Calcio

Pari e patta tra Promosport e Amantea

on

Al comunale di Amantea i blucerchiati affrontano il Promosport, squadra difficile che punta all’alta classifica. Del resto il morale dei blucerchiarti  non è dei migliori viste le ultime sconfitte. Nonostante ciò la squadra si presenta in campo in modo ordinato e convinto delle proprie capacità. Alla fine dei quasi 100 minuti ne esce un pareggio che non soddisfa nessuna delle due squadre ma ancora una volta dimostra che l’Amantea è squadra capace anche se con enormi difficoltà nella realizzazione dopo 5 occasioni sprecate. Anche questo match è segnato da un arbitraggio confuso ed a tratti del tutto fuori logica di valutazione. Passiamo alla cronaca dell’incontro segnato anche dal ferimento del portiere Sacco che dopo un intervento resta atterra. Immediato l’intervento dei medici presenti in tribuna Morelli e Berardone e l’arrivo dell’ambulanza della Croce Blu di Amantea.  Al 2′  Sacco para con facilità un tiro diagonale di Maddalena. Al 3′ Punizione di Liotta ma è pronta la difesa blucerchiata a respingere. Al 5′ ci prova Gagliardi da calcio d’angolo ma senza fortuna. Poco dopo ci prova Perri ma il tiro e sbilenco.  All’11 è protagonista il bravissimo  Notaro che blocca un tiro molto forte.  Al 17 Scanga  sulla sua linea di sinistra si avvia sulla l’area, serve Natalino ma quest’ultimo manda di poco fuori. Al 20′ Diop nell’area piccola, si gira tira, ma trova l’attento Notaro che neutralizza prontamente. Al 35 altra buona azione dei padroni di casa con Rino ma la  palla finisce di poco a lato.  Il secondo tempo inizia  con la stessa densità della prima frazione, l’Amantea, sempre in attacco a condurre l’incontro  ma la Promosport  è più determinata e gioca a tutto campo. Al 4′ arriva il gol del vantaggio con un contropiede di Maddalena che scavalca il portiere e con facilità insacca.  Al 10 st Sacco esegue un intervento e si infortuna, spostamento della mandibola la diagnosi. Da qui in poi si vede solo l’Amantea con 5 occasioni nettissime al 20,21,29,32 e 40 dove la palla non entra. Al 40 il vero protagonista è Notaro che si supera con una parata bellissima. La beffa arriva al 48 con Petrone  che durante gli otto minuti di recupero che ha concesso l’arbitro Volpe riesce a riportare l’incontro in parità. Alla fine dobbiamo concludere con una valutazione non da tifosi ma da spettatori. Il Promosport è sembrato più preparato atleticamente, più convinto delle proprie capacità. E’ da sottolineare che questa squadra ha affrontato il campionato con l’obiettivo di vincere facendo anche investimenti importanti. L’Amantea nonostante il morale negativo dopo diverse sconfitte consecutive è comunque sembrata squadra attenta e concentrata. Anche qui è da precisare che la società ha puntato, per questo campionato, solo su ragazzi del luogo proponendo anche molti elementi giovanissimi con pochissima esperienza. Una nota va comunque riportata sugli arbitraggi che nelle ultime 4 partite sono risultati di fatto e senza timore di essere smentiti del tutto inadeguati al livello calcistico del campionato. Molte le decisioni discutibili relative a tutte e due le squadre in campo.

AMANTEA: Notaro ( 96) 8, Chianello( 97),8, Scanga (97)7, Percivalle 7,5, Caruso 7,5, Miraglia 7, Gagliardi 8, Perri 8, Natalino 5,5 ( 26 st Rizzo), Rino (95) 7,5, Maddalena 7(32 st Trotta), in panchina Marano, De Luca, Olenandro, Trunzo, Curcio. allenatore Aceto.

PROMOSPORT: Sacco 6,5 ( 15st Aiello), Martello F.(95) 6,5, 1 st Gallo G.( 95) 6,Bombardieri( 96) 6,5 ,Lio T., Barca 6,5, Gallo C. 6,5 ( 39st Olivo),Petrone 6,5, Martello A. 7, Diop 6,5, Micieli 7, Andrecciola 6, in Panchina Caffarelli, Cefalà, Stangis, Meraglia Allenatore ( squalificato )

Note: Spettatori 250 circa , terreno in buone condizioni. Recupero : ( 02+ 8 ) angoli 2/2,Ammoniti: A): Percivalle,Causo,Gagliardi, espulso Perri per doppia ammonizione. P) Barca,Diop,Bombardieri, Olivo,. Marcatori:4st Maddalena.49 st Petrone-

Arbitro: Calogero Volpe (5)di Vibo Valentia, Collaboratori : Fabrizio Famularo e Pietro Madeo di Rossano

Iltirrenonotizie.it

About Gennaro Rubino

Gennaro Rubino nasce a Lamezia Terme il 15.04.1976. Si laurea presso l’Università degli Studi di Catanzaro il 21/07/2004, con tesi di laurea in Diritto Sportivo. Dal 2008 esercita la professione di avvocato. Dal 2007, inoltre, è Agente Fifa. Ha collaborato con diversi portali sportivi (Basketnet.it, Tuttobasket.net) e dal 2003 scrive su Cittasport.it di cui è l’ideatore, cofondatore e responsabile web.

Recommended for you

Cosa ne pensi dell'articolo?