Calcio

Il Lecce supera di misura un buon Cosenza

on

LECCE – COSENZA 1 – 0

Marcatore: 66’ Sacilotto

Lecce (4-3-3): Caglioni; Mannini, Martinez, Abruzzese, Lopez; Lepore, Filipe Gomes, Sacilotto (88’ Carini); Della Rocca, Moscardelli (88’ D’Ambrosio), Doumbia (65’ Miccoli). A disp.: Petrachi, Donida, Rosafio, Rullo. All.: Lerda.

Cosenza (4-4-2):  Ravaglia; Blondett, Tedeschi, Magli, Ciancio (82’ Mosciaro); Alessandro (62’ Criaco), Corsi, Caccetta (71’ Fornito), Zanini; Cori, Calderini. A disp. Saracco, Sperotto, Arrigoni, Tortolano. All.: Roselli.

Arbitro: Vesprini di Macerata. Ammoniti: Corsi, Lopez. Angoli: 11-3. Recupero: 1’pt,4’st.

 

La rete di Sacilotto nel cuore della ripresa condanna i rossoblù ad una sconfitta con il Lecce apparsa immeritata. Il Cosenza di Roselli, concentrato e determinato, era riuscito ad imbrigliare i salentini e a costruire diverse occasioni pericolose nella prima frazione. Lavoro per Ravaglia nelle fasi iniziali dell’incontro, impegnato a respingere con i pugni un traversone insidioso di Mannini ed a neutralizzare un tiro di Lepore dalla distanza. L’occasione più importante è del Cosenza  alla mezz’ora, quando Calderini lanciato a rete dalla sinistra trova l’opposizione di Caglioni che non trattiene, ma si salva con l’aiuto del palo sul secondo tentativo dell’attaccante umbro.  Sul finale della prima frazione di gioco è ancora Ravaglia a dire no ad una punizione dal limite battuta da Moscardelli che supera la barriera. Nella ripresa il Cosenza parte all’attacco conquistando al 6’ una punizione da posizione insidiosa battuta da Alessandro. E’ il momento dei cambi, Lerda si affida a Miccoli che non si smentisce. Il suo primo traversone dalla sinistra è sfruttato al meglio da Sacilotto che salta più in alto di Blondett e batte Ravaglia.  Il Cosenza  reagisce nel finale, Roselli, che prima del vantaggio aveva sostituito Alessandro con Criaco, manda in campo Fornito prima e Mosciaro poi. Il Lecce difende il vantaggio e gioca di rimessa lasciando poco spazio per gli inserimenti rossoblù. Le incursioni di Criaco e Blondett in area salentina creano scompiglio. Mosciaro lanciato da Fornito viene fermato in fuorigioco. Sui titoli di coda il Cosenza sfiora il pareggio con Fornito che scaglia una conclusione di sinistro che sibila alla sinistra della porta difesa da Caglioni. Il Lecce allunga la serie di vittorie in casa senza subire reti, il Cosenza dovrà ripartire nelle prossime due gare al San Vito con Messina e Vigor Lamezia.

 

About Gennaro Rubino

Gennaro Rubino nasce a Lamezia Terme il 15.04.1976. Si laurea presso l’Università degli Studi di Catanzaro il 21/07/2004, con tesi di laurea in Diritto Sportivo. Dal 2008 esercita la professione di avvocato. Dal 2007, inoltre, è Agente Fifa. Ha collaborato con diversi portali sportivi (Basketnet.it, Tuttobasket.net) e dal 2003 scrive su Cittasport.it di cui è l’ideatore, cofondatore e responsabile web.

Recommended for you

Cosa ne pensi dell'articolo?