Basket

La Virtus deve rinviare l’appuntamento con la vittoria. Rosarno passa 74-67

on

VIRTUS G.RETTURA LAMEZIA – BASKET ROSARNO 2000  67-74

(20-25, 40-42, 55-60)

VIRTUS: F.Giampà 4, Pileggi, Molinaro 9, F.Giampà, Perri, Falvo 4, Gatto, Fragiacomo 13, Campisano 4, Cavaliere, Grande 25, Carchedi 8. coach Lazzarotti

ROSARNO: Bagalà,P.Muià,Pisano 4, Fuda 8, Crucitti 22, Ruggero 15, Santucci 17, M.Garruzzo 2, G.Garruzzo 4, La Rosa 2, G.Muià. coach Costa.

Arbitri: Avila e Politi.

LAMEZIA TERME – La Virtus rincorre per tutto il match ma sul più bello lascia strada libera ai reggini. Il match inizia tra mille problemi con i cronometri dei 24” KO prima del match e la strumentazione di riserva che si fatica a trovare. Il match inizia con cronometro manuale e strumentazione di riserva e sono proprio gli ospiti a farsi vedere con Ruggero che sin dalle prime battute detta i ritmi del match. Squadra compassata che si stringe sulle giocate individuali dello stesso play coadiuvato da Nino Crucitti e l’eterno Santucci. Primo quarto ad alti ritmi con punteggio alto e difese che fanno fatica ad adeguarsi. 25-20 per gli ospiti alla prima sirena. La Virtus sale in cattedra grazie alle giocate di Marco Grande che trova il canestro con continuità e si riporta sotto rimanendo incollata agli ospiti. Alla sirena lunga sono solo 2 le lunghezze di svantaggio per i bianco rossi. Al rientro dagli spogliatoi ancora non si intravede Fragiacomo che fatica nella metà campo offensiva ritagliandosi pochissimo spazio anche se spadroneggia in quella difensiva con 25 rimbalzi e 5 stoppate. La Virtus torna sotto ma riesce a recuperare fino al meno 5 con cui si chiude la terza frazione. Nel quarto periodo l’inerzia sembra cambiata; Marco Grande continua a bruciare dalla lunga la retina e rosarno si tiene a galla grazie alle giocate di Crucitti. Partita punto a punto con i locali a meno 2 e palla in mano, possesso bianco rosso concluso con una persa che manda a +4 Rosarno che da li 67-71 lascia a secco i padroni di casa che chiuderanno gli ultimi 2′ con zero punto a referto. Sconfitta che brucia per la compagine guidata da coach Lazzarotti che nella prossima uscita andrà a far visita alla Nuova Jolly in quel di Reggio nel remake della semifinale playout dello scorso anno.

Ufficio Stampa

Virtus G.Rettura Lamezia

[leagueengine_show_season_matches lid=53 sid=54 type=results start=2014-11-01 end=2014-11-02 date=show time=show order=DESC limit=4 text_date=Data text_time=Ora text_home=Casa text_away=Ospiti text_score=Risultato]

About Gennaro Rubino

Gennaro Rubino nasce a Lamezia Terme il 15.04.1976. Si laurea presso l’Università degli Studi di Catanzaro il 21/07/2004, con tesi di laurea in Diritto Sportivo. Dal 2008 esercita la professione di avvocato. Dal 2007, inoltre, è Agente Fifa. Ha collaborato con diversi portali sportivi (Basketnet.it, Tuttobasket.net) e dal 2003 scrive su Cittasport.it di cui è l’ideatore, cofondatore e responsabile web.

Recommended for you

Cosa ne pensi dell'articolo?