Sport

La Vigor Lamezia chiude la stagione pareggiando col Lecce (2 a 2)

on

Finisce in parità la gara finale del primo campionato di serie C di  Legapro disputato dalla Vigor Lamezia. Al D’Ippolito, i biancoverdi e il Lecce di Moscardelli hanno dato vita ad una gara in chiaroscuro che, da una parte ha mostrato la voglia di vincere dei salentini per restare agganciati alla speranza play off e, dall’altra, quella di non perdere dei locali. Erra ha schierato i suoi con il 4-3-3 solito senza Montella e Del Sante e Bollini un 4-4-2 con Herrera sulla linea dei centrocampisti e Doumbia vicino a Moscardelli.

Il Lecce ha avuto una partenza bruciante e ha subito pressato i locali. Già al 3°, Doumbia doma una palla filtrante di Lepore e colpisce il palo. All’8°, su angolo di Herrera, Abruzzese, di forza, controlla ed  insacca la rete del vantaggio. La Vigor non resta a guardare e reagisce subito con le inziative dei tre in mezzo. Battaglia in primis, Puccio e Scarsella appaiono molto mobili e motivati e si danno da fare per reagire alle iniziative di Lepore e Sacilotto. Al 15’, è proprio Battaglia a dare il là ad una manovra spettacolare: seguono cinque tocchi di prima e la palla finisce a Scarsella che, con un tiro sotto la traversa, batte Scuffia e regala il pareggio. Dopo la rete la partita cala di tono, con il Lecce che presta orecchio ai risultati di Juve Stabia e Matera e la Vigor abbastanza concentrata. Dopo la mezzora, il Lecce riprende l’assalto e sfiora la rete prima due volte con Doumbia e poi, clamorosamente, con Herrera che, solo davanti a Forte, spedisce altissimo.

La ripresa inizia con il cambio Improta-Catalano nelle fila biancoverdi. In prima linea, i locali schierano il trio di giovani Catalano, De Giorgi ed Held, con quest’ultimo in particolare che sembra un ossesso e non molla mai una palla. Al 14’, su un cross dalla destra di Catalano, è ancora Scarsella ad insaccare da un passo la rete del 2 a 1. Subito Bollini cambia Herrera con Embalo. La gara diventa nervosa e confusa:il Lecce cerca sempre di spingere, ma combina poco o nulla cercando solo la testa di Moscardelli, tra l’altro  ben marcato dalla coppia Filosa-Gattari; la Vigor si difende con ordine e, ogni tanto, riparte con il prestante Held. Al 36’ Moscardelli riesce a liberare Embalo in area, tiro immediato e Forte compie un miracolo deviando sui piedi di Doumbia atterrato dal neo entrato Spirito:rigore ed espulsione e l’esperto Moscardelli insacca la rete del 2 a 2.. In campo, a questo punto, sembrano tutti spompati e nervosi. Il Lecce cerca solo la testa di Moscardelli con lanci lunghissimi ed improbabili, la Vigor si difende senza nemmeno soffrire troppo. La gara finisce tra la delusione degli ospiti per il pari e per i concomitanti pareggi di Matera e Juve Stabia che rendono le due  squadre inattaccabili nella corsa ai play off. Per la Vigor, invece, il pari è un brodino che in parte ripaga i biancoverdi degli ultimi risultati deludenti. In ogni caso, i locali meritano un bravo per la salvezza e per quanto fatto nel corso della stagione, specialmente nelle prime dodici gare quando hanno conquistato ben 21 punti. Le restanti 26, invece, hanno visto i biancoverdi guadagnarne solo 23. Che sarà successo?

I più bravi di oggi sono stati Beduschi, Sacilotto e Lepore per gli ospiti e Gattari, Scarsella e Held per la Vigor.

VIGOR LAMEZIA-LECCE 2-2
RETI: 7’pt Abruzzese (L), 15’pt e 13’st Scarsella (V), 26’st Moscardelli rig. (L)

VIGOR LAMEZIA: Forte, Rapisarda (19’st Spirito), Malerba, Puccio, Filosa, Gattari, Improta (1’st Catalano), Scarsella, Held, Battaglia, De Giorgi (27’st Kostadinovic). In panchina: Mercuri, Pirelli, Rossini, Maglia. Allenatore: Erra

LECCE: Scuffia, Beduschi, Lopez, Diniz, Abruzzese, Sacilotto, Mannini (21’st Gustavo), Lepore, Moscardelli, Herrera (13’st Embalo), Doumbia. In panchina: Chironi, Vinetot, Di Chiara, Filipe Gomes, Miccoli. Allenatore: Bollini

ARBITRO: Niccolò Pagliardini di Arezzo

About Gianni Scardamaglia

Presidente dell'Associazione Culturale e Sportiva Cittasport.it ed Editore dell'omonima testata giornalistica sportiva online, il Sig. Gianni Scardamaglia è maestro di scuola elementare e allenatore titolare di patentino Uefa A di 2°II.

Recommended for you

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0
Connecting
Please wait...
Invia un Messaggio

Spiacenti, non siamo online. Ti preghiamo di lasciare un messaggio

* Nome e Cognome
* Email
* La tua richiesta
Accedi

Hai bisogno d'aiuto? Richiedi supporto online

* Nome
Siamo Online!
Feedback

Aiutaci a migliorare. Lasciaci un consiglio

Come giudichi il nostro servizio?