L’incubo di un’invasione aliena ce l’ha Massimiliano Allegri, ammesso che lo viva come tale. I marziani del Barcellona, agli ottavi di Champions, può incrociarli solo la Juve: la Roma ha già avuto la fortuna (o la “sventura”, ripensando ai sei gol del Camp Nou) di trovarli nella fase a gruppi, così almeno il pericolo più grande è evitato. Certo, pescare ilBayern, per gli uni e per gli altri, non sarebbe poi molto diverso: più o meno i tedeschi sono “ingiocabili” quanto il Barça. Ma l’avvicinamento al sorteggio di lunedì (ore 12) a Nyon non deve necessariamente produrre ansia: ci sono altre 5 (per i bianconeri) o 6 squadre (per i giallorossi) che magari (o sicuramente) non hanno lo stesso effetto.
POSSIBILITÀ — Tralasciando il valore in sé delle due squadre, l’essere vice-campioni d’Europa è un fattore certamente significativo in favore della Juve: il Real Madrid, che per la Roma attuale (con poca esperienza nella fase a eliminazione diretta) rappresenta comunque un ostacolo durissimo, sarebbe favorito comunque anche contro Allegri, ma l’anno scorso Max ha buttato fuori i blancos in semifinale e qualcosa vorrà pur dire. Avversari tostissimi sarebbero anche Chelsea e, forse in misura maggiore, l’Atletico Madrid: Mou non se la passa bene ora, ma tra due mesi e mezzo potrebbe essere tutto diverso. Lo è già per Simeone, che pure è stato fischiato dal Calderon all’inizio di questa stagione dopo una deludente vittoria per 1-0. Ora è davanti al Real Madrid in campionato e la squadra, che pure è cambiata tanto, è tornata granitica e aggressiva come un tempo. Zenit e Wolfsburg sono senza dubbio le squadre più auspicabili, perché tecnicamente meno forti delle altre, e perché, per quanto riguarda Hulk e compagni, il lunghissimo letargo invernale svantaggia sempre le squadre russe a febbraio. In più, rispetto ad Allegri, Garcia potrebbe trovare il Manchester City, che ha una rosa costruita con centinaia di milioni, ma oggi in Premier è dietro il Leicester di Ranieri, in Champions non è mai andato oltre gli ottavi e la Juve ha dimostrato che ha più di un punto debole.
EUROPA LEAGUE — Lazio e Napoli, già certe del primo posto nei rispettivi gruppi, eviteranno sicuramente il Manchester United e il Porto, che essendo tra le migliori quattro terze della Champions con l’Olympiacos e il Bayer Leverkusen, si presenteranno da teste di serie al sorteggio dei sedicesimi di Europa League, mentre potrebbero trovare lo spauracchio Siviglia che ha vinto le ultime due edizioni e ha messo nei guai la Juve costringendola al secondo posto. Tra le possibili avversarie per Pioli e Sarri ci saranno anche Shakhtar, Galatasaray e Valencia. I Red Devils potrebbero essere il pericolo più grande per la Fiorentina, ma a Paulo Sousa, in realtà non ancora fuori dai giochi per il primato del gruppo, andrà già bene strappare la qualificazione all’ultima giornata.
LE POSSIBILI AVVERSARIE DELLA JUVE: Real Madrid, Wolfsburg, Atletico Madrid, Barcellona, Bayern, Chelsea, Zenit.
LE POSSIBILI AVVERSARIE DELLA ROMA: Real Madrid, Wolfsburg, Atletico Madrid, Manchester City, Bayern, Chelsea, Zenit.
LE ALTRE QUALIFICATE COME SECONDE: Psg, Psv, Benfica, Arsenal, Dinamo Kiev, Gent.
RETROCESSE IN EUROPA LEAGUE: Teste di serie ai sedicesimi (ed eventualmente possibili avversarie della Fiorentina): Porto, Olympiacos, Manchester United, Bayer Leverkusen. Le possibili avversarie di Lazio e Napoli: Siviglia, Valencia, Galatasaray, Shakhtar.
Fonte: gazzetta.it