Volley

INCREDIBILE Raffaele Lamezia, a rischio il match con il Leonforte!

on

Lamezia Terme – La società Raffaele Lamezia rende noto che intoppi burocratici mettono seriemente a rischio lo svolgimento della gara interna di domenica 26 aprile prossimo al “PalaSparti”. Nonostante la Next Atlas sia la società che gestisce l’impianto di Lamezia Terme e abbia ricevuto, ad inizio stagione e per l’intero campionato, l’autorizzazione dall’Amministrazione comunale a disputare allo Sparti tutte le gare interne relative al girone H del campionato di Serie B2 anno 2014-2015, la società potrebbe, per ulteriori adempimenti burocratici sopravvenuti solo nella giornata di giovedì e che non si riuscirebbero a realizzare nei tempi stabiliti visto il pochissimo preavviso, non disputare il match interno con Leonforte domenica. Ne deriva una situazione incresciosa che crea notevole danno alla società che potrebbe essere penalizzata sia economicamente, perché verrebbe certamente multata dalla Federazione per mancato svolgimento della gara, sia dal punto di vista disciplinare. È per il sodalizio, presieduto da Francesco Strangis, una situazione difficile e complessa di non semplice risoluzione: se da un lato stupisce, perché è proprio la Next Atlas a gestire la struttura, dall’altra rammarica fortemente perché si vieta all’unica formazione di volley lametina che disputa un campionato nazionale e che rappresenta quindi la Città dei due mari nella quarte serie, di giocare sul proprio campo e al cospetto del proprio pubblico. Questo non è certo il primo caso in cui l’Ufficio Sport dell’Amministrazione Comunale, con in testa la dirigente, si mette di traverso nei confronti della società che ha come unica colpa quella di gestire, secondo quanto peraltro concordato e definito con lo stesso ufficio, per come stabilito dal regolamento. Già nel periodo natalizio la società fu costretta ad annullare una importante iniziativa benefica, la seconda edizione de “La strana Strenna”, per l’interpretazione di una normativa che inquadrava l’evento come pubblico spettacolo/intrattenimento che si assoggetterebbe alle previsioni di cui all’articolo 68 del TULPS e che richiedeva un iter burocratico più complesso da seguire;  in quella occasione annullare l’iniziativa non comportò alcun problema alla società, li comportò solo a chi la beneficenza avrebbe dovuto riceverla. La vicenda, ora, rischia di danneggiare seriamente la società, l’unica certezza in questa situazione, al momento, è il rischio reale e concreto per la Raffaele di non riuscire a scendere in campo domenica, un vero peccato se si considera che ormai mancano solo tre gare alla fine della stagione.

Ufficio stampa

Raffaele Lamezia

About Gennaro Rubino

Gennaro Rubino nasce a Lamezia Terme il 15.04.1976. Si laurea presso l’Università degli Studi di Catanzaro il 21/07/2004, con tesi di laurea in Diritto Sportivo. Dal 2008 esercita la professione di avvocato. Dal 2007, inoltre, è Agente Fifa. Ha collaborato con diversi portali sportivi (Basketnet.it, Tuttobasket.net) e dal 2003 scrive su Cittasport.it di cui è l’ideatore, cofondatore e responsabile web.

Recommended for you

Cosa ne pensi dell'articolo?