Basket

A Lamezia il “Basket Italy Tour”

on

Si è svolta ieri a Lamezia Terme presso la palestra di Savutano una delle ultime tappe del Basket Italy Tour, organizzato da BGT Sport, con coach Rodolfo Fonseca, responsabile internazionale della MICHAEL JORDAN FLIGHT SCHOOL.

Il tour promozionale italiano della scuola di basket dedicata al più grande giocatore di ogni tempo ha toccato l’intera penisola (Verbania, Montichiari, Piombino, Pistoia, Bologna, Livorno, Veneto, Agropoli, Reggio Calabria, Lamezia e Roseto degli Abruzzi) ed ha coinvolto circa 2.500 ragazzi dagli 8 ai 17 anni con attività didattiche sul campo e proiezione di filmati per illustrare i movimenti e la filosofia di allenamento di sua maestà Michael Jordan.

Durante la tappa lametina, con la collaborazione delle due maggiori società cestistiche lametine, Fortitudo e Virtus, oltre 40 ragazzi si sono allenati sotto la guida del coach sudamericano assistito da Alfredo Lazzarotti, Orlando Pullano, Marco Gratico, Angela Scaramozzino, Antonio Reda e dal prezioso traduttore Luke Di Giorgi.
 Una bellissima esperienza per i tanti festanti ragazzi che hanno concluso la giornata con la consegna degli attestati.

3 ore di lavoro sui fondamentali: palleggio, passaggio ecc… ma nessun tiro? Perché?

“Questa è la domanda che mi fanno un po’ tutti – ribatte coach Fonseca – ho lavorato anche con Jack Galanda in Toscana ed è stato con me in 8 clinics…e mi chiedeva la stessa cosa: perchè non li fai mai tirare? Ed io ho risposto che prima di tirare devono imparare a palleggiare, passare ed anche difendere…perchè prima di arrivare ad un tiro c’è tanto da fare in campo. Ai ragazzi racconto sempre che 20 anni fa ero a San Antonio (in Texas) al mio primo All Star Weekend ed ho assistito all’allenamento della selezione dell’East dove c’era Michael Jordan, in quegli anni al suo top. La prima cosa che ha iniziato a fare Michael Jordan è stata palleggiare per 25 minuti, senza tirare.  So che l’essenza del basket è fare canestro ma devi prima imparare come palleggiare, come assumere la corretta posizione, come passare la palla, come difendere…  ed è per questo che nei miei clinic, che in genere durano 3 ore, preferisco parlare di tutti i fondamentali tranne del tiro.

E’ chiaro che nei camp, che invece durano 4-5 giorni, è tutto differente e c’è spazio anche per altro”.

About Gennaro Rubino

Gennaro Rubino nasce a Lamezia Terme il 15.04.1976. Si laurea presso l’Università degli Studi di Catanzaro il 21/07/2004, con tesi di laurea in Diritto Sportivo. Dal 2008 esercita la professione di avvocato. Dal 2007, inoltre, è Agente Fifa. Ha collaborato con diversi portali sportivi (Basketnet.it, Tuttobasket.net) e dal 2003 scrive su Cittasport.it di cui è l’ideatore, cofondatore e responsabile web.

Recommended for you

Cosa ne pensi dell'articolo?