Calcio a 5

Corigliano Futsal battuto dal Pescara

on

Calcio a 5 – Serie A – 15^ Gen. – 2 ^ Gior. Rit.

Corigliano – Pescara 2 – 5 (Pt 2 – 2 )

Corigliano: Tornatore, Delpizzo, Lemine, Gedson, Tres, Lo Buglio, De Luca, Trovato, Dentini, Orefice, Schiavelli, Resner. All.: Toscano

Pescara: Pereira, Ercolessi, Cuzzolino, Canal, Borruto, Pietrangelo, Chiavaroli, Rescia, Nicolodi, Lara, Cilli, Rogeiro . All. Colini

ARBITRI:. Scarpelli di Padova, Filippini di Roma 1. Crono: De Falco Catanzaro

MARCATORI: 3’pt Gedson (C), 10’ pt Nicolodi (P), 17’ pt Dentini (P), 19’ pt Cuzzolino (P), 6’ st Lara (P), 7’ st Rescia (P), 15’ pt Borruto (P),

Note: Ammoniti Delpizzo, Tres, Dentini, (C), Canal, Borruto (C). Spettatori 500 circa.

Cristian Fiorentino

Sfida ad alta intensità e grande spettacolo tra Corigliano e Pescara. Nella seconda di ritorno, di serie A futsal, in riva allo Jonio va in scena un duello ricco di giocate, numeri e gol. Jonici, però, belli e soprattutto redditizi solo per un tempo e adriatici più freddi e concreti al momento di chiudere la contesa. Finisce 5 a 2 per i pescaresi ama con i coriglianesi che avrebbero meritato qualcosa in più specie per quanto di buono fatto vedere nella prima frazione di match. All’ingresso in campo i padroni di casa manifestano la solidarietà al club corregionale reggino della serie A elité del gentil sesso C5, per le note minacce mafiose ricevute in questi giorni, esponendo lo striscione in campo “Corigliano è con lo Sporting Locri”. Ennesima manifestazione di vicinanza per un grave fatto che nulla a che fare con lo sport e che si spera, grazie al sostegno di realtà e istituzioni sportive, possa vedere in campo le amaranto per il proseguo del torneo futsal in rosa. Tornando alla sfida giocata, gli abruzzesi nonostante alcune notevoli assenze devono fronteggiare i calabresi apparsi pimpanti e diligenti. La corazzata campione d’Italia dimostra tutto il suo valore ma il Corigliano investe in grinta e concentrazione dimostrando di aver preparato al meglio la gara. All’esordio assoluto in maglia biancazzurra, dopo l’arrivo del tanto auspicato transfert, il brasiliano Gedson si presenta bene giocando un ottimo match ed andando in rete, all’3’ pt, alla prima vera occasione depositando la palla in rete e ringraziando subito il cielo. In altre conclusioni, il verdeoro conferma la sua fama che lo aveva accompagnato a Corigliano, la scorsa estate, rassicurando sulle sue capacità e la possibilità di crescita. Sugli scudi anche Tres, il portiere Tornatore e il resto del gruppo tra i cui i soliti noti Dentini, Delpizzo e lo scattante Lemine. Sufficente anche il nuovo Resner e il coriglianese De Luca. Corigliano e Pescara proseguono a viso aperto la sfida beccando anche un qualche palo di troppo e per parte. Il pareggio arriva, al 10’ pt, con Nicolodi. Il pressing prosegue su entrambi i fronti senza sosta con i portieri chiamati agli straordinari. Padroni di casa che con Dentini, al 17’pt, su azione insistita trovano il raddoppio. Ospiti che non demordono ma a cui serve il tiro libero trasformato da Cuzzolino per pareggiare. Da annotare che proprio Cuzzolino è di figlio di genitori emigranti di origini coriglianesi. Al riposo sul pareggio e ripresa apparsa, in apertura, sulla falsa riga del primo tempo ma che vede i pescaresi più cinici. Al 6’ e al 7’ st, infatti, gli abruzzesi approfittano di una flessione dei calabresi per portarsi sul parziale di 4 a 2. La formazione del navigato Colini continua a pressare mentre mister Toscano, dopo qualche assalto senza esito, ricorre anche al portiere in movimento per riaprire la gara. E invece nulla di fatto anzi arriva la quinta rete del Pescara di Pereira, al 15’ st per il finale di 5 a 2 a favore degli scudettati. Nessun punto per il Corigliano e seconda posizione solitaria della classifica per il Pescara. Le buone prestazioni contro Kaos e Pescara, lasciano ben sperare in casa coriglianese che vede, però, il vantaggio sulla fascia calda assottigliarsi di quattro punti. L’arrivo, già annunciato, di un nuovo rinforzo nei primi di gennaio e il nuovo roster in crescita dovrebbero permettere alla compagine di patron Olivieri di risalire la china ad iniziare dalla prossima sfida esterna contro la Luparense, il prossimo 5 gennaio, in un vero e proprio scontro diretto salvezza da non perdere assolutamente.

About Gennaro Rubino

Gennaro Rubino nasce a Lamezia Terme il 15.04.1976. Si laurea presso l’Università degli Studi di Catanzaro il 21/07/2004, con tesi di laurea in Diritto Sportivo. Dal 2008 esercita la professione di avvocato. Dal 2007, inoltre, è Agente Fifa. Ha collaborato con diversi portali sportivi (Basketnet.it, Tuttobasket.net) e dal 2003 scrive su Cittasport.it di cui è l'ideatore, cofondatore e responsabile web.

Recommended for you

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0
Connecting
Please wait...
Invia un Messaggio

Spiacenti, non siamo online. Ti preghiamo di lasciare un messaggio

* Nome e Cognome
* Email
* La tua richiesta
Accedi

Hai bisogno d'aiuto? Richiedi supporto online

* Nome
Siamo Online!
Feedback

Aiutaci a migliorare. Lasciaci un consiglio

Come giudichi il nostro servizio?