Volley B

Raffaele Lamezia distratta. Il Tonno Callipo conquista un punto allo “Sparti”

on

VOLLEYNSIEME RAFFAELE LAMEZIA – TONNO CALLIPO VV 3-2 (26-28, 25-15, 27-29, 25-18, 15-3)

LAMEZIA: Lo Riggio 6, Graziano (L), Citriniti 14, Pasciuta 13, Esposito 2, L. Ferraro, Porfida 21, Butera  11, Mancuso, Piccioni 7, M. Sacco (L), Procopio, Mafrici. ALL: A. Ferraro.

VIBO VALENTIA: Montesanti 1, Bonanno, Raffaele 12, Morelli 2, Vivona 3, Palmieri 8, Salmena 22, Sorrenti, Barbera 18, Paradiso 6, Di Renzo, Barbuto (L), Cugliari (L). ALL: S. Amerato.

ARBITRI: Venuti Maurizio (1°) e Molino Marco (2°) entrambi della provincia di Messina.

Serve il tie-break per aggiudicare il derby tra VolleYnsieme Raffaele Lamezia e Tonno Callipo Vibo Valentia in un PalaSparti chiuso al pubblico, date le ultime vicende che hanno coinvolto diverse strutture sportive lametine. Una prova sottotono quella dei lametini che subiscono la freschezza e la spensieratezza dei giallorossi. I vibonesi vendono cara la pelle e danno parecchio filo da torcere al Lamezia che alla fine fa prevalere la propria esperienza riacciuffando il match e conquistando 2 punti. “È stata una partita non giudicabile resa ancora più pesante dall’assenza del pubblico. – afferma Salvatore Torchia dello staff tecnico lametino – I complimenti vanno solo ai giovani della Tonno Callipo che senza aver nulla da perdere hanno messo il cuore e qualcos’altro in campo. Noi dobbiamo fare Mea culpa perché, nonostante la dedizione al lavoro dello staff tecnico, paghiamo a caro prezzo il periodo di inattività e probabilmente dobbiamo rivedere più di qualcosa nella linea di condotta generale. Qualche nota positiva da parte dei sempre verdi Piccioni e Porfida e, faccio un’eccezione parlando di un singolo, i miei complimenti vanno anche e soprattutto a Stefano Graziano che, chiamato in un ruolo non suo come quello del Libero, ha sfoderato una prestazione incoraggiante e questa era una cosa che desideravo da tempo. Il resto lo fa la cronaca di una partita surreale giocata in un vergognoso silenzio per lo sport lametino”.

Ufficio Stampa VolleYnsieme Lamezia ANTONIO GATTO

About Gennaro Rubino

Gennaro Rubino nasce a Lamezia Terme il 15.04.1976. Si laurea presso l’Università degli Studi di Catanzaro il 21/07/2004, con tesi di laurea in Diritto Sportivo. Dal 2008 esercita la professione di avvocato. Dal 2007, inoltre, è Agente Fifa. Ha collaborato con diversi portali sportivi (Basketnet.it, Tuttobasket.net) e dal 2003 scrive su Cittasport.it di cui è l'ideatore, cofondatore e responsabile web.

Recommended for you

Cosa ne pensi dell'articolo?

0
Connecting
Please wait...
Invia un Messaggio

Spiacenti, non siamo online. Ti preghiamo di lasciare un messaggio

* Nome e Cognome
* Email
* La tua richiesta
Accedi

Hai bisogno d'aiuto? Richiedi supporto online

* Nome
Email
Siamo Online!
Feedback

Aiutaci a migliorare. Lasciaci un consiglio

Come giudichi il nostro servizio?