Calcio a 5

La Royal Team Lamezia sbanca Siracusa

on

ROYAL TEAM LAMEZIA SUPER! SBANCA IL CAMPO DELL’EX CAPOLISTA SIRACUSA CON BOMBER MIRAFIORE

Royal corsara a Siracusa. Chapeau! E’ una Royal da incorniciare quella che ha imposto la sua forza sul campo dell’ex capolista Siracusa, vincendo 1-0 con gol del bomber Giuseppina Mirafiore. Missione dunque compiuta e aggancio proprio alle siciliane al secondo posto. L’altra capolista invece, il Bisceglie si è imposta a Noci in extremis ed ha conservato il primato. Certo, sempre stando coi piedi per terra, se la Royal sarà sempre quella vista a Siracusa allora ci sarà da divertirsi fino alla fine. E’ stata una partita di grande cuore e sacrificio da parte delle ragazze lametine, determinate e concentrate fin dal primo pallone. Era tanta la voglia di dimostrare di potersela giocare anche contro le top del girone, e quale migliore occasione per Marrazzo&compagne di poterlo fare a Siracusa. Come sempre sostenute dall’entusiasmo di tanti tifosi lametini al sèguito.

Mister Carnuccio, esordio col botto a livello personale essendo la sua prima ufficiale dopo le due ottime amichevoli durante la sosta, ha confermato il quintetto provato proprio contro Cosenza e Napoli. E così Reda in porta; Leone centrale difensivo; Fragola e Mirafiore laterali, Bagnato in attacco. Spazio a tutte nel corso del match, eccezion fatta per Suarez, Sirianni e Romola.

Ragazze tutte encomiabili per impegno e dedizione, e lavoro finalizzato col gol di Giusi Mirafiore, arrivata a ben 9 centri finora. Anche qualche occasione fallita a tu per tu col portiere siciliano da parte di Marrazzo e Bagnato, ma alla fine si portano a casa tre punti importanti.

Domenica si ritorna al PalaSparti, ospite il Rionero che domenica ha osservato il suo turno di riposo. Lucane nel gruppo delle migliori, con 14 punti in 4/a posizione, a due lunghezze dalla Royal. Ovviamente Lamezia vorrà conservare il secondo posto utile anche per la Coppa Italia.

Ma ora passiamo ai protagonisti: in sequenza mister Carnuccio, capitan Marrazzo e patron Mazzocca.

Sono veramente contento e orgoglioso di essere uscito con una grande prestazione da Siracusa, – inizia mister Andrea Carnuccio – anche se è chiaro che ci sono alcune cose da correggere e su cui lavorare, in determinate situazioni di gioco dobbiamo crescere in personalità. Avevo chiesto alle ragazze una prova di cuore , non era facile contro un Siracusa che in casa non aveva mai perso, ben allenato e organizzato. Ha fatto una buonissima partita e ci ha messo in grande difficoltà, ma noi con le nostre armi siamo riusciti a portarla a casa. Debbo fare i complimenti alle ragazze perché si sono applicate in modo egregio, tutte indistintamente, attraverso quelle che sono le nostre caratteristiche. E’ chiaro che dobbiamo migliorare su tanti aspetti: queste settimane di allenamento ed anche la sosta di Natale ci servirà per cercare di colmare alcune lacune che ancora si sono viste ma che tutto sommato sono state superate dalla grande abnegazione da parte delle ragazze”. Nella ripresa qualche occasione sprecata per troppa precipitazione ed imprecisione. “E’ chiaro che quando affronti una squadra molto bene organizzata, con una buona fase di palleggio, serviva un’ottima fase difensiva. E noi abbiamo lavorato benissimo soprattutto nei raddoppi e coperture, proprio attraverso questo lavoro difensivo abbiamo portato tre volte la nostra giocatrice davanti al portiere, legittimando così con merito la nostra vittoria, pur riconoscendo al Siracusa una buona partita, ma ci prendiamo anche i complimenti”.

Contenta anche capitan Alessandra Marrazzo: “Grande prova di cuore, abbiamo dimostrato di essere una bella squadra, il risultato ci premia per l’impegno e per quanto fatto assieme a mister Carnuccio. Si è visto soprattutto il nostro gruppo”.

Infine raggiante anche patron Nicola Mazzocca: “E’ una partita di grande sacrificio e onestamente uscire dal Pala Lo Bello con una vittoria non so quante squadre riusciranno a farlo. Sono contentissimo perché le ragazze hanno mostrato un grande attaccamento ai nostri colori, disputando una grande partita. Peccato perché in contropiede potevamo chiudere prima la partita, invece abbiamo dovuto soffrire fino all’ultimo secondo. Comunque bravo il mister e bravissime le ragazze: sia in campo e sia durante i time out ho notato la loro grande voglia di portare a casa il risultato, e alla fine ci sono riuscite. Ho ammirato grande compattezza e spirito di gruppo, brave, ripeto bravissime”.

TABELLINO:

SIRACUSA: Tusa, Guardo, Salvoldi, Pitino, Greco, Zagarella, Malato, Magliocco, Steno, Firrinceli, Cerruto, Caserta. All. Spadaro

LAMEZIA: Reda, Leone, Fragola, Mirafiore, Bagnato, Marrazzo, Sirianni, Scicchitano, Pota, Linza, Romola, Suarez. All. Carnuccio

Arbitri: Aumenta di Sala Consilina e Iannone di Nocera Inferiore.

RETE: 19’pt Mirafiore.

Lamezia Terme, 07-12- 2015 ROYAL TEAM LAMEZIA

Ufficio stampa – Rinaldo Critelli

About Gennaro Rubino

Gennaro Rubino nasce a Lamezia Terme il 15.04.1976. Si laurea presso l’Università degli Studi di Catanzaro il 21/07/2004, con tesi di laurea in Diritto Sportivo. Dal 2008 esercita la professione di avvocato. Dal 2007, inoltre, è Agente Fifa. Ha collaborato con diversi portali sportivi (Basketnet.it, Tuttobasket.net) e dal 2003 scrive su Cittasport.it di cui è l’ideatore, cofondatore e responsabile web.

Recommended for you

Cosa ne pensi dell'articolo?