Serie D

Giornata triste per la Fer.Pi. Volley

on

La quinta giornata del campionato di pallavolo femminile serie D ha avuto il suo epilogo martedì con la disputa della partita fra la Ma.Gi. Impianti ascensori e la Fer. Pi. Volley. La partita che doveva essere disputata come da calendario la domenica 13 di fatto, per problemi extra sportivi: un dirigente della squadra della Fer.Pi. ha subito la perdita della cara mamma nonché nonna di un’atleta, la Federazione ha imposto di giocarla appunto martedì. Per l’accaduto sorge fare una riflessione: di fronte ad avversità o problematiche varie in altri sport ed in categorie superiore viene data la possibilità alle squadre di concordare una data utile ad entrambe per recuperare la gara; in questo caso la Federazione regionale non ha dato nessun margine di dialogo alle squadre, pur essendo d’accordo a recuperare la gare in tempi brevi, ha “imposto” la data di recupero quasi che si trattasse di una partita da dentro o fuori e con in palio chissà cosa. Forse nel casi che citavamo prima devono esserci interessi particolari per dare ampio margine alle società!
Restando sull’analisi tecnica della partita possiamo registrare il buon comportamento della squadra ospite di fronte ad una squadra ben organizzata e tecnicamente ottima, la prova è che fino a questo punto del campionato è a punteggio pieno. I set pur con parziali non bassi (25/17 25/12 25/15) hanno offerto un buon spettacolo al pubblico presente e da considerare che la squadra della Fer. Pi. priva della palleggiatrice titolare e della sostituta mister Mazza ha dovuto inventarsi una palleggiatrice per questa partita che complessivamente Saturno e compagne non hanno demeritato per come di fatto dice il punteggio anche se in alcuni momenti hanno ribattuto i colpi della avversarie.
A termine il mister Mazza, afferma: oggi abbiamo onorato l’impegno a venire a giocare questa partita con una formazione rimaneggiata per le vicissitudini che abbiamo subito, relativamente alla perdita di una persona cara da parte di un dirigente e di un’atleta. Ci resta il rammarico della poca collaborazione e vicinanza alla situazione da parte della Federazione regionale che ci ha imposto, ad entrambe le squadre, di giocare la partita oggi. Certamente c’è un regolamento che va rispettato ma in contrapposizione a questo ci dovrebbe essere anche il buon senso e la condivisione delle situazioni che va oltre i regolamenti. A parte questa incresciosa situazione che ci ha visti protagonisti, siamo riusciti ad essere presenti a questa partita ma certamente non con lo stesso stato d’animo delle giornate normali. Nel complesso abbiamo offerto un’ottima prova di orgoglio e di carattere anche di fronte ad una squadra tecnicamente ben messa in campo e con delle buone individualità.

Ufficio Stampa Fer.Pi. Volley

About Gennaro Rubino

Gennaro Rubino nasce a Lamezia Terme il 15.04.1976. Si laurea presso l’Università degli Studi di Catanzaro il 21/07/2004, con tesi di laurea in Diritto Sportivo. Dal 2008 esercita la professione di avvocato. Dal 2007, inoltre, è Agente Fifa. Ha collaborato con diversi portali sportivi (Basketnet.it, Tuttobasket.net) e dal 2003 scrive su Cittasport.it di cui è l’ideatore, cofondatore e responsabile web.

Recommended for you

Cosa ne pensi dell'articolo?