Volley

Altra sconfitta per il Volley Soverato

on

PARZIALI SET: 26/24; 25/19; 25/20

CORPORA AVERSA: Focosi ne, Merkova ne, Drozina 2, Ferrara ne, Nardini 8, Donà 4, Dekani 15, Veglia ne, Cvetanovic 19, Minervini (L), Gianpietri, Lapi. Coach: Luciano Della Volpe

VOLLEY SOVERATO: Bacciottini, Paris (L), Travaglini 9, Roani 7, Aluigi 4, Bertone ne, Minati 15, Gili, Frigo 8, Burduja 3, Smutna 3. Coach: Mauro Chiappafreddo

ARBITRI: Moratti Frederick-Carcione Vincenzo

Durata set: 32’, 25’, 29’ Tot 1h26’

Muri: Corpora 5. Soverato 14. Battute Corpora: aces 3, errori 4. Battute Soverato: aces 0, errori 7

Seconda sconfitta consecutiva per il Volley Soverato che cede con il punteggio di tre set a zero ad Aversa, contro la Corpora che si è dimostrata squadra di livello e che potrà lottare certamente per le posizioni che contano. Le calabresi, invece, hanno commesso ancora una volta troppi errori e, nonostante, un buon primo set dove erano anche riuscite a recuperare un gap di cinque punti e, ad avere la prima palla set, non sono riuscite ad avere la meglio sulle campane di coach Della Volpe. Marina Cvetanovic ha trascinato la propria squadra verso un successo importante, senza dimenticare i punti messi a segno dalle due bande, Melissa Donà e Bernadette Dekani che, certamente hanno fatto la differenza alla fine nel risultato finale. Troppo discontinuità nella squadra di coach Mauro Chiappafreddo che ha mostrato nel gioco i soliti alti e bassi. Prima di questo match, le migliori prestazioni del Soverato erano giunte proprio lontano dal “Pala Scoppa”, mentre ad Aversa è arrivata, così, la prima sconfitta lontano dalle mura amiche. Sicuramente, è giunto il momento di fare qualcosa, perché ad inizio campionato quasi nessuno avrebbe scommesso sul Volley Soverato così in difficoltà dopo otto giornate del girone di andata. Per quanto riguarda la gara tra campane e calabresi, c’è poco da dire, perché dopo un primo set dove, ripetiamo, il Soverato avrebbe potuto vincere, nel secondo e terzo parziale, sono state poche le fasi di equilibrio con le ragazze di Della Volpe che riuscivano sempre a portarsi avanti di quei tre, quattro punti che alla fine hanno fatto la differenza. Non c’è tempo da perdere per il Soverato che, se non vuole compromettere un progetto importante, deve necessariamente svegliarsi.

Saverio Maiolo

Ufficio Stampa Volley Soverato                           

 

About Gennaro Rubino

Gennaro Rubino nasce a Lamezia Terme il 15.04.1976. Si laurea presso l’Università degli Studi di Catanzaro il 21/07/2004, con tesi di laurea in Diritto Sportivo. Dal 2008 esercita la professione di avvocato. Dal 2007, inoltre, è Agente Fifa. Ha collaborato con diversi portali sportivi (Basketnet.it, Tuttobasket.net) e dal 2003 scrive su Cittasport.it di cui è l’ideatore, cofondatore e responsabile web.

Recommended for you

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0
Connecting
Please wait...
Invia un Messaggio

Spiacenti, non siamo online. Ti preghiamo di lasciare un messaggio

* Nome e Cognome
* Email
* La tua richiesta
Accedi

Hai bisogno d'aiuto? Richiedi supporto online

* Nome
Siamo Online!
Feedback

Aiutaci a migliorare. Lasciaci un consiglio

Come giudichi il nostro servizio?