Giovanili

Allievi-Calcio a 5 ai quarti; Monorchio illude, la Juniores è out

on

Termina il girone di qualificazione di un emozionante TdR 2015: la Calabria porta due squadre ai quarti, entrambe come prime in classifica. Gli allievi di Mister De Sensi battono la Liguria con una grande rete di Soriano, sapendo lottare fino alla fine per mantenere il vantaggio ed il primato; i ragazzi di Mister Molluso battono i liguri agevolmente per 8-4 ma passano come una delle peggiori prime ed incontreranno ai quarti il Molise, altra peggiore prima. Lo stesso discorso vale per gli Allievi che dovranno vedersela contro i padroni di casa della Lombardia, anch’essi primi in classifica e come la Calabria non tra le tre migliori. Il quarto di finale degli Allievi si giocherà a Sconzorosciate, in provincia di Bergamo, alle ore 10:00; la vincente dovrà vedersela contro la vincente dello scontro tra Emilia Romagna e Toscana, prevista in contemporanea a Seriate, sempre in provincia di Bergamo. La semifinale verrà giocata a Ponte San Pietro mentre ricordiamo che tutte le finalissime della 54^ edizione del TdR 2015 verranno giocate il 6 Giugno allo Stadio San Siro. Rimaneva una speranza per la Calabria di passare il turno come ripescata in seconda posizione: la vittoria con goleada e la contemporanea sconfitta della Campania. Mentre quest’ultima è avvenuta, i ragazzi di Mister Andreoli  devono amaramente lasciare il torneo, facendo un doveroso mea culpa per la grande occasione sciupata. Un pareggio figlio della pressione, ma che ha visto i ragazzi scendere in campo con un piglio completamente diverso rispetto a ieri. Si arriva secondi a 4 punti e si saluta la Lombardia. Oggi però la reazione c’è stata ed alla fine si poteva anche vincere, ma non sarebbe comunque bastato per essere ripescati. Detto della eliminazione di Giovanissimi e C5 Femminile, è doveroso aggiungere che le ragazze di Mister Fragola chiudono con una bella vittoria per 4-1 contro le rivali della Liguria: doppietta di Linza e rete di Pellegrini e Gagliardi. I Giovanissimi di Mister Costa chiudono con la terza vittoria su tre gare: anche oggi i ragazzi hanno giocato bene, creando molte occasioni, colpendo due legni, ma facendo degli errori grossolani che hanno concesso la via della rete per ben tre volte alla Liguria. Domani giorno di riposo con visita ad EXPO 2015 per tutte le delegazioni: una bellissima esperienza che certamente tutta la delegazione calabrese ricorderà con molta gioia.

Tdr 2015: 3^ Giornata – Girone A – Categoria GIOVANISSIMI

LIGURIA –CALABRIA 3-0

Liguria: Gianelli, Artioli (dal 1’st Dagnino), Briano (dal 1’st Visca), Capelletti (dal 1’st Campagni), Di Michele, La Piana, Lessona, Lo Stanco, Milici, Valcavi, Zappelli. A disp.: Del Freo, Carletti, Di Fabrizio, Figoli, Gentile, Polani. All.: Manetti

Calabria: Logatto, Comito (dal 1’st Auriemma), Cosa, Innaro (dal 1’st Parrello), Malara, Mercurio, Nicoletti, Pansera G., Pitasi (dal 1’st Pitasi), Riccardi (dal 1’st D’Agostino), Riccio. A disp.: Gallo. All.: Costa

Marcatori: 26’pt Milici, 24’st Danino (rig.), 25’st Lessona (L)

Ammoniti:  Milici, Lessona, Di Michele (L), Domenichini, Parrello (C)

Espulsi:  Allenatore Manetti (L), Domenichini (C)

Si chiude con un passivo difficile da digerire la spedizione calabrese per la Categoria Giovanissimi. La squadra di Mister Costa ha evidenziato un solo problema: fase realizzativa sterile ed errori di concentrazione clamorosi che hanno pregiudicato tutti e tre gli incontri. Concedere agli avversari un rigore a partita fa si che le gare si giocano con handicap: un limite che non si capisce bene sia tecnico o mentale. Anche oggi la gara vede Nicoletti e compagni giocare bene, far vedere ottime trame, ma fermarsi sempre lì, alla conclusione in porta, o dallo specchio o troppo debole e senza convinzione. Quando la mira è giusta si ci mette anche la sfortuna: Comito dalla grande distanza lascia partire un missile che si stampa sul palo a portiere battuto e su capovolgimento di fronte la Liguria passa in vantaggio con Milici. La prima frazione di gioco si chiude con lo svantaggio calabrese, ma nella ripresa i ragazzi cercano con grande insistenza la via del pareggio trovando un altro palo con Nicoletti. Ad ogni palo corrisponde un gol avversario: la Liguria approfitta di una ingenuità di Parrello che inspiegabilmente tocca la palla con la mano in area di rigore. Trasformazione perfetta di Danino. Un minuto dopo la gara è chiusa grazie alla terza rete della Liguria con un gran tiro dalla distanza di Lessona che coglie impreparato Logatto, fino a quel momento impeccabile. Triplice fischio ed esperienza in Lombardia che per i ragazzi classe 2000 e 2001 finisce qui.

Tdr 2015: 3^ Giornata – Girone A – Categoria ALLIEVI

LIGURIA –CALABRIA 0-1

Liguria: Pastorino, Bagnato, Leuzzi, Zuppinger (dal 1’st Sanguineti), Lonardo, Celotto, Fasciolo (dal 23’st Gjonaj), Garibotti (dal 20’pt Alarcon), Quaranta, Oneto (dal 10’st Fabbri), Gentile (dal 37’st Macchiavelli). A disp.: Boasi, Riva. All.: Tonelli

Calabria: Mittica, Cristiano, Gazzaneo, Cefalì, Pipicella (dal 10’st Soriano), Diaco (dal 41’st Zumpano), Muraca, Pasqualino, Garrafa (dal 3’st Buda), Lionetti. A disp.: Galluzzo, Formosa, Germinio, Buda, Soriano, Iudicelli, Ioele, Pirito, Zumpano. All.: De Sensi

Marcatori: al 25’st Soriano (C)

Ammoniti: Cefalì (C), Lonardo (S)

Espulsi: Bagnato (L)

Note: al 26’pt la Liguria fallisce un calcio di rigore con Gentile

Esplode la gioia dei ragazzi di Mister De Sensi al triplice fischio finale! La vittoria di misura ottenuta contro la Liguria permette a Mittica e compagni di festeggiare il passaggio del turno come prima in classifica. Ai quarti ci sarà la sfida contro i padroni di casa della Lombardia: passo dopo passo e con la stessa convinzione che ha permesso di chiudere il girone con due vittorie ed un pareggio, nulla è precluso. Un ottimo gruppo, con individualità importanti, una perfetta fusione di tecnica e forza fisica, il tutto perfettamente orchestrato da un allenatore, Pietro De Sensi, che lavorando con moltissima abnegazione e con la cura maniacale dei dettagli, è riuscito a plasmare una squadra davvero apprezzabile. Capace di soffrire, di piazzare la zampata giusta al momento giusto e con riserve che chiamate in causa rispondono presenti. E’ il caso di Soriano che subentrato a Pipicella trova l’eurogol. Perfettamente imbeccato da Lionetti, l’attaccante del Napitia taglia da dietro l’avversario, controlla ed al volo lascia partire un missile che si insacca all’incrocio. Incontenibile l’esultanza da parte di tutti i calabresi, moltissimi, presenti in tribuna. Dicevamo che la squadra sa soffrire: nella prima frazione di gioco la Liguria attacca e pressa a tutto campo, consapevole del fatto che una vittoria regalerebbe la qualificazione. Nei primi minuti la Calabria sembra assente dal campo e regala due occasioni ai liguri su strafalcioni difensivi di Muraca e Mittica. La squadra non si scompone, mostrando grande maturità, e comincia a fare il proprio gioco, contrastando agevolmente le offensive avversarie e ripartendo pericolosamente con Molinaro e Pipicella, ben assistiti da un centrocampo molto tecnico, con Gazzaneo e Lionetti in grande spolvero. Al 26’ del primo tempo probabilmente la svolta della partita: Cefalì atterra un attaccante in area di rigore e l’arbitro decrete la massima punizione: sul dischetto si presenta Gentile che viene ipnotizzato da Mittica e calcia malamente fuori dallo specchio. Lo scampato pericolo dà ancora più convinzione ai ragazzi calabresi, oggi in tenuta bianca. La prima frazione termina a reti bianche e la ripresa segue lo stesso leitmotif dei primi 45 minuti. Ma il tempo passa e la Calabria comincia a prendere possesso del campo, considerata la stanchezza dei liguri per gli enormi sforzi profusi. Al 25’ accade quello che abbiamo già raccontato: Lionetti vede il neo entrato Soriano, scavalca con un lancio millimetrico l’avversario preso alle spalle dalll’attaccante che realizza una rete che difficilmente dimenticherà. E’ il vantaggio calabrese che con i denti viene mantenuto fino al termine. Gioia infinita per tutto lo staff, i calciatori, i dirigenti e dello stesso Presidente Mirarchi, felice più che mai per una qualificazione che ripaga dell’impegno profuso durante tutta la stagione da parte del CR Calabria.

Tdr 2015: 3^ Giornata – Girone A – Categoria JUNIORES

LIGURIA – CALABRIA 3-3

Liguria: Lo Vecchio, Asconio, Beretta, Bruno (dal 48’st Colavito), Calcagno, De Simone, Galluccio (dal 10’st Roda), Garattoni, Morando, Piroli (dal 40’st Franco), Sarno (dal 15’st Dominici). A disp.: Siri. All.: Andreani

Calabria: Barillà, Andiloro, Cefalà (dal 32’st Cosentino), Maiello (dal 35’pt Siciliano), Tripodi, Orientale, Feraco (dal 19’st Martorana), De Marco (dal 8’st Barillà O.), Caliò, Molinaro (dal 19’st Girasole), Monorchio. A disp.: Tiesi, Tipaldi, Franzè, Niang. All.: Andreoli

Marcatori: al 5’pt ed al 39’st Monorchio, al 41’st Martorana (C), al 20’pt Garattoni, al 35’pt Calcagno, al 42’pt Piroli

Ammoniti: Lo Vecchio, Beretta e Galluccio (L), Andiloro, Molinaro e Barillà D. (C)

Espulsi: Tiesi e Tripodi (al partita conclusa)

Esce con molte recriminazione la Juniores di Mister Andreoli. Quel che pesa è la follia di tutto il gruppo nella seconda gara contro la Sicilia. Oggi l’obiettivo era vincere per poter sperare: la vittoria della Sicilia sulla Campania aveva favorito Tripodi e compagni, ma in una partita strana, i ragazzi metto tutto l’impegno possibile, l’orgoglio e la voglia, ma non vanno oltre il pareggio. Eliminazione da secondi, con uno score di una vittoria, un pareggio ed una sconfitta. C’è rammarico, è inutile negarlo: la vittoria contro la Campania aveva forse illuso sulla forza del gruppo, dimostratosi fragile mentalmente e soprattutto senza una adeguata concentrazione per affrontare competizioni del genere. Quando questo fattore c’è stato, si è vinto: mancando la cattiveria sportiva e l’agonismo difficilmente si può andare avanti un un torneo difficoltoso come il TdR. Monorchio aveva illuso tutti andando a rete dopo soli 5 minuti con un gran tiro dal limite che batte l’estremo difensore ligure. Sembra quindi che la squadra abbia reagito bene alla brutta sconfitta di ieri, ma i fantasmi degli errori difensivi tornano come non mai: Garattoni e Calcagno approfittano di due svarioni di Maiello ed Orientale e portano in vantaggio la Liguria. La squadra reagisce presa per mano dal Monorchio: l’attaccante del Catona lotta come un leone e riesce a ristabilire la parità ancora con uin gran bolide dalla distanza. Ancora una volta, però, la Liguria passa in vantaggio grazie ad una stupenda incornata di Piroli su cui nulla può Barillà. Nella ripresa ci si attende la reazione calabrese che c’è, ma è confusa e poco efficace. La Liguria avrebbe diverse occasioni per aumentare il vantaggio, ma la scarsa precisione permette alla Calabria di rimanere aggrappata alla partita. Al 41’ dopo continui attacchi ed occasioni perse, è Martorana a trovare il pareggio anticipando in mischia il portiere avversario. Nei 4 minuti di recupero si tenta il tutto per tutto, ma ormai è troppo tardi. Si esce dal Tdr 2015 pur arrivando secondi ed avendo dimostrato solo nella prima gara il valore di un gruppo coeso ed unito.

About Gennaro Rubino

Gennaro Rubino nasce a Lamezia Terme il 15.04.1976. Si laurea presso l’Università degli Studi di Catanzaro il 21/07/2004, con tesi di laurea in Diritto Sportivo. Dal 2008 esercita la professione di avvocato. Dal 2007, inoltre, è Agente Fifa. Ha collaborato con diversi portali sportivi (Basketnet.it, Tuttobasket.net) e dal 2003 scrive su Cittasport.it di cui è l'ideatore, cofondatore e responsabile web.

Recommended for you

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0
Connecting
Please wait...
Invia un Messaggio

Spiacenti, non siamo online. Ti preghiamo di lasciare un messaggio

* Nome e Cognome
* Email
* La tua richiesta
Accedi

Hai bisogno d'aiuto? Richiedi supporto online

* Nome
Siamo Online!
Feedback

Aiutaci a migliorare. Lasciaci un consiglio

Come giudichi il nostro servizio?