Volley

Suicidio Volley Soverato, ora i Play-Out!

on

Volley Soverato – Lardini Filottrano   2-3  

PARZIALI SET: 25/13; 25/14; 23/25; 22/25; 12/15

VOLLEY SOVERATO: Bacciottini, Paris (L), Travaglini 12, Pesut ne, Roani 19, Aluigi 12, Bertone ne, Minati 18, Gili 2, Frigo 16, Burduja 1, Smutna 6. Coach: Mauro Chiappafreddo

LARDINI FILOTTRANO: Karic 25, Corazza 3, Stincone 2, Feliziani (L), Baroli 6, Carloni 1, Cavestro 8, Martinelli 16, Malavolta, Rita 5, Lupidi 1, Argentati 3. Coach: Luca Paniconi

ARBITRI: Paravano Lucia – Del Vecchio Federico

Durata set: 22’, 20’, 27’, 31’, 18’. Tot 1h58’

Muri: Soverato 11; Filottrano 11

Quello che nessuno si sarebbe aspettato né ad inizio stagione e neanche prima dell’ultima sfida di campionato, purtroppo, è invece successo. Stiamo parlando del suicidio del Volley Soverato che, al “Pala Scoppa” contro l’ultima della classe, il già retrocesso Lardini Filottrano, perde tre a due al tie – break, dopo essere stato avanti due set a zero e 18-14 nel terzo parziale. Dopo questa ennesima sconfitta casalinga della stagione, e quest’altra grande brutta figura, il Soverato del presidente Matozzo è costretto, ora, a disputare il play out per non retrocedere contro la Entu Olbia.  C’è ancora tanta incredulità in riva allo Ionio per quanto accaduto nelle mura del “Pala Scoppa”; non ci sono spiegazioni, aggettivi, attenuanti che tengano. Questa volta coach Mauro Chiappafreddo e le sue ragazze, hanno davvero combinato qualcosa di impensabile. Meritati i fischi a fine gara (dopo aver sopportato un’intera stagione di delusioni ci mancava pure) e applausi scroscianti per le giovani ospiti che, giunte a Soverato nella tardissima serata di sabato (erano trascorse le 24) in autobus e, senza alcun allenamento di rifinitura e, ancora, con la retrocessione in tasca da una settimana, sono state capaci di compiere un’impresa, con grandissima complicità da parte di Travaglini e compagne. Non si salva nessuno. La società e tutto l’ambiente biancorosso stanno raccogliendo solamente delusioni; dopo tanti sacrifici, in tutti questi anni, non si può buttar via una serie A in questo modo. Adesso, tutti sotto con il lavoro, ancora di più. Ci sono da disputare almeno due partite; ricordiamo, infatti, che il play out sarà disputato al meglio delle tre gare, con gara 1 in programma in Calabria domenica prossima. Il Soverato non può retrocedere! Chi ancora non abbia chiaro questo concetto, è meglio che se lo metta bene in testa.

Saverio Maiolo   

Ufficio Stampa Volley Soverato

About Gennaro Rubino

Gennaro Rubino nasce a Lamezia Terme il 15.04.1976. Si laurea presso l’Università degli Studi di Catanzaro il 21/07/2004, con tesi di laurea in Diritto Sportivo. Dal 2008 esercita la professione di avvocato. Dal 2007, inoltre, è Agente Fifa. Ha collaborato con diversi portali sportivi (Basketnet.it, Tuttobasket.net) e dal 2003 scrive su Cittasport.it di cui è l’ideatore, cofondatore e responsabile web.

Recommended for you

Cosa ne pensi dell'articolo?