Beach Volley

Conclusa a Crotone la 24 ore di Beach Volley: il resoconto

on

Conclusa a Crotone la prima edizione della “24 ore di Beach volley, sport, balli ed enogastronomia” un evento ideato e costruito dal settore marketing della Pallavolo Crotone.
Il Torneo di Beach volley ha richiamato ben 16 squadre formate da 3 o 4 atleti, che si sono affrontate dalle ore 18,00 di sabato 12 agosto fino alle ore 18,00 di domenica 13 agosto senza pausa notturna. Le squadre molto diverse tra di loro sono stati inseriti nei vari gironi dando dimostrazione che lo sport aggrega ed unisce quando è praticato per divertimento e con sano agonismo.
Se l’evento trainante è stato il beach volley per 24 ore, non di meno sono state tutte le altre iniziative messe in programma e che hanno coinvolto migliaia di persone sia Crotonese che turisti, curate dalla direzione artistica di Enzino Sestito.
Lo schiuma party proposto in vari momenti della kermesse che ha fatto divertire sia adulti che bambini, così come l’acqua gym proposta la domenica mattina alle ore 11,30 che ha coinvolto un centinaio di bagnanti al seguito dell’istruttrice per il risveglio muscolare in spiaggia.
Di grande gusto e richiamo sono stati gli intrattenimenti enogastronomici con i cavatelli a cena di sabato, la spaghettata a mezzanotte e i maccheroni a pranzo di domenica che hanno fatto conoscere ai turisti presenti al torneo i nostri piatti tipici e che ne hanno riconosciuto la bontà ed il gusto oltre ad essersi divertiti con il beach volley e la musica proposta dallo staff.
Il lungomare di Viale Gramsci interessata dall’evento si presentava ai cittadini pulito, ordinato e illuminato grazie all’Amministrazione Comunale che ha patrocinato l’evento e con una serie di stand che hanno promosso le loro attività e prodotti tipici grazie alla Pro Loco.
La presenza dello stand di Radio Studio 97 ha permesso di mandare in diretta gli spot della 24 ore del torneo e della manifestazione che ne amplificava la promozione ed in poco tempo migliaia di curiosi si sono riversati sul tratto del lungomare.
Intanto il torneo iniziato in perfetto orario alle ore 18,30 dopo la formazione delle squadre e dei gironi (2 da 8) si iniziava a giocare con partite della durata di 30 minuti all’incirca (2 set a 15) arrivando fino alle 2 di notte con un buon numero di gare disputate, a notte fonda qualche squadra ha dato forfait ma la maggior parte organizzatasi con tende e sacco a pelo ha preferito riposare sul campo, giocando come da calendario; all’alba è stata la volta della pausa cornetto gentilmente offerto da Gluten off per tutti gli atleti che hanno ripreso a giocare già con le luci dell’alba con uno scenario naturale affascinante.
Dopo la serata di sabato tra un beach volley ed un ballo di gruppo, la domenica mattina si presentava piena di iniziative, la prima è stata la passeggiata con i Milon Runner alle 6.00 per proseguire con l’acqua gym ed il tiro alla fune in spiaggia, fino ai maccheroni di pranzo della domenica fino ad arrivare anche alle partite ad eliminazione del torneo che ha alle ore 17,30 ha visto qualificarsi per la finale la squadra dell’eterno Michele Schiavo (ricordiamo che nel lontano 1984 gioco e vinse il primo torneo ufficiale di beach volley in coppia con Piero Asteriti, ovviamente il torneo targato pallavolo Crotone) e l’altra squadra formata da Matteo Ambrosio e le due donne della Pallaovlo Crotone Arianna Pesce e Silvia Reale; la finale è stata appannaggio di quest’ultima con un 2-0 davanti ad un pubblico divertito e con un ospite d’eccezione Dionisio Lequaglie uno dei primi beachers degli anni 80/90, direttore tecnico di squadre importanti nonchè il primo mentore della coppia Nicolai Lupo argento olimpionici a Rio 2016, lo stesso Dionisio Lequaglie ha premiato le squadre nell’arena costruita sulla spiaggia condita dall’inno d’Italia e dall’ultimo schiuma party della giornata.
La soddisfazione del presidente Giovanni Capocasale si è percepita già il sabato nella fase di allestimento, ma quella di domenica, ricevere da tante gente i complimenti, vedere per 24 ore un tratto di spiaggia e di lungomare animato senza sosta (sembrava un angolo di zona turistica rinomata) è stato il giusto premio alla caparbietà ed alla serietà di uno gruppo di persone che credono nelle potenzialità della città, così come gli assessori comunali Sabrina Gentile e Giuseppe Frisenda sempre al fianco della Pallavolo Crotone.
La prima edizione della 24 ore di beach volley 2017 va in archivio con tante certezze, intanto il format funziona, la gente (non solo i turisti) ha bisogno di iniziative simili organizzate bene che riescono ad attrarre tutti e farli diventare parte attiva di una maratona di questo tipo. Quindi ci sono tutti i presupposti per riproporre la prossima edizione della 24 ore di beach volley 2018.

Ufficio Stampa Wecar Crotone

About Gennaro Rubino

Gennaro Rubino nasce a Lamezia Terme il 15.04.1976. Si laurea presso l’Università degli Studi di Catanzaro il 21/07/2004, con tesi di laurea in Diritto Sportivo. Dal 2008 esercita la professione di avvocato. Dal 2007, inoltre, è Agente Fifa. Ha collaborato con diversi portali sportivi (Basketnet.it, Tuttobasket.net) e dal 2003 scrive su Cittasport.it di cui è l'ideatore, cofondatore e responsabile web.

Recommended for you

Cosa ne pensi dell'articolo?

0
Connecting
Please wait...
Invia un Messaggio

Spiacenti, non siamo online. Ti preghiamo di lasciare un messaggio

* Nome e Cognome
* Email
* La tua richiesta
Accedi

Hai bisogno d'aiuto? Richiedi supporto online

* Nome
Email
Siamo Online!
Feedback

Aiutaci a migliorare. Lasciaci un consiglio

Come giudichi il nostro servizio?