Giovanili

La Fortitudo è campione regionale u17

on

FORTITUDO BASKET LAMEZIA – LUMAKA REGGIO 73-74 (20-30; 20-17; 13-14; 20-13)

FORTITUDO: Chieffallo, Torcasio A. 9, Coluccio 11, Giudice 2, D’Apa 6, Bosone 6, Pallone, Noceti Nocito 7, Alparone, Torcasio K., Gaetano 32.
ALL: Iracà, ASS: Gualtieri e Gratico

LUMAKA: Tripodi 2, Azzarà, Laganà 36, Crucitti , Muscatello 14, Neri 1, Fiorillo , Palamara, Egwoh 12, Messineo , Vadalà 11, Cristiano. ALL: Laganà

Arbitri: Scrima – Sposato.

LAMEZIA TERME – Neanche uno sceneggiatore di Hollywood avrebbe potuto prevedere una cosa del genere. La Fortitudo Lamezia è campione regionale u17 e rappresenterà la Calabria nello spareggio di Giovedì 21 c.m. contro Pescara. L’ultima sfida quella giocata contro la Lumaka RC è stata decisiva. Le due squadre si presentavano al match con due punti di distacco in classifica. Ai lametini bastava una vittoria per ipotecare la vittoria, mentre per i lumakini avrebbe influito anche la differenza canestri. Primo quarto letteralmente dominato da Matteo Laganà,classe 2000,_MG_2753 che grazie a giocate spettacolari e tiri da 3pt scardinava la difesa lametina,brava a non perdersi d’animo riuscendo a rimanere sotto nel punteggio. Primo quarto chiuso 30-20 in favore dei reggini con percentuali stratosferiche dal campo ma anche con Laganà in panchina colpevole di 2 falli. Già nel secondo parziale la Lumaka diminuiva la propria intensità difensiva, incorrendo in una serie infinita di falli per fermare lo strapotere del lametino Gaetano,MVP del match con 32 punti e trascinatore dei suoi. 40-47 il punteggio e squadre negli spogliatoi. Terzo quarto usato da entrambe le compagini per rifiatare un po, con molti errori, Laganà sciolinava giocate fantastiche ma subiva molto nella propria metà campo mostrando un calo fisico comprensibile. Gaetano dall’altra parte metteva pressione alla difesa lumakina volando su tutti i rimbalzi e conquistando una miriade di falli. A 10′ dal termine risultato di 53-61. Più il tempo passava più la freschezza degli uomini di Iracà si faceva sentire. L’inerzia del match era cambiata e si percepita la marcia in più dei lametini che riuscivano a rientrare in gara con 3 minuti di fuoco in apertura di ultima frazione portandosi sul 61-64. La Fortitudo dava l’impressione di poter ribaltare le sorti del match, nonostante i tanti errori dalla linea della carità.  Decisivo poteva  essere il tecnico sanzionato a Bosone a 3’30” dalla fine. Laganà portava i suoi sul 69-64. I padroni di casa invece mantenendo la freddezza necessaria riuscivano a riportarsi sotto grazie alle giocate di Torcasio e Gaetano e in 1′ portavano il_MG_2749punteggio sul 68-69. La partita risultava divisa a metà. Da una parte isolamento offensivo per Laganà che non aveva la stessa brillantezza delle prime frazioni abbassando le proprie percentuali, dall’altra la coralità della Fortitudo permetteva ripartenze veloci e efficaci.  Tiro dalla lunetta di Laganà e canestro su rimbalzo offensivo di Muscatello riportavano gli snails avanti di 4. Gaetano correggeva gli errori dei compagni riportando i padroni di casa sotto di 2 a 1’40”. Coluccio glaciale dalla lunetta rimetteva la sfida in parità. Laganà marcato a vista non riusciva a trovare la via del canestro colto su rimbalzo offensivo da Tripodi. Gaetano faceva 1su2 dalla lunetta riportando i suoi sotto di 1. Qui si riallaccia la sceneggiatura hollywoodiana. Vista la differenza canestri la Fortitudo avrebbe comunque conquistato il titolo regionale anche perdendo di un solo punto la sfida contro la Lumaka, visto il vantaggio grazie al quoziente punti. A 2” dal termine palla in mano per la fortitudo con rimessa offensiva e susseguente fallo degli snails . Time out per coach Iracà che dice ai suoi di giocare e segnare se possibile i canestri. Ma uno dei ragazzi ricorda il fattore canestri al coach che lascia decidere ai propri giocatori. Rischio pazzesco per i fortitudini visto che Coluccio non prendeva neanche il ferro sul secondo libero e permetteva time out e rimessa offensiva con un secondo agli ospiti. Rimessa mai giocata vista l’ottima difesa dei locali che non permetteva la ricezione del pallone agli ospiti. Grande festa per la Fortitudo che dopo tanto spezza l’egemonia del duopolio Reggio-Catanzaro e porta a Lamezia il titolo regionale under17. Spareggio per accedere alla fase nazionale in programma giovedì 21 maggio in quel di Pescara.

About Danilo Cirelli

Danilo Cirelli nasce a Cinquefrondi il 05.09.1989. Responsabile del settore Grafica & Sviluppo della Top Volley Latina. Addetto alle statistiche della Virtus G.Rettura Lamezia. Collabora con Cittasport dal 2009.

Recommended for you

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0
Connecting
Please wait...
Invia un Messaggio

Spiacenti, non siamo online. Ti preghiamo di lasciare un messaggio

* Nome e Cognome
* Email
* La tua richiesta
Accedi

Hai bisogno d'aiuto? Richiedi supporto online

* Nome
Siamo Online!
Feedback

Aiutaci a migliorare. Lasciaci un consiglio

Come giudichi il nostro servizio?