Calcio

La Vigor riesce a perdere …una gara già vinta (1-2 col Savoia)

on

Incredibile sconfitta della Vigor Lamezia che, padrona del campo fino al 75’, riesce a perdere contro un Savoia fino allora inesistente, rinunciatario e tatticamente sconclusionato.
La squadra di Alessandro Erra, che presentava un buon centrocampo con Puccio play basso, Papa a destra e Scarsella a sinistra, aveva iniziato benissimo la gara cercando spesso il rientrante Improta e giocando la palla con fluidità. Di contro, il Savoia, era sempre balbettante, non riusciva mai a fare tre passaggi di seguito e andava avanti solo con Scarpa che portava palla in ripartenza.
Al 18’ era Malerba che sfondava a sinistra e crossava in area, dove prima Held e poi Papa, venivano frenati da pochi metri dai miracoli consecutivi di Gragnaniello. Nei primi 30’, e anche oltre, la Vigor operava una gran pressione e alzava un muro a centrocampo, costringendo il Savoia a non uscire mai dalla sua metà campo. Improta, Montella e Puccio in particolare, erano molto attivi e dominavano la scena. Al 32’ era Checcucci a rischiare l’autogol dando male la palla dietro al portiere. Al 33’ la prima combinazione Partipilo-Giordani e il primo pericolo per la Vigor.Al 35’ gran manovra della Vigor che liberava Papa:diagonale e portiere che salva in angolo. Intanto Catalano sostituiva l’infortunato Montella. Il Savoia si fa vedere un paio di volte con le ripartenze di Corsetti finito spesso in fuorigioco.
Finisce il tempo e si registra una bellissima Vigor con Puccio dedito benissimo alle due fasi, Papa ordinato, Improta e Malerba vivaci e la giovanissima difesa sicura e presente.
Il secondo tempo continua alla stregua del primo con la Vigor superiore, ricca di personalità e motivata. Al 7’ è ancora Malerba a penetrare in area e ad impegnare Gragnaniello.
All’11’ il vantaggio bianco verde:cross di Catalano da destra che scavalca la difesa locale:interviene in spaccata di destro sul secondo palo il giovane Held e palla che si insacca fra le gambe del portiere locale. Il Savoia è sempre senza idee e riesce a combinare poco o niente, la Vigor, invece, fa un figurone con Puccio che manovra a proprio piacimento, la difesa che gira palla alla grande e gli attaccanti che sembrano imprendibili. Dall’altra parte, invece, solo Saric e Scarpa sembrano giocatori accettabili. Disperato, Papagni fa entrare prima Mercadante e poi il panzer Cipriani. Al 22’, ancora un tiro di Papa che il portiere locale alza in angolo (alla fine saranno 8-3 per la Vigor). Al 30’, il Savoia, sul primo affondo fa goal:Cipriani lancia nello spazio Scarpa, che fa scorrere la palla davanti a sé e scarica un diagonale perfetto che batte Forte.
Sul pari, la Vigor sembra smarrirsi e si tira eccessivamente dietro lasciando campo aperto ad una squadra fino ad allora inesistente, noiosa e indefinibile tecnicamente e tatticamente. Il Savoia sembra finalmente crederci e la personalità di Scarpa e Cipriani ha la meglio sull’eccessiva preoccupazione dei biancoverdi. All’81’, Scarpa, con un tocco delizioso, libera divinamente Cipriani fra Kostadinovic e Rapisarda:l’attaccante ex Bologna, dalla stessa posizione da cui era nata la prima rete, fa partire un diagonale perfetto che si insacca all’angolino opposto e firma la rete del 2 a 1 insperato ed inatteso.
Negli ultimi minuti, come era prevedibile, il Savoia si rintana nella propria metà campo e la Vigor, ormai depressa e senza personalità, non riesce a trovare spazi per cercare il pareggio. I biancoverdi, in tal modo, riescono a compiere l’impresa di perdere una gara che, per come era stata condotta, era ormai vinta!
I migliori, per i locali, gli esperti Scarpa e Cipriani e Saric. Per la Vigor: Tutti e in particolare Puccio, Papa ed Held fino al 65’. Poi, un velo pietoso!

SAVOIA – VIGOR LAMEZIA 2-1

SAVOIA(4-3-3): Gragnaniello ; Verruschi , Checcucci , Sirigu , Panariello (14’st Mercadante ); Giordani , Saric , Gargiulo (39’st Cremaschi ); Scarpa , Corsetti (17’st Cipriani ), Partipilo . In panchina: Santurro, Riccio, Cornacchia, D’Apollonia. Allenatore: Papagni

VIGOR LAMEZIA (4-3-3): Forte sv; Spirito , Kostadinovic , Rapisarda , Malerba ; Papa (42’st Rossini sv), Puccio , Scarsella; Montella (36’pt Catalano ), Held (36’st Voltasio ), Improta . In panchina: Mercuri, Di Marco, Battaglia, Maglia. Allenatore: Erra 6.5

ARBITRO: Antonio Giua di Pisa 6.5 (Viola e Lacalamita di Bari)

MARCATORI: 11’st Held (VL), 30’st Scarpa (S), 36’st Cipriani (S)

Nessun incontro

About Gianni Scardamaglia

Presidente dell'Associazione Culturale e Sportiva Cittasport.it ed Editore dell'omonima testata giornalistica sportiva online, il Sig. Gianni Scardamaglia è maestro di scuola elementare e allenatore titolare di patentino Uefa A di 2°II.

Recommended for you

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0
Connecting
Please wait...
Invia un Messaggio

Spiacenti, non siamo online. Ti preghiamo di lasciare un messaggio

* Nome e Cognome
* Email
* La tua richiesta
Accedi

Hai bisogno d'aiuto? Richiedi supporto online

* Nome
Siamo Online!
Feedback

Aiutaci a migliorare. Lasciaci un consiglio

Come giudichi il nostro servizio?