Promozione Calabrese

Covelli orta il Corigliano alla vittoria

on

Sul neutro di San Fili, i biancoazzurri esultano grazie a bomber Covelli

Un Corigliano in formato “essenziale” porta a casa una vittoria meritata battendo la Silana per 1 a 0 grazie al gol dell’ex Covelli. Il bomber biancoazzurro la risolve al 40’ del primo tempo, quando sfrutta a perfezione una giocata “da playstation” del compagno di reparto Concialdi, bravissimo ad eludere l’intervento del diretto avversario con una giravolta ubriacante e a mettere la palla al centro per lo stacco di testa di Covelli. Prima del gol coriglianese s’era però vista una buona Silana, meritevole d’aver creato anche delle occasioni con Azzinnaro – spesso bravo a dribblare e a tirare verso la porta difesa dall’ottimo Marino – e d’aver sempre sfruttato ogni buona chance per ripartire in contropiede. L’esperienza del team allenato da mister Andreoli, però, alla fine ha avuto la meglio. Il Corigliano ha gestito le folate degli ospiti e, prese le misure, ha poi iniziato a macinare gioco, arrivando al tiro con De Marco, Concialdi e, manco a dirlo, con un Covelli in versione super. Da segnalare, prima del gol biancoazzurro, le proteste del team coriglianese per l’atterramento in area piccola di Covelli che, nel ricevere un ottimo e azzeccato assist di Leta, s’è visto letteralmente affondare da un difensore silano. Inutili le proteste del centravanti di casa, poiché l’arbitro – il signor Leone di Cosenza, contraddistintosi comunque per una conduzione di gara “all’inglese” – ha fatto solo cenno di proseguire, negando il penalty al Corigliano. Dopo una conclusione di Bruno e un’altra di Azzinnaro, comunque, arriva la prima palla gol per il Corigliano, con Concialdi che non supera la barriera nell’esecuzione di un calcio di punizione a due in area. Poi De Marco fa le prove generali al 35’, impegnando Crocco, mentre Covelli, come detto, lo batte al 40’ (ma il bomber non esulta, da ex di turno). Nella ripresa, al 17’ Concialdi approfitta di un retropassaggio corto di Sirianni e sfiora il palo con un pallonetto che scavalca Crocco. La ripresa scorre senza grossi sussulti, ma al 39’ Fabiano ha l’occasione della vita per pareggiare i conti. L’attaccante ospite si invola sulla sinistra e arriva faccia a faccia con Marino, ma il portiere di casa è bravo a chiudergli lo specchio della porta in uscita e lo costringe ad allargare eccessivamente il tiro, che difatti finisce fuori, seppur a fior di palo. Finisce con i biancoazzurri che vanno a ringraziare sotto la tribuna del “De Lio” i tifosi arrivati fino a San Fili per seguire la gara, in attesa di giocare altri match casalinghi magari davvero in terra amica. Mister Andreoli, a fine gara, ha parlato di “vittoria meritata contro un avversario tosto”.

Ufficio Stampa e Comunicazione

Asd Corigliano Calabro Calcio

Mail priva di virus. www.avast.com

About Gennaro Rubino

Gennaro Rubino nasce a Lamezia Terme il 15.04.1976. Si laurea presso l’Università degli Studi di Catanzaro il 21/07/2004, con tesi di laurea in Diritto Sportivo. Dal 2008 esercita la professione di avvocato. Dal 2007, inoltre, è Agente Fifa. Ha collaborato con diversi portali sportivi (Basketnet.it, Tuttobasket.net) e dal 2003 scrive su Cittasport.it di cui è l'ideatore, cofondatore e responsabile web.

Recommended for you

Cosa ne pensi dell'articolo?

0
Connecting
Please wait...
Invia un Messaggio

Spiacenti, non siamo online. Ti preghiamo di lasciare un messaggio

* Nome e Cognome
* Email
* La tua richiesta
Accedi

Hai bisogno d'aiuto? Richiedi supporto online

* Nome
Email
Siamo Online!
Feedback

Aiutaci a migliorare. Lasciaci un consiglio

Come giudichi il nostro servizio?