Rugby

Rugby Reggio beffato dal Benevento!

on

Esordio sfortunato di fronte al proprio pubblico per la Rugby Reggio Calabria, che subisce la meta del sorpasso a pochi minuti dal termine e incassa così la quinta sconfitta consecutiva; il punto di bonus difensivo permette ai gialloneri di risalire a -15 in classifica, i quattro punti conquistati dal Benevento proiettano invece i sanniti sempre più al comando del girone 4. Dirige l’incontro il Sig. Schilirò della sezione di Catania.

Il primo quarto di gara è tutto di marca reggina e al primo affondo arrivano i primi punti con Mitchell che centra i pali dalla piazzola; la stessa apertura potrebbe bissare dopo pochi minuti ma il calcio non è preciso e si resta sul 3-0; l’inizio veemente e il miglior approccio della formazione di casa si manifestano in una difesa aggressiva sui punti d’incontro e in una costante pressione sugli avversari che porta i suoi frutti: a pagare è il centro Casillo che commette il terzo tenuto a terra per i sanniti e viene punito con il cartellino giallo. La Rugby Reggio sfrutta la superiorità numerica e trova subito la marcatura pesante: rimessa laterale al limite dei 22, ovale al largo sulla sinistra a tutto campo, punto d’incontro, gioco nuovamente aperto sulla destra, avanzamento, poi Blandino serve Gattuso che si invola lungo linea e va in meta; Mitchell manca la trasformazione, parziale di 8-0. Il Benevento non ci sta e si porta in avanti, ma la difesa giallonera è solida e non si fa sorprendere, i reggini respingono gli attacchi e non cedono in mischia chiusa sui propri cinque metri; nel finale è ancora il XV di casa ad essere protagonista: ennesimo pallone recuperato in ruck, possesso nei 22 avversari ma l’ovale è perso in avanti, poi da una rimessa a centrocampo il pack forma una maul che avanza prepotentemente fino ai 22 metri biancocelesti, vantaggio e gioco aperto, altro fallo degli ospiti e calcio di punizione: da posizione favorevole Mitchell non centra però i pali e si va al riposo sul risultato di 8-0.

In avvio di ripresa due falli dei reggini consentono ai campani di guadagnare una touche a cinque metri, la maul che ne nasce viene contrastata bene e portata a terra, ma l’ovale viene giocato veloce in mezzo al campo e con un gran guizzo l’estremo Altieri sfugge a un paio di placcaggi e va in meta sotto i pali; Pascucci trasforma, 8-7 il parziale. Nelle successive fasi di gioco a viso aperto ad avere la meglio è però nuovamente la Rugby Reggio: da un possesso a centrocampo i gialloneri spostano il gioco sulla sinistra, ovale per Cutrupi che serve Salayman che si libera del primo placcatore e sfrutta tutto il suo fisico per liberarsi di altri due avversari e involarsi in meta; la trasformazione di Mitchell da posizione angolata è corta di un soffio, il tabellino segna 13-7. L’indisciplina e il nervosismo dei sanniti portano l’incontro a quello che potrebbe essere un punto di svolta: a distanza di un paio di minuti il mediano di mischia Botticella e il flanker Giangregorio vengono puniti con due gialli per aver colpito volontariamente gli avversari a gioco fermo, nella seconda occasione i padroni di casa non piazzano dalla distanza e vanno in rimessa laterale per sfruttare la doppia superiorità numerica, ma l’azione sfuma per un velo; il quarto cartellino giallo di giornata viene poi comminato all’indirizzo del reggino Masuero, che placca al collo un avversario e finisce anche lui in panca puniti; il gioco è ora rotto, la stanchezza sia fisica che mentale comincia ad essere accusata e a pagare il prezzo più alto è il XV di coach Huygen, che nel finale viene pesantemente punito in quello che è solo il secondo momento di cedimento nella ripresa, e forse nell’intera gara: da un turnover nei 22 gialloneri, la piattaforma d’attacco sannita trova lo spazio sulla sinistra per aggirare i reggini, Casillo sfugge agli ultimi tentativi di placcaggio, entra in area di meta e si accentra i più possibile prima di schiacciare l’ovale a terra per favorire la trasformazione che potrebbe valere il sorpasso; Pascucci ringrazia, le sue gambe non tremano e l’ovale centra l’H: Benevento per la prima volta in vantaggio, +1 a una manciata di minuti dal termine. La Rugby Reggio accusa il colpo e non riesce a costruire l’occasione per provare il controsorpasso e tornare davanti, così al fischio finale dell’arbitro il tabellino segna Reggio Calabria 13 – Benevento 14.

La meta subita nel finale non cancella quanto di buono ha mostrato la squadra durante tutto l’incontro: l’approccio deciso e la difesa aggressiva, misti al gran lavoro dei fetchers nel breakdown, hanno permesso di giocare in campo avversario e di muovere il pallone con più sicurezza, con i trequarti che si sono mostrati concreti e incisivi così come solido e compatto è stato il pack che pur rimaneggiato in prima linea si è ben comportato al cospetto dei più quotati sanniti. La sconfitta, dando il giusto merito al Benevento che nel momento più delicato della ripresa in inferiorità numerica dopo la meta reggina non ha ceduto e ha mantenuto la lucidità per affondare poi il colpo decisivo, al netto degli errori al piede passa inevitabilmente proprio dal mancato allungo oltre break quando l’inerzia della gara sembrava volgere in favore dei gialloneri; il punto di bonus difensivo, alla luce di quanto visto in campo, è solo una magra consolazione se confrontato con i ben più pesanti quattro che si sarebbero potuti conquistare. L’appuntamento con la vittoria è dunque ancora una volta rimandato.

Rugby Reggio Calabria – Benevento 13 – 14

1°t

cp Mitchell 3-0

cart giallo Casillo (Bn)

meta Gattuso 8-0

2°t

meta Altieri G., trasf Pascucci 8-7

meta Salayman 13-7

cart giallo Botticella M. (Bn)

cart giallo Giangregorio (Bn)

cart giallo Masuero (Rc)

meta Casillo, trasf Pascucci 13-14

Reggio Calabria

Cutrupi, Gattuso (Cangemi), Filardo, Autelitano, Bernardo (Salayman), Mitchell, Ripepi (Selvaggio), Blandino, Sorbara, Cervasio, Gallipoli (Masuero), Maesano (Confido), Pedà (Khaoua), Bercich, Scappatura (Ippolito).

Benevento

Altieri G., Timossi, Casillo, Bocchino (Guarente), Altieri A., Pascucci, Esposito (Botticella M.), Cremonesi, Petrone (Mazzone), Giangregorio, Ricco (Calicchio), Valente, Notariello, Racioppi, Bosco (Santosuosso – Botticella L.).

A disposizione: Mastrangeli.

Umberto Chirico – Responsabile Comunicazione ASD Rugby Reggio Calabria

foto © Anna Maria Basile

About Gennaro Rubino

Gennaro Rubino nasce a Lamezia Terme il 15.04.1976. Si laurea presso l’Università degli Studi di Catanzaro il 21/07/2004, con tesi di laurea in Diritto Sportivo. Dal 2008 esercita la professione di avvocato. Dal 2007, inoltre, è Agente Fifa. Ha collaborato con diversi portali sportivi (Basketnet.it, Tuttobasket.net) e dal 2003 scrive su Cittasport.it di cui è l'ideatore, cofondatore e responsabile web.

Recommended for you

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0
Connecting
Please wait...
Invia un Messaggio

Spiacenti, non siamo online. Ti preghiamo di lasciare un messaggio

* Nome e Cognome
* Email
* La tua richiesta
Accedi

Hai bisogno d'aiuto? Richiedi supporto online

* Nome
Siamo Online!
Feedback

Aiutaci a migliorare. Lasciaci un consiglio

Come giudichi il nostro servizio?