Basket

La Planet Catanzaro torna alla vittoria. Ad Isernia termina 71-52 per i giallorossi

on

I giallorossi della SFY Planet Basket Catanzaro, dopo due sconfitte consecutive, desideravano ardentemente smuovere la classifica, perchè si sa, il successo è la migliore medicina per far crescere certezze e convinzioni di un gruppo giovane come Scuderi e compagni. Nello sport capita che la partita valga più dei due punti messi in palio, così in questi quaranta minuti la SFY Catanzaro ha perseguito con il massimo della concentrazione l’obiettivo di tornare a sorridere, perchè misurarsi in un campionato difficile come quello della serie B e violare un palazzetto avversario non può che far bene alla maturazione di tutto il gruppo.Sin dalla palla a due l’inerzia della gara è stata in mano agli ospiti, sospinti da un Fall in formato maxi ed in generale da una splendida prova di tutto il collettivo. I primi canestri sono tutti di marca catanzarese, con un iniziale cospicuo vantaggio, vicino alla doppia cifra, sin dalla metà del quarto. Battaglia sembra lucido e determinato, Carpanzano lo imita ben presto. Isernia, squadra giovane ed interessante, prova a rispondere colpo su colpo,sfruttando l’agilità e la freschezza dell’età, nonchè il sostegno del pubblico amico. Grazie ai canestri di Ricci e Cardinale, i locali si portano sino al meno due, ma non riescono nell’aggancio. Nel secondo periodo, sono ancora i lunghi catanzaresi a dettare legge sotto le plance, nonostante il problema di falli che ben presto condiziona Giacomo Sereni. Ottimo l’apporto del giovane Nicolas Morici, che ripaga la fiducia concessagli da coach Tunno, con la sua prima doppia cifra stagionale, condita da rimbalzi e recuperi. Isernia accusa il colpo e soffre tremendamente la fisicità degli avversari. L’intervallo lungo giunge quando il tabellone luminoso segna un importante più sedici per Catanzaro. Chiaramente, dopo aver provato sulla propria pelle che le partite finiscono solo al quarantesimo e reduci da due esperienze sfortunate, ultima in ordine cronologico quella contro Pescara, i giallorossi questa volta provano a non mollare un centimetro nemmeno nella ripresa. Bastone tenta di avvicinare i suoi ma è un fuoco di paglia. Nel terzo periodo si segna con il contagocce ma sono ancora gli ospiti a guadagnare qualche altro punticino di vantaggio, fino ad un confortante più diciannove a fine terzo quarto. Gli ultimi dieci minuti, cominciati con un divario così consistente, sono solo una lunga passerella per i calabresi, che possono sfruttare ogni azione per oliare uomini e meccanismi. Una splendida notizia giunge quanto coach Tunno concede l’esordio stagionale per Mattia Zofrea, a lungo lontano dal parquet e che sta lavorando duramente e con grande abnegazione dall’inizio dell’anno per acquisire la forma migliore e poter così dare anche il suo importante contributo. Anche il giovanissimo Simone Fratto brinda al suo esordio in serie B, proprio prima del suono della sirena, per una vittoria che può quindi dirsi di tutto il gruppo, che peraltro ha dovuto anche sopperrire all’assenza all’ultimo momento di Ippolito. Due punti che fanno morale, utili sia allo spirito che alla classifica, un buon viatico per il proseguo di questa avventura ancora tutta da scoprire.

IL GLOBO ISERNIA – PLANET BASKET CATANZARO 51 – 72 (17-21, 10-22, 11-14, 13-15)

IL GLOBO ISERNIA:Bastone 9, Delvecchio 3, A. Bracci 4, Cardinale 13, Brighi 0, J. Bracci 0, Triggiani 3, Ricci 15, Rianna 2, Preite 2.

PLANET BASKET CATANZARO: Carpanzano 12, Battaglia 10, Scuderi 8, Sereni 5, Fall 7, Fratto 0, Naso 10, Zofrea 0, Morici 10.

About Gennaro Rubino

Gennaro Rubino nasce a Lamezia Terme il 15.04.1976. Si laurea presso l’Università degli Studi di Catanzaro il 21/07/2004, con tesi di laurea in Diritto Sportivo. Dal 2008 esercita la professione di avvocato. Dal 2007, inoltre, è Agente Fifa. Ha collaborato con diversi portali sportivi (Basketnet.it, Tuttobasket.net) e dal 2003 scrive su Cittasport.it di cui è l’ideatore, cofondatore e responsabile web.

Recommended for you

Cosa ne pensi dell'articolo?