Calcio

Futsal: scintille tra Lamezia Soccer e Five Falerna

on

Una grande cornice di pubblico per il derby della piana tra Lamezia Soccer e Five Falerna fa da sfondo ad una partita spettacolare fino all’ultimo secondo e che in molti ricorderanno.Il primo tempo della partita è caratterizzato dalla tensione tra le due squadre come testimoniano i 10 falli (5 per parte) fischiati dall’ottimo Carbone della sez. Vibo nei primi 17′ di gioco, la trama è sempre la stessa però: Lamezia che attacca e Five Falerna ben messo in campo che chiude gli spazi e cerca di ripartire.Il primo tempo scivola via quindi senza particolari sussulti.Il secondo tempo invece è tutta un’altra storia, infatti al 34′ Pastori riesce a bucare la retroguardia falernese siglando la rete dell’1-0.Adesso la partita è ricca di capovolgimenti di fronte e al 40′ l’ex Aversa riporta il risultato in parità dopo uno schema su punizione perfettamente riuscito.Palla al centro e Mr. Pellegrino facendo suoi uno dei tanti insegnamenti del suo predecessore (Mr. Le Pera) chiama lo schema, 3 passaggi e il capitano Marco Celia non deve far altro che mettere dentro il goal del 2-1 a porta sguarnita.Subito il goal il Five non si da per vinto attaccando a testa bassa ma trovano in Folino (oggi in campo grazie ad una infiltrazione) un baluardo quasi inespugnabile.L’occasione del pareggio ce l’ha Minieri su tiro libero al minuto 56′ ma incredibilmente spara fuori.A questo punto Mr. Rotundo inserisce il portiere di movimento che porta i risultati sperati nel primo dei due minuti di recupero proprio con Minieri che segna chiudendo sul secondo palo.Partita finita? Macchè…Nell’esultare al goal del pareggio De Cario si rivolge in maniera scorretta verso la tribuna, l’arbitro vede tutto ed estrae il cartellino rosso, da questo episodio nasce un parapiglia prima in tribuna e poi in campo che però dopo un paio di minuti grazie ai dirigenti delle due squadre viene risolto.A conseguenza di ciò l’arbitro chiama un ulteriore minuto di recupero, Mr. Pellegrino con gli avversari con un uomo in meno decide di mettere 2 elementi della sua juniores D’agostino e Crapella che fino a quel momento non avevano giocato neppure un secondo per provare una situazione di superiorità numerica provata durante la settimana, mai scelta fu così azzeccata, palla in banda per D’agostino che di sinistro la mette sul secondo palo per Crapella che insacca il goal del definitivo 3-2 (nella foto l’eusltanza dei lametini, nota di Cittasport).Esplode il palasparti e partita che finisce qui.

Nicola Samele

About Gennaro Rubino

Gennaro Rubino nasce a Lamezia Terme il 15.04.1976. Si laurea presso l’Università degli Studi di Catanzaro il 21/07/2004, con tesi di laurea in Diritto Sportivo. Dal 2008 esercita la professione di avvocato. Dal 2007, inoltre, è Agente Fifa. Ha collaborato con diversi portali sportivi (Basketnet.it, Tuttobasket.net) e dal 2003 scrive su Cittasport.it di cui è l’ideatore, cofondatore e responsabile web.

Recommended for you

Cosa ne pensi dell'articolo?