Calcio

Il Catanzaro torna alla vittoria contro l’Ischia (2-1). Ancora a segno Kamarà

on

Anticipo all’ora di pranzo per il Catanzaro che affronta l’Ischia allo stadio Ceravolo nella nona giornata di campionato del girone C di Lega Pro. Ad inizio gara è stato rivolto un messaggio di solidarietà per il giovanissimo portiere della Reggina Daniel Leone, operato d’urgenza per un tumore al cervello.

CATANZARO – ISCHIA ISOLA VERDE 2-1

CATANZARO (4-2-3-1): Scuffia, Daffara, Vacca, Rigione, Ferraro, Pagano, Pacciardi, Fofana, Russotto, Kamara. In panchina: Bindi, Squillace, Ricci, Barraco, Morosini, Ilari, Silva Reis. All. Moriero

ISCHIA ISOLAVERDE ( 4-3-3): Mennella, Finizio, Empereur, Impagliazzo, Sirignano, Buvelardi, Armeno, Iannascoli, Ingrettolli, Schetter, Ciotola. In panchina: Taglialatela, Trofa, Di Cesare, Wagner, Conte, Maione, Cruz. All. Porta

Arbitro: Fourneau di Roma 1

Assistenti: Pagnotta di Nocera Inf. e Cantiani di Venosa

Marcatori: 15′ Russotto (rig) C, 33′ Kamara (C), 48′ Schetter (I)

 

Primo Tempo

Parte sottotono il Catanzaro nella nona giornata di campionato giocata al Ceravolo all’ora di pranzo. Ischia più intraprendente nel primo quarto d’ora e capace di collezionare tre angoli. Unica occasione per i giallorossi con Pacciardi che non trova la porta.

Si fa male al 13′ Fofana, per lui scontro con un difensore campano e botta al ginocchio. Al suo posto Moriero manda in campo Silva Reis.

Al 15′ incursione in area di Russotto ma Finizio gli leva la palla con le mani. Calcio di rigore. Russotto trasforma e abbraccia Moriero. Battuto Mennella con un destro a mezza altezza. Il portiere campano intuisce ma non può nulla. Catanzaro in vantaggio.

Al 17′ Pacciardi ci prova ma il suo tiro al volo è smorzato da un difensore.

Cambio Ischia, si fa male Armeno. Al suo posto in campo Cruz.

Il Catanzaro controlla il risultato e prova a chiudere la partita, ma paga tanta imprecisione ed una manovra lenta. Anche Kamara in evidente difficoltà. Bene Rigione, Pacciardi e Russotto.

L’Ischia prova con le ripartenze ad impensierire i giallorossi, ma fino ad ora nessuna conclusione in porta.

Al 33′ Kamara insacca e porta il Catanzaro sul 2-0. Contropiede micidiale avviato da Russotto che trova Pagano ispirato e abile a servire la punta giallorossa che supera Mennella.

Al 37′ ancora Kamara deposita in rete un assist di Russotto, ma il sig. Fourneau annulla per posizione irregolare del franco-senegalese. Dalle immagini del replay rimangono molti dubbi. Kamara arrivava da dietro e forse la posizione era regolare.

Al 45′ occasione prima ed unica della prima frazione per l’Ischia che con Schetter sfiora il gol con un colpo di testa da posizione defilata che si perde sopra la traversa.

Finisce 2-0 il primo tempo dopo tre minuti di recupero. Catanzaro cinico e bravo a sfruttare le due occasioni create ed una terza, ma il gol del 3-0 è stato annullato a Kamara. Buon gioco dell’Ischia, ma poca cattiveria dei campani.

Secondo Tempo

Riparte il match con un ammonizione per Silva Reis che va giù in area dopo un presunto tocco di Mennella.

Sulla ripartenza al 48′ Schetter trova la rete che riapre la partita finalizzando una grande azione di Cruz.

Prova a reagire il Catanzaro con un calcio piazzato dai 25 metri di Vacca che si perde alto.

Al 59′ ancora Pagano ci prova con un destro da posizione defilata, ma la palla si perde sul fondo.

L’Ischia trova coraggio e prova a pareggiare il match. Il Catanzaro nel primo quarto d’ora della ripresa subisce un pò troppo.

Al 64′ miracoloso intervento di Scuffia che toglie dalla rete con una manata il colpo di testa di Cruz. Catanzaro in difficoltà.

Cambio nei giallorossi. Fuori Kamara, dentro Ilari.

Cambio Ischia. Fuori Bulevardi, dentro Wagner.

Al 72′ si fa male anche Silva Reis, entrato al posto dell’ifortunato Fofana. Al suo posto Morosini.

Al 75′ contropiede devastante di Russotto che calcia in porta e trova l’esterno. Occasione sfumata per il Catanzaro.

Al 77′ Ilari non trova l’impatto di testa sul cross di Russotto. Ancora una grande occasione per chiudere il match.

Al 79′ ancora Scuffia provvidenziale sulla conclusione di Ciotola.

All’85’ Ischia vicinissimo al pari, ma uno strepitoso Scuffia in giornata di grazia nega il gol a Wagner.

All’87’ Ilari ha la palla d’oro per chiudere il match, ma non si dimostra all’altezza della situazione e spreca malamente.

Terzo cambio Ischia, entra Conte.

Quattro sono i minuti di recupero concessi dal direttore di gara.

Al 91′ calcia Wagner, ma l’Ischia non si rende pericoloso.

Finisce dopo quattro minuti di recupero con il Catanzaro che resiste nonostante una ripresa sottotono. La formazione di Moriero trova tre punti d’oro grazie a Russotto, grande prestazione, e Kamara, opaco ma decisivo. Tra sette giorni tocca al Foggia.

FONTE: WEBOGGI.IT

About Gennaro Rubino

Gennaro Rubino nasce a Lamezia Terme il 15.04.1976. Si laurea presso l’Università degli Studi di Catanzaro il 21/07/2004, con tesi di laurea in Diritto Sportivo. Dal 2008 esercita la professione di avvocato. Dal 2007, inoltre, è Agente Fifa. Ha collaborato con diversi portali sportivi (Basketnet.it, Tuttobasket.net) e dal 2003 scrive su Cittasport.it di cui è l'ideatore, cofondatore e responsabile web.

Recommended for you

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0
Connecting
Please wait...
Invia un Messaggio

Spiacenti, non siamo online. Ti preghiamo di lasciare un messaggio

* Nome e Cognome
* Email
* La tua richiesta
Accedi

Hai bisogno d'aiuto? Richiedi supporto online

* Nome
Siamo Online!
Feedback

Aiutaci a migliorare. Lasciaci un consiglio

Come giudichi il nostro servizio?