Giovanili

La Under 19 vola ai quarti di finale: l’avversario sarà l’Abruzzo! Eliminate Under 15 ed Under 17

on

 I ragazzi di Salerno ottengono un pass che mancava da molto tempo. Sfortunate le selezioni di De Sensi e Ferragina

Fiuggi, 15 aprile 2019 – L’Under 19 di Mister Salerno vola ai quarti di finale del Torneo delle Regioni come migliore delle tre seconde grazie al punto ottenuto contro la Puglia al “Fraiegari” di Piglio.

Per il quinto anno consecutivo, dunque, una selezione calabrese approda tra le migliori otto d’Italia dopo che tre volte Mister De Sensi con le Under 17 (Lombardia2015, Calabria2016 e Abruzzo2018) ed una Mister Mercuri con la Under 15 (Trentino2017) avevano raggiunto il passaggio del turno eliminatorio.

Una soddisfazione immensa per tutto lo staff tecnico, per tutti i ragazzi e per la dirigenza del CR Calabria, Presidente Mirarchi su tutti. L’Under 19 in queste tre giornate di gara si è dimostrata forte, cinica ed intelligente: ha saputo soffrire quando è stata messa sotto pressione, ha colpito gli avversari nei momenti giusti ed ha con diligenza e sagacia tattica controllato il gioco nelle fasi più opportune.

L’avversario da affrontare sarà ora l’Abruzzo che ha vinto il proprio girone con lo stesso score della Calabria, due vittorie ed un pareggio.

Domani giorno di riposo e mercoledì si tornerà in campo alle ore 15:00 al campo comunale di Colleferro per continuare a sognare.

“Sono molto contento per questa qualificazione – dichiara Mister Salerno – visto che mancava da tempo: sin dai primi raduni avevo intuito che questo fosse un gran gruppo ed i ragazzi me lo hanno dimostrato.

Questo risultato lo dedichiamo al Presidente Mirarchi che ha fortemente voluto darmi una seconda chance dopo il brutto risultato dello scorso anno.

Mi dispiace per l’eliminazione delle selezioni di Mister De Sensi e Mister Ferragina che sono fuori soltanto per degli episodi sfortunati. Ora il meritato riposo e testa alla prossima sfida”.

I tabellini e le cronache

U15 Puglia – U15 Calabria 2-0 (0-0)

Puglia: Corallo, Fioretti, Lambiase, Dachille, Riefolo, Scanzano (dal 34’st Balducci), Cascella, Demichele (dal 21’st Nestola), Graziano, Cavorsi (dal 22’st Montrone), De Tullio (dal 5’st Saponaro). A disp.: Caputo, Sfrecola, Lorusso, Petrignani, Ardito. All.: Sig. Dalena
Calabria: Scalise, Imbrogno, Risuleo (dal 14’st Morelli), Spadafora, Filice, Passarelli, Quirino (dal 8’st Lagani), Mollo (dal 23’pt Rugnetta), Salvatore (dal 1’st Mauri), Stasi, Muto (dal 1’st Triolo). A disp.: Gualtieri, Vizza C., Vizza A., Parisi. All.: Ferragina
Arbitro: Sig. Vicalvi (Sez. Frosinone)
Marcatori: al 7’st Fioretti, al 32’st Montrone

I ragazzini terribili di Mister Ferragina sono eliminati dal TdR 2019. Il primato in classifica con cui si apre la giornata cambia inesorabilmente a seguito della sconfitta rimediata nella gara odierna contro la Puglia.

La beffa è che anche il pareggio avrebbe qualificato capitan Filice e compagni considerata la vittoria del Bolzano contro il Molise.

I ragazzi sono apparsi molto stanchi e contratti dìed il 442 scelto da Mister Ferragina non ha dato i frutti sperati.

Infatti l’approccio migliore è quello dei ragazzi di Dalena, che si distendono bene in verticale sulle corsie laterali, riuscendo a guadagnare un paio di corner nel giro dei primi 10’, con Graziano che al 9’, sul secondo di questi tiri dalla bandierina, non inquadra lo specchio della porta di testa.

Quirino, innescato sulla sinistra dal bel passante lungolinea di Passarelli, tira alto da buona posizione, ma è solo un lampo.

seguire riprende subito lo slancio offensivo della Puglia, molto propositiva in particolare sulla fascia destra. Dopo un paio di sortite pugliesi è ancora il 9 calabrese ad avere una buona chance.

Nella ripresa è sempre Puglia in pressione, vicinissima al vantaggio in più occasioni. Al 7’ Fioretti prima cerca gloria dalla distanza – attento Scalise – poi, sul corner seguente, sblocca il parziale risolvendo al meglio una mischia in area, portando meritatamente avanti i suoi.

Galvanizzato, lo stesso Fioretto prova a bissare al 13’, ma il suo colpo di testa sulla punizione di Riefolo dalla destra termina alto.

La Calabria non molla e si riaffaccia in avanti al 19’, quando serve un grande riflesso di Corallo sulla bomba su punizione – proprio sulla linea del limite – del subentrato Lagani.

Al 27’ la doccia fredda con il raddoppio della Puglia raddoppia merito della perla del neoentrato Montrone che da fuori area lascia partire un missile di prima intenzione che non lascia scampo a Scalise mettendo in cassaforte vittoria e primato nel girone.

“E’ davvero un peccato non aver raggiunto la qualificazione.

Oggi si è fatta sentire la stanchezza ed i ragazzi non erano lucidi.

Non posso rimproverare nulla ad un gruppo fantastico che mi ha regalato grosse soddisfazioni.

Certo dispiace, ma alla fine sono contento che la squadra abbia dimostrato di avere un alto tasso tecnico.

Purtroppo siamo fuori, ma questo fa parte del gioco.”

U17 Puglia – U17 Calabria 0-2 (0-1)

Puglia: Tricarico, Stefanachi (dal 1’st Amodio), Pinto, Cordola (dal 1’st Dinoia), Basile, Inchingolo (dal 27’st Prudente), Mariani (dal 1’st Daleno), Rosato (dal 1’st Mercurio), Iaia, Pacucci, Chirivi (dal 1’st Atif). A disp.: Liso, Amodio, De Lucia, Conversano. All.: Sig. Del Vecchio
Calabria: Martino (dal 34’st Papa), Pedicone, Marte, Tutino, Virgara (dal 25’st Natale), Verso (dal 17’st Canaliu), Marchio (dal 33’st Megale), Fiorentino, Pittella (dal 42’st Mangano), Polimeni (dal 29’pt Magnavita), Petcu (dal 11’st Pitale). A disp.: Falcone, Albanese, Natale. All.: Sig. De Sensi
Arbitro: Sig. Ruggiero (Sez. Frosinone)
Marcatori: al 6’pt Virgara, al 42’st Magnavita
Ammoniti: Pedicone (C)

I De Sensy boysa con un gol per tempo regolano la Puglia nella terza giornata del girone D.

Grosso rammarico dunque per la selezione Under 17 che pur avendo disputato un ottimo torneo esce a cause di tre calci piazzati (due rigori ed una punizione).

La Calabria ha avuto la meglio essendosi dimostrata più concreta ed aggressiva sotto porta, al contrario di una Puglia che ha fallito diverse palle-gol nel corso degli 80’ di gioco, errore pagato a caro prezzo.

Una bella partita a Piglio, giocata dalle due squadre in maniera propositiva ma soprattutto in un clima disteso e sportivo.

Il primo acuto del match se lo ritagliano i pugliesi, che dopo neanche un minuto di gioco cercano la rete con il fendente di Pacucci, Martino è in posizione e fa sua la sfera.

La Calabria risponde alla grande portandosi in vantaggio al primo vero affondo: azione corale che si sviluppa sulla fascia sinistra, palombella in area e Virgara trafigge Tricarico con un pregevole tiro al volo di prima intenzione.

Al 25’ ancora Virgara colpisce di testa ma la palla termina fuori di poco.

A seguire è la Puglia ad avere due nitide occasioni ma Martino compie due autentici miracoli negando la gioia del gol agli attaccanti pugliesi.

Nella ripresa capitan Tutino e compagni dopo aver subito inizialmente il ritorno degli avversari, si impadronisce del campo cercando insistentemente il raddoppio.

Prima Magnavita e poi Pitale vanno vicini al gol.

I pugliesi reagiscono e vanno vicini al pari con Dinoia che colpisce la traversa Per la più famosa legge del calcio, passa poco e la Calabria insacca il raddoppio, chiudendo la sfida: segna Magnavita in area dopo la traversa di Tutino.

Al triplice fischio bel terzo tempo tra atleti e dirigenti in campo. “Dispiace uscire dal Torneo dopo che avevamo disputato tre ottimi incontri.

Queste manifestazioni non si vincono solo con la bravura ma anche con una buona dose di fortuna.

Quest’anno ci è girata male ma devo fare un plauso a questi ragazzi che si sono dimostrati davvero forti e meritevoli del passaggio del turno.

Purtroppo è andata male, pazienza, questo è il calcio”.

U19 Puglia – U19 Calabria 1-1 (0-1)

Puglia: De Santis (dal 22’st Capossele), Lamacchia, Maselli, Giaracuni (dal 1’st Touray), Santoro, Lucatelli (dal 15’st Muciaccia), Losacco, Lavacca, Lorenzo (dal 16’st Lobjanidze), Ismael (dal 22’st Serino). A disp.: Daugenti, Andriani, Serino. All.: Sig. Tavarelli
Calabria: Marra, Isabella, Alfano, Carlo (dal 10’st Panetta), Neri (daò 8’st Wojcik), Martino (dal 15’st Zuccalà), Pisani (dal 23’st Gullo), Liparota, Calabrese (dal 36’st Lombardi), Battaglia, Parrello. A disp.: Risoli, Crispino, Verduci, Gliozzi. All.: Sig. Salerno
Arbitro: Sig. Mattacola (Sez. Frosinone) Assistenti: Sig. Fabrizi (Sez. Frosinone) e Sig. Raganelli (Sez. Roma 1)
Marcatori: al 44’pt Parrello, al 22’st Lavacca
Ammoniti:

Un pareggio che sa di vittoria! Il punto conquistato contro la Puglia fa volare l’Under 19 di Mister Salerno ai quarti di finale del TdR2019.

Una gara equilibrata e serena, disputata in un clima di sportività e condivisione. Partita che a Piglio comincia su ritmi veramente blandi e continua per tutti i novanta minuti complici il caldo, la stanchezza e la paura di perdere sul più bello ciò che si era conquistato meritatamente sul campo.

Il primo acuto del match è di marca calabrese, con la conclusone di Carlo che non preoccupa De Santis.

La Puglia però non resta a guardare e replica al 22’ con la battuta dal limite di Giaracuni, che tuttavia non inquadra lo specchio della porta.

Nella seconda parte del primo tempo, tuttavia, capitan Neri e compagni guadagnano fiducia, ma soprattutto terreno.

La superiorità è legittimata dalla rete di Parrello che con un tiro preciso trafigge De Santis. Al rientro in campo dagli spogliatoi, la squadra di Tavarilli riprende a giocare in maniera più aggressiva, determinata a ristabilire la situazione di parità.

La Calabria che cerca di arginare le sfuriate dei pugliesi, che però in questo frangente della sfida hanno più gamba, merito anche delle sostituzioni operate da Tavarilli.

Al 24’ della ripresa, dopo un nuovo tentativo di Ismael, la Puglia riesce ad andare a segno, riequilibrando la situazione:

bell’azione corale sulla trequarti avversaria, imbucata filtrante per il taglio di Lavacca, che incrocia di prima intenzione col mancino e pesca l’angolino, certificando l’1-1.

Negli ultimi 20’ di gioco succede veramente poco: il risultato appaga entrambe le squadre, già certe della qualificazione, così al triplice fischio è festa condi

About Gennaro Rubino

Gennaro Rubino nasce a Lamezia Terme il 15.04.1976. Si laurea presso l’Università degli Studi di Catanzaro il 21/07/2004, con tesi di laurea in Diritto Sportivo. Dal 2008 esercita la professione di avvocato. Dal 2007, inoltre, è Agente Fifa. Ha collaborato con diversi portali sportivi (Basketnet.it, Tuttobasket.net) e dal 2003 scrive su Cittasport.it di cui è l'ideatore, cofondatore e responsabile web.

Recommended for you

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com