Sport

WEVZA TOURNAMENT 2019 “8 NAZIONI” Sorpresa a Camigliatello. Il Belgio batte l’Italia

on

Azzurrini battuti 3-0 dai pari età belga. Grande successo di pubblico con oltre 1000 persone ad assistere alla finale

ITALIA – BELGIO 0-3 (22-25, 23-25, 23-25)

ITALIA: Catania (L), Ferrato 1, Crosato 6, Michieletto 8, Disabato 9, Pol, Stefani 1, Gianotti 3, Rinaldi 11, Porro 2. Non entrati: Magalini, Cianciotta. Allenatore: Fanizza

BELGIO: Fafchamps, Peeters, Rotty 14, Plaskie 9, D’heer 10, Perin (L), Ocket, De Saedeleer 7, Van de Velde 9. Non entrati: Geudens, Verbruggen, Mc Cluskey, Va Elsen, Fransen. Allenatore: Moyaert

ARBITRI: Weiss (GER) e Costa (POR)

DURATA SET: 22’, 25’, 24’. Tot. 71’.

NOTE: Italia: bs 16, ace 1, ric. pos. 59%, att. 43%, muri 3. Belgio: bs 19, ace 3, ric. pos. 54%, att. 47%, muri 6.

E’ il Belgio la nazionale vincitrice del WEVZA Tournament 2019, “8 Nazioni”. I giovani “dragoni” rossi hanno messo ko l’Italia con il punteggio di 0-3 al termine di una partita quasi sempre condotta avanti.

Spigliati, determinati, senza troppi fronzoli, D’Heer e compagni hanno giocato una partita ad alta intensità. Un ritmo a cui l’Italia non è quasi mai riuscita a rispondere con il piglio giusto. La squadra di Fanizza è sembrata

troppo timorosa e anche quando ha avuto molteplici occasioni per provare a ribaltare le situazioni di gioco a proprio favore, ha mancato di lucidità. In grande evidenza lo schiacciatore Rotty (autore di 14 punti, MVP

del torneo). Fanizza ha provato più volte a ribaltare la situazione inserendo Rinaldi al posto di uno spento Stefani. Sorretta dall’ingresso del martello emiliano (11 punti con il 58% in attacco), la nazionale italiana ha

provato fino all’ultimo pallone, ma il Belgio ha sempre dimostrato di essere superiore. Al terzo posto si è classificata l’Olanda che ha battuto nella finale 3-4° posto il Portogallo.

I migliori della manifestazione

Questi i premi individuali: Mvp: Rotty  (Belgio), miglior libero Perin (Belgio), miglior palleggiatore Porro (Italia), miglior opposto Brilhuis (Olanda), miglior centrale D’Heer (Belgio), miglior schiacciatore Rinaldi (

Italia). Grande cornice sugli spalti del palazzetto di Camigliatello Silano con oltre 1000 persone che hanno assistito alla finale tra Italia e Belgio.

Grande festa in casa Belgio con la squadra che ha ricevuto le medaglie d’oro e la coppa dal vicepresidente

nazionale Fipav, Giuseppe Manfredi e dal sindaco del comune di Spezzano della Sila, Salvatore Monaco. Soddisfatto il direttore operativo della manifestazione e presidente del comitato organizzatore locale, Gianni

Guida: “E’ stata una settimana molto importante per il nostro territorio sotto tutti i punti di vista. Siamo contenti perché nel nostro piccolo abbiamo dato un contributo alla crescita della nostra comunità. Stiamo

intraprendendo un rapporto di collaborazione importante con la Fipav nazionale e di questo non possiamo che andarne fieri”.

LA CLASSIFICA FINALE

1. Belgio

2. Italia

3. Olanda

4. Portogallo

5. Spagna A

6. Germania

7. Francia

8. Spagna B

6 allegati

About Gennaro Rubino

Gennaro Rubino nasce a Lamezia Terme il 15.04.1976. Si laurea presso l’Università degli Studi di Catanzaro il 21/07/2004, con tesi di laurea in Diritto Sportivo. Dal 2008 esercita la professione di avvocato. Dal 2007, inoltre, è Agente Fifa. Ha collaborato con diversi portali sportivi (Basketnet.it, Tuttobasket.net) e dal 2003 scrive su Cittasport.it di cui è l'ideatore, cofondatore e responsabile web.

Recommended for you

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com