Calcio

La Vigor inciampa sull’Aversa (1 a 1)

on

Un brutto risveglio per la Vigor Lamezia che, dopo il magnifico pari di Lecce, riesce a stento a pareggiare al D’Ippolito la gara contro l’ultima (o la penultima?) della classe Aversa Normanna.
Per Del Sante e compagni, scesi in campo orfani di Gattari e Puccio squalificati ed Improta ancora infortunato, si è trattato di una partita iniziata male, continuata senza ordine tattico e senza iniziative di spicco e, per fortuna, finita con un pareggio che non sta neanche tanto male alla squadra biancoverde e all’ambiente.
L’avversario non era certo di quelli da far tremare i polsi ma, fra le fila degli ospiti, si sono subito intraviste quelle individualità che potrebbero tirare fuori la squadra di Marra dal rischio retrocessione diretta. In particolare l’esperto Catinali, De Luca, Mangiacasale, Petricciolo e Cossentino se la sono cavata alla grande e hanno consentito ai campani di lasciare il D’Ippolito imbattuti.
Erra ha fatto di necessità virtù ed ha schierato il rientrante Filosa per Gattari, Catalano per Improta e Battaglia per Puccio ma, come era prevedibile, le assenze si sono fatte sentire, eccome!!
L’inizio non è stato dei migliori e, nei primi minuti, si è assistito ad una fase di studio che sembrava l’abbrivio di una gara di Serie D, almeno per quanto riguarda gli spunti tecnici. Dopo qualche minuto, su angolo di Catalano, Del Sante tira dall’interno dell’area piccola e Lagomarsini respinge.
Al 25’, si crea confusione nell’area locale, Rapisarda si attarda ad intervenire e tenta di proteggere palla in area, quando da dietro sbuca Capua che lo anticipa e infila facilmente Forte. 0-1 e stadio raggelato.
La Vigor non sembra accusare il colpo ma, come le succede spesso quando deve attaccare, stenta a costruire gioco con Battaglia e Scarsella che non si vedono proprio. Dall’altra parte, invece, l’esperto Catinali e l’esterno Mangiacasale sono vivi e vegeti e si danno un gran da fare. Al 38’, infatti, il primo lancia Mangiacasale in contropiede:questi supera un uomo, entra in area e tira addosso a Filosa, la palla termina a De Luca che cincischia e fallisce il facile 2 a 0. Al 41’, ancora un cross di Del Prete per Castellano che fallisce il bersaglio di un soffio di testa.
Primo tempo brutto e inconcludente per la Vigor che, specie in mezzo al campo, ha sofferto tanto l’organizzazione di gioco ospite e ha tentato di ripartire solo su lanci di Filosa e Rapisarda per la testa di Del Sante e Montella e mai allargando sulle fasce o giocando palla a terra.
Nella ripresa, come spesso le succede, la Vigor appare più sciolta e cerca di giocare un po’ di più la palla coeme aveva fatto benissimo a Lecce. Al 4’, sulla prima palla giocata da dietro e non buttata a casaccio, Rapisarda viene innescato centralmente da Battaglia, il difensore si inserisce bene e gioca palla per Del Sante:l’attaccante serve alla perfezione Scarsella che, di testa, insacca la rete del pareggio.
Al 6’ Voltasio sostituisce Catalano. Al 10’ Marra dimostra di voler vincere la gara e inserisce l’attaccante Mosciaro per Del Prete. Il cosentino si procura subito una punizione dal limite che poi calcia alta. Al 17’ anche Erra dimostra di voler vincere mandando in campo Held per Malerba Subito dopo Marra fa entrare l’estroso Giannusa per Castellano. La Vigor sembra essere più propositiva, con Scarsella, Montella e Del Sante molto attivi, ma l’Aversa risponde colpo su colpo. Catinali è sempre pronto ad organizzare la manovra, Petrucciolo sembra instancabile, l’ex De Luca difende tantissimi palloni e dà ai compagni l’opportunità di rifiatare e ripartire. La gara attraversa momenti un po’ meno bui di quelli del primo tempo, anche se non è mai una partita di quelle da stropicciarsi gli occhi.
Alla fine, le due squadre escono stremate dal campo e con la consapevolezza che, almeno dal punto di vista dell’impegno, hanno dato tutto. Per quanto riguarda la qualità del gioco e lo spettacolo, appuntamento alla prossima volta!!
I migliori Petrucciolo, Mangiacasale, Cossentino, De Luca e Catinali per gli ospiti. Per i locali, da citare Montella,Filosa e Held per l’impegno.
Marcatori: 25’ Capua (A), 4’st Scarsella (V)

Vigor Lamezia (4-4-2): Forte, Kostadinovic , Rapisarda , Filosa , Spirito , Catalano (7’st Voltasio ), Battaglia (35’st Rossini ), Scarsella , Malerba (18’st Held ), Del Sante, Montella .

A disp. Rosti, Pirelli, Maglia, De Giorgi.

All. Erra 5.5

Aversa Normanna (4-3-3) : Lagomarsini , Petricciuolo , Cossentino (27’st Scognamillo ), Esposito , Amelio , Castellano (23’st Giannusa ), Catinali , Capua , Del Prete (12’st Mosciaro ), De Luca , Mangiacasale .

A disp. Despuches, Giannusa, Cicerelli, Biglietti.

All. Marra 6

Arbitro: Andrea Capone di Palermo

About Gianni Scardamaglia

Presidente dell'Associazione Culturale e Sportiva Cittasport.it ed Editore dell'omonima testata giornalistica sportiva online, il Sig. Gianni Scardamaglia è maestro di scuola elementare e allenatore titolare di patentino Uefa A di 2°II.

Recommended for you

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0
Connecting
Please wait...
Invia un Messaggio

Spiacenti, non siamo online. Ti preghiamo di lasciare un messaggio

* Nome e Cognome
* Email
* La tua richiesta
Accedi

Hai bisogno d'aiuto? Richiedi supporto online

* Nome
Siamo Online!
Feedback

Aiutaci a migliorare. Lasciaci un consiglio

Come giudichi il nostro servizio?