Basket

Niente da fare per la Planet Catanzaro, con Pescara si va a gara 3

on

La Sfy Planet Basket Catanzaro ribalta, nuovamente, il fattore campo nella gara 2 dei quarti di finale Play-off. 1-1, quindi, in attesa della “bella” che già tra tre giorni verrà disputata in casa del Pescara. Una gara intesa, maschia, combattuta fino all’ultimo istante e giocata dinanzi un Palapulerà strapieno che ha regalato, un grandissimo spettacolo di sport, sia in campo che sugli spalti. Tensione ed emozione da parte dei ragazzi di coach Fabrizio Tunno che fino all’ultimo istante provano a mascherare gli errori commessi, specie sotto canestro, e a ribaltare una gara dettata alla perfezione dal Pescara di coach Salvemini. In campo due squadre formate da tanti giovani, due società che hanno lavorato benissimo basandosi sulla politica vincente del settore giovanile. Due roster vogliosi di portare a casa la vittoria e di continuare a ben figurare in una stagione che le ha viste, entrambi protagoniste. 67-70 il risultato finale in una gara che era iniziata alla grande per i giallorossi che dopo sette minuti di gioco vantavano un vantaggio di nove punti. Ma il Pescara non vuole ripetere gli errori di gara 1 e porta in campo agonismo e concentrazione, due componenti che risulteranno fondamentali alle sorti del match. In casa Catanzaro, la tensione e un po’ di nervosismo in più, rendono le situazioni un po’ difficili e nonostante, la maestra perfezione di gioco degli ospiti, i locali riescono più volte a gestire la gara punto a punto. Inoltre, le condizioni non al top di Davide Naso e i dubbi falli fischiati a Fall non permettono alla Planet di giocare al massimo le proprie carte in una gara che sarà ricordata, dal punto di vista tecnico, anche per gli sbagli e per le occasioni perse, sopratutto in fase offensiva. Ciò nonostante, il sogno di conquistare la semifinale non è ancora svanito. Domenica, i giallorossi di coach Tunno, ritorneranno in casa del Pescara per l’ultima gara dei quarti, in mano della Planet l’occasione di riportare a casa un risultato che significherebbe rendere ancora più speciale una stagione disputata al massimo delle aspettative, un campionato da incorniciare, una base solida e concreta per ciò che sarà la programmazione del prossimo anno.

SFY PLANET BASKET CATANZARO – AMATORI PESCARA 67-70

SFY PLANET BASKET CATANZARO: Carpanzano 8, Scuderi 17, Sereni 11, Morici 2, Fall 8, battaglia 9, Naso 7, Ippolito 5, Zofrea, Scuderi n.e. Coach: Fabrizio Tunno

AMATORI PESCARA: Pepe 11, Rajola 4, Di Fonzo 5, Di Donato 24, Polonara 30, Di Carmine, De Martino 3, Timperi 3, Bini n.e, Di Marco n.e. Coach: Salvemini.

About Gennaro Rubino

Gennaro Rubino nasce a Lamezia Terme il 15.04.1976. Si laurea presso l’Università degli Studi di Catanzaro il 21/07/2004, con tesi di laurea in Diritto Sportivo. Dal 2008 esercita la professione di avvocato. Dal 2007, inoltre, è Agente Fifa. Ha collaborato con diversi portali sportivi (Basketnet.it, Tuttobasket.net) e dal 2003 scrive su Cittasport.it di cui è l'ideatore, cofondatore e responsabile web.

Recommended for you

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0
Connecting
Please wait...
Invia un Messaggio

Spiacenti, non siamo online. Ti preghiamo di lasciare un messaggio

* Nome e Cognome
* Email
* La tua richiesta
Accedi

Hai bisogno d'aiuto? Richiedi supporto online

* Nome
Siamo Online!
Feedback

Aiutaci a migliorare. Lasciaci un consiglio

Come giudichi il nostro servizio?