia un Messaggio

Spiacenti, non siamo online. Ti preghiamo di lasciare un messaggio

* Nome e Cognome
* Email
* La tua richiesta
Accedi

Hai bisogno d'aiuto? Richiedi supporto online

* Nome
Siamo Online!
Feedback

Aiutaci a migliorare. Lasciaci un consiglio

Come giudichi il nostro servizio?