Calcio

TLP: i Top 11 del girone C

on

Il settimo turno del girone di ritorno in Lega Pro nel girone C è favorevole alBenevento, che allunga a +4 sullaSalernitana grazie agli ex perugini Campagnacci ed Eusepi, due che sanno cosa significa vincere. I sanniti hanno battuto il Melfi lasciandolo in zona play-out, mentre i granata sono stati costretti al pareggio da un buonFoggia. Lecce che prevale a fatica sul Messina ed è terzo insieme allaJuve Stabia, che ha battuto 2-0 laPaganese, mentre è uscita sconfitta dal XXI Settembre di Matera laCasertana. Play-off più lontani invece per il Catanzaro, caduto adAversa per 3-0 sotto i colpi di Mangiacasale e Mosciaro, mentre è in difficoltà in questo momento la Reggina che è uscita sconfitta dal San Vito di Cosenza e ha solo un punto di vantaggio sulla penultima. Brutta sconfitta per il Savoia a Ischia, mentre la Lupa Roma ha ottenuto tre punti col minimo sforzo a Barletta. Solo pareggio tra Lamezia e Martina Franca.
24 le reti segnate nella settima giornata di ritorno, ben 7 le vittorie interne, due i pareggi e una sola la vittoria esterna. Questi i migliori undici secondo TuttoLegaPro.com.

PORTIERE

Pasquale Pane (Benevento): non c’è niente da fare per lui sulla grande soluzione balistica scelta da Pinna per l’uno a uno melfitano, ma in altre circostanze salva la propria porta.

DIFENSORI

Paride Pinna (Melfi): bellissimo il calcio di punizione che finisce in porta sotto il sette contro il Benevento. Rientro importante per i melfitani, anche se il risultato del campo è infelice.

Ciro De Franco (Matera): lo stopper fa buona guardia mostrando il massimo dell’attenzione possibile. È lui che calcia direttamente in porta il pallone poi deviato da Iannini per il due a zero.

Felipe Curcio (Lupa Roma): dei due terzini è quello che prende più iniziative in avanti in una partita molto difficile dal punto di vista tecnico e fisico.

CENTROCAMPISTI

Fabio Mangiacasale (Aversa Normanna): entra immediatamente in partita e trafigge Bindi nel primo tempo, per poi ripetersi nel secondo. Grande partita da parte sua e dei compagni.

William Jidayi (Juve Stabia): azzecca il primo inserimento in area avversaria e realizza il gol del vantaggio sulla Paganese. La squadra grazie a questo è ora al terzo posto in attesa del big match di Lecce.

Gaetano Iannini (Matera): il primo gol che realizza è molto bello, il secondo è invece più casuale. Comunque si può attribuire la terza doppietta in campionato a questo centrocampista di rendimento.

Cristian Caccetta (Cosenza): ha il merito di chiudere il derby con la Reggina segnando il gol del definitivo 2-0. Conferma di essere un acquisto azzeccato per duttilità e qualità.

ATTACCANTI

Manolo Mosciaro (Aversa Normanna): su punizione dà uno sfoggio delle sue capacità insaccando la palla del due a zero, come aveva fatto in precedenza Mangiacasale.

Pietro Iemmello (Foggia): mette seriamente in difficoltà la difesa salernitana allungandone la struttura, e per questo riesce a creare varchi in cui i compagni si inseriscono, e realizza anche due gol.

Saveriano Infantino (Ischia): due gol al Savoia permettono agli isolani di sorpassare in classifica gli oplontini. Insistendo sul fattore campo la sua squadra può risollevarsi ancora.

L’ALLENATORE

Alessandro Cucciari (Lupa Roma): la sua squadra interrompe la serie positiva del Barletta che durava da undici turni, e commette pochi errori in difesa. I romani sembrano aver ritrovato la grinta dei momenti migliori anche perché al Puttilli non era facile vincere.

About Gennaro Rubino

Gennaro Rubino nasce a Lamezia Terme il 15.04.1976. Si laurea presso l’Università degli Studi di Catanzaro il 21/07/2004, con tesi di laurea in Diritto Sportivo. Dal 2008 esercita la professione di avvocato. Dal 2007, inoltre, è Agente Fifa. Ha collaborato con diversi portali sportivi (Basketnet.it, Tuttobasket.net) e dal 2003 scrive su Cittasport.it di cui è l’ideatore, cofondatore e responsabile web.

Recommended for you

Cosa ne pensi dell'articolo?