Eccellenza Calabrese

Eccellenza: Amantea fermata sul pari dal Locri

on

AMANTEA – LOCRI 0-0
AMANTEA: Carbone, Fera (18’ st Gagliardi), Gentile (44’ st Sicoli), Muraca, Perciavalle, De Luca, Raimondo, Pirillo (18’ st Caliò), Tucci (45’ Africano), Miraglia, Tripodi. A disp.: Policicchio, Gigliotti, Graziano. All.: A. Caruso.
LOCRI: Galluzzo, Battista, S. Lombardo, Varricchio (1’ st Puntoriero), Coluccio, Carbone, Castellano, Libri, Tripodi, Ruggiero, Siano. A disp.: Fichera, Lanza, Dascoli, Guttà, Foti, A. Lombardo. All.: Scorrano.
ARBITRO: Di Rienzo (di Bolzano); assistenti Grasso (di Catanzaro) e Marucci (di Rossano).
NOTE: circa 400 spettatori con nutrita presenza ospite. Recupero 0’ pt e 4’ st. Ammoniti De Luca, Muraca e Miraglia (A), Libri e Carbone (L).
Finisce 0 a 0 tra Amantea e Locri con la capolista che si impatta contro il muro difensivo amanteano. Partita di spessore per i padroni di casa che fanno buona guardia al cospetto della corazzata Locri. L’Amantea tiene bene il campo e gioca sostanzialmente alla pari contro gli amaranto che non riescono a pungere. La squadra di mister Caruso avrebbe addirittura la possibilità di portare a casa la vittoria ma colpisce un palo clamoroso con il solito Tripodi, vera spina nel fianco della difesa locrese. Alla fine la partita termina a reti inviolate con un punto per parte. Per mister Alfonso Caruso “c’è grande soddisfazione per la prestazione e per il risultato positivo. I ragazzi hanno fatto una partita esemplare sotto tutti i punti di vista. Una partita bella e maschia da entrambe le squadre. I ragazzi ci hanno messo il cuore e hanno giocato bene anche dal punto di vista tecnico salendo di livello rispetto alle ultime due partite. E alla luce dell’occasione avuta con Tripodi se c’era una squadra che doveva uscire vittoriosa quella era l’Amantea. Era la partita che ci aspettavamo e che volevamo fare perché era l’unico modo per ottenere tale risultato contro una corazzata che vincerà il campionato a mani basse. Quindi da parte mia c’è soddisfazione e allo stesso tempo mi sento di dover fare grandi complimenti non solo a chi è sceso in campo dal primo minuto ma anche ai subentrati perché hanno fatto appieno la propria parte. Adesso ci aspettiamo di continuare su questa strada per quanto riguarda prestazione e risultati. E questo risultato ci dà ancor più fiducia e più morale sapendo che domenica bisognerà fare una partita altrettanto gagliarda contro una squadra, il Trebisacce, che ha i nostri stessi punti in classifica e contro la quale sarà un vero spareggio”.
Ufficio Stampa
ACD Città Amantea 1927
ANTONIO GATTO

About Gennaro Rubino

Gennaro Rubino nasce a Lamezia Terme il 15.04.1976. Si laurea presso l’Università degli Studi di Catanzaro il 21/07/2004, con tesi di laurea in Diritto Sportivo. Dal 2008 esercita la professione di avvocato. Dal 2007, inoltre, è Agente Fifa. Ha collaborato con diversi portali sportivi (Basketnet.it, Tuttobasket.net) e dal 2003 scrive su Cittasport.it di cui è l’ideatore, cofondatore e responsabile web.

Recommended for you

Cosa ne pensi dell'articolo?