Volley B

Conad Lamezia col vento in poppa

on

CONAD LAMEZIA VOLLEY 3 – SPORTINGCLUB LEONFORTE 0 (25-11; 25-11; 25-22)

LAMEZIA: Davoli (L), Romano, De Fazio, Colloca, Talarico, Ferraiuolo, Piccioni, Gaetano, Cimino, Mercuri A., Galiano, Stirparo (L), Calabrò. ALLENATORE: Piccioni. VICE: Davoli M.

LEONFORTE: Amore, Bellicchia, Capuano, Cipolla, Costanzo, Di Blasi, Vitale Dam., Vitale Dan., Vitale G., Maurizi (L), Amore C. (L).

ARBITRI: Belcastro Francesco e Vitola Valeria di Cosenza.

NOTE: circa 350 spettatori.

Doveva vincere e l’ha fatto, senza particolari grattacapo. E così la Conad Lamezia Volley batte anche lo Sportingclub Leonforte con l’ennesimo 3 a 0. Non c’è stata storia durante il match che ha visto i lametini imporsi soprattutto nei primi due set in maniera concentrata e determinata per 25 a 11. Nel terzo set, con mister Piccioni che ha effettuato numerosi cambi per permettere anche a chi ha giocato di meno di mettersi in mostra, il Lamezia concede qualcosa in più agli avversari complice anche un po’ di appagamento: ma la sostanza non cambia, infatti con un 25 a 22 il team del presidente Davoli chiude la terza ripresa e la partita. Continua, così, la striscia vincente e la fame di vittorie per i lametini che con questa vittoria salgono al terzo posto in solitaria ad un solo punto di distacco dal secondo posto occupato dal Palermo che è riuscito a passare solo al tie-break sul campo ostico del Modica. La prossima giornata vedrà la Conad Lamezia impegnata, Domenica 6 alle ore 18, nella impegnativa trasferta di Brolo.

Addetto stampa

Conad Lamezia Volley

Antonio GATTO

About Gennaro Rubino

Gennaro Rubino nasce a Lamezia Terme il 15.04.1976. Si laurea presso l’Università degli Studi di Catanzaro il 21/07/2004, con tesi di laurea in Diritto Sportivo. Dal 2008 esercita la professione di avvocato. Dal 2007, inoltre, è Agente Fifa. Ha collaborato con diversi portali sportivi (Basketnet.it, Tuttobasket.net) e dal 2003 scrive su Cittasport.it di cui è l’ideatore, cofondatore e responsabile web.

Recommended for you

Cosa ne pensi dell'articolo?