Calcio

La Vigor impatta col Foggia

on

Ottimo pareggio per la Vigor Lamezia che, opposto ad un Foggia molto tecnico, sciorina una prestazione pragmatica ed intelligente e prosegue nella miniserie positiva iniziata con il pari insperato di Salerno e proseguita con la vittoria sul Melfi.
Erra schiera la stessa formazione di domenica scorsa che cambia in corsa inserendo un difensore, appena intuito che sui lati si soffriva eccessivamente
La partenza è a favore del Foggia che mostra un ottimo palleggio. Agnelli, Quinto, Agostinone e Minotti si mettono in evidenza mentre i dirimpettai della Vigor studiano le contromosse. La prima azione pericolosa, però, è della Vigor con Improta che, al 10’, dal limite, scarica un tiro potente mettendo in ambasce Narciso costretto a deviare con le ginocchia.
Il Foggia si scuote e comincia a manovrare sulle fasce:a destra ci sono i continui raddoppi di Bencivenga che si sovrappone a Sarno e spinge come un ossesso, a sinistra comincia a svegliarsi Cavallaro. Agnelli si inserisce centralmente favorito dal continuo movimento di Bollino.
Al 36’, spunto bellissimo di Cavallaro che pesca Bollino smarcato a sette metri da Forte:l’attaccante si tuffa e, di testa, impegna Forte che salva la sua rete. Un minuto dopo è Agnelli ad entrare pericolosamente in area e cercare la rete senza successo. Il Foggia continua nella ricerca del vantaggio senza soste ma senza trovare grandi sbocchi, la Vigor si difende senza eccessivi affanni e cerca di ripartire con l’imprendibile Improta. Ultimi minuti della prima frazione sempre con Cavallaro e Sarno che cercano di allargare la difesa biancoverde, ma i calabresi si difendono alla grande senza soffrire eccessivamente.
La ripresa inizia con lo stesso tran tran:Foggia che gioca bene, impostando sempre palla a terra, con scambi veloci, sovrapposizioni continue di Bencivenga e Minotti, ma concludendo poco. L’assenza di una punta centrale del livello di Iemmello è evidente. Al 10’ De Zerbi tenta di cambiare Bollini con Leonetti, ma i risultati saranno identici. All’11’ Agnelli tira da fuori, la palla è ribattuta sui piedi del liberissimo Leonetti che tira subito ma è ribattuto in angolo. Erra cambia assetto e, al 13’, fa entrare il difensore Kostadinovic per il deludente Papa, dirottando Malerba avanti a sinistra. Minotti, Quinto e Agnelli continuano a macinare gioco, ma non trovando sbocchi centralmente (Gattari e Rapisarda dominano la scena contro l’evanescente Leonetti), aprono a sinistra per Cavallaro e a destra per Sarno che mettono a dura prova i terzini biancoverdi. La Vigor, impalpabile a centrocampo (chi ha visto Papa e Scarsella?), riesce però a difendersi con ordine e non lascia spazi se non sui lati. Al 73’ c’è finalmente una bella combinazione per linee centrali tra Minotti ed Agnelli che penetra in area e costringe Forte al miracolo in angolo. Al 75’ è Madda subentrato a Cavallaro a tirare benissimo, ma sempre Forte risponde da par suo. Il Foggia costruisce e spinge ancora e De Zerbi ci prova inserendo Barraco all’82’. Da questo momento, però, approfittando della stanchezza dei satanelli, che calano sensibilmente di tono, esce fuori la bravura della Vigor che costringe i locali a stare nella propria metà campo per almeno sei minuti buoni. I vari Improta, Montella, Held e Malerba tengono palla e fanno respirare i compagni. All’88’ anzi, la Vigor sfiora la vittoria in ben due occasioni. Prima Held penetra in area e viene contrato da Narciso con un’uscita sospetta (rigore?) poi, nel prosieguo della stessa azione, Montella crossa per lo stesso giovane attaccante genovese che, di testa, sfiora il palo destro di un nonnulla.
All’ultimo minuto di recupero, per poco non arriva la beffa per la Vigor: il Foggia ottiene un calcio di punizione centrale che Gigliotti batte fortissimo incocciando la traversa.
I migliori:Agnelli, Gigliotti, Bencivenga, Minotti e Sarno per il Foggia. Per la Vigor Held, Forte, Gattari e Rapisarda.

About Gianni Scardamaglia

Presidente dell'Associazione Culturale e Sportiva Cittasport.it ed Editore dell'omonima testata giornalistica sportiva online, il Sig. Gianni Scardamaglia è maestro di scuola elementare e allenatore titolare di patentino Uefa A di 2°II.

Recommended for you

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0
Connecting
Please wait...
Invia un Messaggio

Spiacenti, non siamo online. Ti preghiamo di lasciare un messaggio

* Nome e Cognome
* Email
* La tua richiesta
Accedi

Hai bisogno d'aiuto? Richiedi supporto online

* Nome
Siamo Online!
Feedback

Aiutaci a migliorare. Lasciaci un consiglio

Come giudichi il nostro servizio?