Volley

Spike Volley Lamezia campione regionale Under 13 maschile

on

Ennesimo risultato di prestigio per la neonata società di pallavolo giovanile Spike Lamezia, che arricchisce la sua bacheca con un altro titolo regionale maschile.
In un remake della finale regionale under 14 , il 20 giugno a Reggio Calabria si sono disputate le finali regionali under 13 di pallavolo maschile con nuovamente in campo Spike Lamezia, Corissano volley e Mymamy Reggio Calabria, segno che le 3 società stanno ben lavorando a livello giovanile.
Alla fine della giornata e dopo 3 gare avvincenti la Spike Lamezia della presidente Valentina Bonadonna si è laureata campione regionale under 13 maschile battendo in finale il Corissano volley col punteggio di 2-1.
Il pomeriggio afoso si era aperto con la vittoria agevole degli Spikers  per 2-0 sui padroni di casa della Mymamy Reggio Calabria.
La seconda gara ha visto difronte i giovani reggini, letteralmente trasformati rispetto alla gara d’ esordio, contro gli under del Corissano. Ne é nata una partita equilibrata e avvincente che alla fine ha premiato la formazione jonica, che ha comunque dovuto sudare le proverbiali sette camicie per avere la meglio sui mai domi reggini col punteggio di 2-1.
A questo punto la terza partita risultava decisiva per decretare la squadra campione regionale della categoria.
Davanti ad una buona cornice di pubblico presente sugli spalti del famoso Palloncino di Reggio Calabria i ragazzi hanno dato vita ad una finale entusiasmante.
Da una parte la neonata Spike Lamezia , società nata un solo anno fa grazie all’ entusiasmo ed alla passione di Mimmo Bruni, Giancarlo Grandinetti, Francesco Savio e Francesco Piccioni, tutti da una vita sul parquet, e dall’ altra parte della rete il Corissano volley, una sorta di fusione tra la pallavolo Rossano ed il Corigliano volley di serie A2 che sta dando vita ad un progetto giovanile ambizioso. A sedere sulle rispettive panchine da un lato il prof. Mimmo Bruni, coadiuvato dalla dirigente Romina Di Spena ( assente per motivi di lavoro mister Francesco Savio) dall’altro Giovanni Marcianò.  Il primo set si è concluso ad appannaggio della squadra lametina.
Gli ausonici però non ci stanno e ribaltano la situazione nel secondo set ristabilendo la parità.
Tutto rimandato al terzo set, decisivo per assegnare la vittoria finale. Lamezia dopo vari capovolgimenti di fronte fa l’ allungo decisivo, portandosi a condurre 24-18. Ormai sembra fatta ma, complice un pò di stanchezza e la caparbietà degli ausonici, subisce la rimonta del Corissano che rosicchia un punto alla volta avvicinandosi pericolosamente fino al meno uno. Alla fine però con uno scatto d’ orgoglio la Spike Lamezia riesce a spuntarla col risultato di 25-23 che sancisce la vittoria per 2-1 dei giovani Spikers, facendo esplodere di gioia la metà campo lametina. Sarà il capitano Simone Savio ad alzare la coppa regionale under 13.
Questo prestigioso trofeo va ad aggiungersi al titolo di campione regionale under 14 ( con conseguente accesso alle finali nazionali) ed al titolo provinciale under 12 (conquistato pochi giorni prima dai giovanissimi Capriglia, Mercuri, Iannò e Cardamone) e premia il lavoro svolto con passione e competenza da una società così giovane, che si propone come punto di riferimento della pallavolo giovanile lametina con la speranza di riportare il vivaio locale ai posti che gli competono.

SPIKE Lamezia: 13 Augello Paolo, 16 Villella Domenico, 19 Tutino Daniel, 26 Tarquini Marco, 27 Notaro Giovanni, 29 Castagna Kevin, 31 Isabella Nino, 32 Savio Simone (k), 34 Cardamone Andrea, 56 Sesto Simone. All. Bruni Emilio e Savio Francesco , dir. acc. Di Spena Romina.

About Gennaro Rubino

Gennaro Rubino nasce a Lamezia Terme il 15.04.1976. Si laurea presso l’Università degli Studi di Catanzaro il 21/07/2004, con tesi di laurea in Diritto Sportivo. Dal 2008 esercita la professione di avvocato. Dal 2007, inoltre, è Agente Fifa. Ha collaborato con diversi portali sportivi (Basketnet.it, Tuttobasket.net) e dal 2003 scrive su Cittasport.it di cui è l’ideatore, cofondatore e responsabile web.

Recommended for you

Cosa ne pensi dell'articolo?