Calcio

Tuttolegapro: i Top 11 del Girone C

on

Il girone di andata della Lega Pro nel gruppo C si conclude con un duo in testa, quello formato da Salernitana e Benevento. Sono però i sanniti a precedere per la migliore differenza reti, dopo la vittoria esterna per 2-1 sul campo della Juve Stabia; invece i granata, a cui poteva bastare un pareggio sul campo della Casertana, si sono fatti battere al Pinto per 1-0 nei minuti di recupero. Si fa sotto anche il Foggia che vince 4-0 a Pagani sulla Paganese, e mantiene confidenza con la vittoria anche il Catanzaro, che ha superato fuori casa una Lupa Roma in crisi. L’impresa tuttavia l’ha compiuta il Lamezia, che è riuscito a raggiungere il pari per 3-3 in 10 contro 11 al Via del Mare nel giorno in cui l’allenatore Dino Pagliari debuttava sulla panchina del Lecce. In zona salvezza torna a vincere la Reggina, e soprattutto ritorna a segnare un gol dopo sette turni: la rete dell’italo-albanese Ador Gjuci al Martina è forse la rete più giovane nella storia dei reggini, che pur rimanendo ultimi si avvicinano al penultimo posto occupato dall’Aversa Normanna (superata a Matera). Sempre più male il Savoia, travolto a Messina per 3-0, e i bianconeri hanno scelto di affidarsi a mister Aldo Papagni. Ko per l’Ischia a Barletta e anche per il Melfi a Cosenza.

Nella diciannovesima giornata si segnalano 28 gol e 5 espulsioni di cui una dalla panchina (quella di Gattari della Vigor Lamezia), ma passiamo a descrivervi la formazione della settimana nel girone C secondo TuttoLegaPro.com.

 

PORTIERE

Riccardo Piscitelli (Benevento): almeno un paio di interventi che dimostrano il recupero completo di questo portiere dopo il lungo infortunio.

 

DIFENSORI

Guillaume Gigliotti (Foggia): disputa una gara complessivamente tranquilla senza mai concedere varchi alle punte della Paganese.

Gaetano Ungaro (Reggina): i calabresi giocano una partita di grande sacrificio e difendono bene sulla fascia destra.

Alessandro Radi (Barletta): come al solito è tra i migliori della squadra nella difesa, che è la meno battuta nel girone C dopo quella del Foggia.

 

CENTROCAMPISTI

Michel Cruciani (Casertana): il solito combattente, recupera tantissimi palloni assurgendosi a fonte del gioco arretrata.

Giuseppe Maimone (Reggina): schierato a sinistra è molto abile a servire Gjuci per il gol della vittoria nei confronti del Martina.

Alberto Quadri (Barletta): ottima partita nella fase di regia della propria squadra, riesce anche a segnare un gol.

Amato Ciciretti (Messina): contro il Savoia ridotto quasi ai minimi termini esprime molto del suo repertorio di velocità e tecnica.

Franco Lepore (Lecce): segna un gol davvero di ottima fattura portandosi palla dentro l’area e tirando, ma non è serata per i giallorossi, il Lamezia coglierà un pareggio storico.

 

ATTACCANTI

Umberto Eusepi (Benevento): due gol di ottima fattura entrambi su assist di Mazzeo. E’ bravo a crederci nei minuti conclusivi, perché i sanniti sono primi.

Ameth Fall (Barletta): per gli avversari è inafferrabile. Partito Floriano, ci pensa lui a prendersi la responsabilità di bucare la porta avversaria.

 

L’ALLENATORE

Salvatore Campilongo (Casertana): vittoria consecutiva numero quattro per i rossoblù che vanno in piena zona play-off. La gara è stata sbloccata all’ultimo, ma se pure i falchetti non ce l’avessero fatta, il loro allenatore li ha comunque trasformati

About Gennaro Rubino

Gennaro Rubino nasce a Lamezia Terme il 15.04.1976. Si laurea presso l’Università degli Studi di Catanzaro il 21/07/2004, con tesi di laurea in Diritto Sportivo. Dal 2008 esercita la professione di avvocato. Dal 2007, inoltre, è Agente Fifa. Ha collaborato con diversi portali sportivi (Basketnet.it, Tuttobasket.net) e dal 2003 scrive su Cittasport.it di cui è l’ideatore, cofondatore e responsabile web.

Recommended for you

Cosa ne pensi dell'articolo?