Sport

Presentata la Cronoscalata del Reventino con 160 iscritti

on

I dettagli della 17^ edizione nella conferenza stampa di oggi presso il comune di Lamezia. Dal 4 al 6 settembre si sfideranno i migliori protagonisti del tricolore, Simone Faggioli, fresco Campione Europeo, Christian Merli, Domenico Scola. La gara calabrese è undicesimo round del Campionato Italiano Velocità Montagna

Lamezia Terme (CZ), 2 settembre 2015. La diciassettesima Cronoscalata del Reventino è stata presentata questa mattina in una conferenza stampa che ha avuto luogo presso il Comune di Lamezia Terme. La cronoscalata, che si disputerà da venerdì 4 a domenica 6 settembre sui 6 km di tracciato che collega località Magolà alla caratteristica Platania, rappresenterà la seconda “finale” del Campionato Italiano Velocità Montagna, massima serie agonistica griffata AciSport, oltre a essere inserita nel calendario del Trofeo Italiano Velocità Montagna Sud. Annunciato in anteprima il numero di 160 iscritti all’undicesimo appuntamento di CIVM. Domenica passerella delle Ferrari del Club Catanzaro sul percorso.

Alla conferenza di oggi erano presenti il Vice Sindaco Francesco Caglioti, i coordinatori del Racing Team Lamezia, società che organizza l’evento, Enzo Rizzo e Sergio Servidone, oltre al Presidente dell’Automobile Club Catanzaro Eugenio Ripepe e ai personaggi principali che hanno garantito il proprio impegno per la migliore e continuativa organizzazione della gara.

Ad iscrizioni appena chiuse alle ore 12 – è stata infatti chiesta una proroga rispetto alla scadenza naturale del 31 agosto – sono stati annunciati in anteprima alcuni nomi dei maggiori protagonisti del CIVM e di eminenti piloti della regione.

Tra tutti, spicca il neo campione europeo Simone Faggioli su Norma M20 FC, probabilmente l’uomo da battere. E già si attende la sfida con gli altri grandi protagonisti del Campionato Italiano, il trentino Christian Merli su Osella FA 30 EVO e il calabrese Domenico Scola jr. su Osella PA 2000, asso rampante dell’automobilismo in salita e leader tra gli under. In arrivo dalla Sicilia Domenico Cubeda, sorprendente a Gubbio con l’Osella PA 2000, su auto gemella il giovane trapanese Francesco Conticelli, mentre il papà Vincenzo sarà sulla versione PA 30 dell’Osella. Al via con una Lola Dome Honda sarà il driver di Nicastro Daniel Villella, mentre tra le monoposto un altro catanzarese già protagonista in CIVM: Francesco Ferrargina su Elia. Tra i prototipi di gruppo CN non mancheranno le sfide tra le Osella PA 21 EVO, con il potentino e secondo in CIVM Achille Lombardi, il castrovillarese Rosario Iaquinta che rientrerà dopo l’infortunio subito a Verzegnis, il driver di casa Sandro Greco ed il giovanissimo reggino Luca Ligato, che vorrà rinsaldare la sua posizione sul podio tricolore, oltre al giovane catanese Giuseppe Corona con la versione PA 21/S. Confermate le presenze di Marco Gramenzi su Alfa 155 V6 e Fulvio Giuliani su Lancia Delta EVO, il teramano ed il bolognese in lotta per il gruppo E1, ma tra i due potrebbe inserirsi il napoletano Piero Nappi di nuovo su Ferrari 550. Sfida decisiva per la coppa di classe E1 1600 tutta calabrese e tra Peugeot 106, con il reggino Domenico Chirico ed il cosentino di Villapiana Giuseppe Aragona. Nello stesso gruppo tona in salita e gara test Claudio Gullo con la Volkswagen Polo motorizzata Suzuki 1000. Alti numeri arrivano dalla Racing Start con quasi 30 presenze ed anche dai protagonisti del Tricolore Bicilindriche, dove si contano ben 26 concorrenti. Due le presenze in rosa per la rincorsa alla Coppa Dame, la siciliana Alessia Sinatra su Radical e l’umbra Paola Pascucci su MINI.

Nel corso della conferenza, il vice sindaco della città calabrese Francesco Caglioti ha posto l’accento sulle “numerose realtà del territorio, tra privati e enti, che hanno sostenuto un evento così rilevante. Questo evento è importante sia dal punto di vista sportivo, in quanto va a rappresentare l’intero meridione nel Campionato Italiano. Ma è soprattutto un indotto positivo per l’immagine e per il turismo della nostra città”.

“La CronoReventino è una manifestazione fondamentale per il territorio – ha dichiarato l’Avvocato Antonio Barberio Delegato della Provincia ai rapporti con gli Enti Locali – perché offre un respiro non solo provinciale, ma addirittura nazionale. Da piccolo mi portavano con una piccola Bianchini a vedere la cronoscalata ed è uno spettacolo che mi è rimasto nel cuore”.

L’assessore allo Sport Angelo Bilotta ha specificato quanto “questo tipo di manifestazioni aiutino a creare aggregazione e socializzazione. Anche io assistevo dal vivo alle cronoscalate fin da bambino e oggi considero un onore essere qui in qualità di assessore. Ho visto il lavoro che Enzo Rizzo e Sergio Servidone stanno portando avanti con il loro gruppo e posso solo esprimere il mio orgoglio per il loro operato”.

“La gara del Reventino è diventata negli anni un patrimonio sportivo della città e della regione Calabria. Per crescere abbiamo bisogno di puntare sulle eccellenze affinché si possa far ripartire il territorio”, ha spiegato il giovane presidente del Consiglio Comunale Francesco De Sarro.

“Questa manifestazione ha oltre quarant’anni. Ed è con gioia – ha detto il presidente dell’Aci Catanzaro Eugenio Ripepe – che mi trovo qui a parlare di questa straordinaria competizione. L’organizzazione si muove in tempo reale: in questo stesso momento i nostri collaboratori sono impegnati nelle riunioni istituzionali. Il nostro compito è quello di supportare gli organizzatori ed è proprio con la Cronoscalata del Reventino che mettiamo in campo tutte le nostre forze e le nostre competenze. Siamo convinti – ha concluso il presidente dell’Aci – che il territorio lametino sarebbe perfetto per la costruzione di un autodromo, e approfitto della presenza dell’amministrazione comunale affinché si facciano”.

Il responsabile marketing e pubbliche relazioni della gara, Sergio Servidone ha ricordato invece che “A questa cronoscalata è associato il Memorial Gino Ionà. Amico dello sport e persona stupenda. Uno di quelli che, anche quando non compariva, sapeva contribuire concretamente. Desidero ringraziare tutti i partner che hanno reso possibile l’edizione 2015 della CronoReventino”.

Il presidente del Racing Team Lamezia Enzo Rizzo ha svelato i particolari della diciassettesima Cronoscalata del Reventino. “La gara si svolgerà su un tracciato di 6 km misto-veloce e molto tecnico. Noi investiamo molto sulla sicurezza di piloti e spettatori: abbiamo lavorato moltissimo, in questo senso. Ci sono 24 postazioni con tre ufficiali di gara in ognuna. Ci sono a supporto cinque ambulanze con medici rianimatori, vigili del fuoco e team di estricazione con 5 specialisti”.

Le verifiche tecniche e sportive avranno luogo venerdì pomeriggio dalle 15 alle 19 presso il Comune di Lamezia Terme, mentre sabato 5 settembre i piloti cominceranno a prendere confidenza col tracciato nelle prove ufficiali. Domenica 6 settembre semaforo verde – agli ordini del Direttore di gara Roberto Bufalino e dell’aggiunto Paolo Roselli – per le due manche di gara della 17. Cronoscalata del Reventino, a cui seguirà la premiazione nel centro di Platania in zona parco chiuso.

Per ulteriori informazioni è possibile visitare il sito internet dell’organizzazione www.cronoreventino.it o www.acisportitalia.it.

L’Ufficio Stampa

About Gennaro Rubino

Gennaro Rubino nasce a Lamezia Terme il 15.04.1976. Si laurea presso l’Università degli Studi di Catanzaro il 21/07/2004, con tesi di laurea in Diritto Sportivo. Dal 2008 esercita la professione di avvocato. Dal 2007, inoltre, è Agente Fifa. Ha collaborato con diversi portali sportivi (Basketnet.it, Tuttobasket.net) e dal 2003 scrive su Cittasport.it di cui è l'ideatore, cofondatore e responsabile web.

Recommended for you

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0
Connecting
Please wait...
Invia un Messaggio

Spiacenti, non siamo online. Ti preghiamo di lasciare un messaggio

* Nome e Cognome
* Email
* La tua richiesta
Accedi

Hai bisogno d'aiuto? Richiedi supporto online

* Nome
Siamo Online!
Feedback

Aiutaci a migliorare. Lasciaci un consiglio

Come giudichi il nostro servizio?