Volley

Yamamay Lamezia di rimonta a Castrovillari

on

Mea Culpa! Sicuramente dovrà fare autocritica la formazione biancorossa per quanto fatto vedere nella gara contro le ragazze del Pollino. Brutta, bruttissima prestazione di cui ci si dovrebbe vergognare ma, questo, toglierebbe i meriti alla formazione di casa che al contrario delle lametine è scesa in campo determinata e piena di verve dal primo all’ultimo punto. Le biancorosse, al contrario, sono scese in campo nervose e con diversi problemi già dalle fasi di riscaldamento palesando di essere in giornata no in diversi elementi che, forse, hanno disputato la peggior partita della propria carriera. Diverse cose non hanno funzionato e questo sarà motivo di riflessione alla ripresa degli allenamenti senza fasciarsi la testa o quant’altro. Come detto in precedenza, ci vuole tempo per amalgamare le caratteristiche di un sestetto cambiato per metà in ruoli fondamentali ed è normale che alcune cose siano venute fuori anche in questa partita come nelle altre. Bisognerà analizzare per bene fatti e misfatti per trovare il giusto equilibrio ed arrivare fino in fondo.

Questo, lo ripetiamo, non deve togliere meriti ad Ammirati e compagne che hanno fatto vedere tutte le loro qualità ma, forse, hanno commesso qualche peccato credendo di aver chiuso la partita nel terzo set, quando avevano 7 punti avanti, e poi crollando nel tie-break.

Castrovillari si schiera con Catalano al palleggio e Biscardi di banda, Vujevic (che uscirà per infortunio sul 9-11 del secondo set) e Toscano centrali, Ammirati e Graziano di banda con Laurenzano libero.

Yamamay con sestetto base; Flores-Oliveira la diagonale, Torcasio e C. Mercuri centrali, Buonfiglio e Cirifalco di banda con Spaccarotella libero.

Lamezia che parte subito con un  break di 3-0 e vantaggio che aumenta fino a 4-9. Prime fasi di gioco caratterizzate dai tanti errori-punto (alla fine saranno 37 da una parte e 36 dall’altra) e da una ricezione lametina in affanno. Padrone di casa che si rifanno sotto sul 14-14 ma lametine che rimettono avanti la testa sul 17-21. Graziano chiama il time-out ed al rientro in campo comincia la rimonta grazie a due invasioni consecutive, molto dubbie,  fischiate alla Flores a muro che si innervosisce e Guzzo la chiama fuori. Al suo posto entra De Sando a cui viene subito fischiata una doppia e la rimonta è praticamente fatta visto che sull’azione successiva la Torcasio sbaglia un attacco. Castrovillari che si porta poi sul 24-22 con un attacco ed un servizio della Ammirati; contro-break lametino e palla del set sul 24-25. Toscano ci mette le mani sia a muro che al servizio con la ricezione lametina ancora una volta in affanno e set chiuso con un errore della Buonfiglio.

Secondo parziale in sostanziale equilibrio, con protagoniste in attacco Ammirati da una parte e Cirifalco dall’altra, fino a metà strada, poi la Yamamay allunga sul 14-17.

Replicano le padrone di casa e vanno a +1 con un break firmato dalla Biscardi ma subiscono con contro-break di 5-0 impreziosito da due aces della Cirifalco. Si arriva sul 20-24 quando va al servizio la De Sando, rimasta in campo per tutto il set, con la palla sembra destinata a chiudere il parziale ma gli arbitri vedono la palla out ed è tutto da rifare.

Finale che vede ancora la Biscardi protagonista, su 6 punti del break finale 4 sono suoi, e lametine in bambola che vanno sotto 2-0 (27-25).

Lametine che cercano di reagire nel terzo parziale, in cui rientra la Flores, ma dopo una buona partenza ricominciano ad avere problemi in ricezione e la padrone di casa sono implacabili allungando fino al 17-9 e poi 20-13. Da questo momento la Yamamay comincia a risalire la china; si porta a -1 ma commette tre errori (battuta Oliveira, attacco Buonfiglio e Torcasio) che sembrano suonare il “de profundis”. Castrovillari però non riesce più a chiudere gli attacchi e grazie a tre errori della Ammirati con palla direttamente out, ed un attacco di Buonfiglio e Oliveira dalla seconda linea chiude il set sul 23-25.

Quarto set che vede entrambe le squadre partire con la voglia di farlo proprio; così si gioca punto a punto fino al 11-9. Poi, tra mille contestazioni e consultazioni arbitrali, e con l’ambiente che diventa incandescente sopra le tribune, le lametine, spinte dalla Oliveira che sembra essere più chiamata in causa rispetto ai set precedenti, infilano un 7-0 che Graziano cerca di bloccare utilizzando entrambi i time-out discrezionali. Vantaggio di cinque punti che la yamamine  gestiscono fino a chiudere il set (20-25) e portarsi sul 2-2.

Tie-break che è una pura formalità per la Yamamay, agevolato dagli errori iniziali di Biscardi ed Ammirati (comunque gran bella partita la loro) che forse avevano esaurito la birra, che mantiene l’imbattibilità ma paga dazio in classifica lasciando un punto sul parquet. Una vittoria che comunque vale più del punto perso perché, come si erano messe le cose (0-2 e 9-17 al terzo), si poteva tornare a casa con le pive nel sacco invece si è riusciti a raddrizzare la gara.

Dopo 18 set vinti consecutivamente la storia si ripete e, così come lo scorso anno, alla settima di campionato, in trasferta, dalla casella set persi viene cancellato lo zero. Questa volta i set persi sono due, e costano un punto in classifica, confermando che la formazione del Pollino è una vera e propria bestia nera per le biancorosse.

Difficile stabilire i meriti dell’uno e i demeriti dell’altro o viceversa certo è che, per la prima volta (ed aggiungiamo finalmente) le yamamine sono state messe sotto pressione seriamente al punto da far emergere alcune pecche che in partite fin troppo facili sono difficili da cogliere. Da qui bisogna ripartire e dire grazie alle ragazze del Pollino per aver messo a nudo ciò che prima non si poteva vedere e di conseguenza correggere.

DI DIECO GROUP CASTROVILLARI-YAMAMAY LAMEZIA 2-3 (27-25 27-25 23-25 20-25 6-15)

DI DIECO GROUP CASTROVILLARI: Vujevic 2, Catalano 7, Kawa 5, Laurenzano (L), Palamà, Oliva, Biscardi 21, Toscano, Ammirati 19, Graziano 5, Cruscomagno. Allenatore: Graziano Alberto  2° Feoli Sabrina

YAMAMAY LAMEZIA: De Sando, Ruberto, Oliveira Da Silva 24, Flores 2, Perri, Torcasio 12,  M.L. Mercuri, Buonfiglio18, C. Mercuri 12, Cirifalco 9, Spaccarotella (L). Allenatore: Rino Guzzo 2° Francesco Ferraiuolo

Arbitri: Cupello Mattia e Oriolo Giuseppina

Note. Castrovillari: Aces 18, Battute sbagliate 13, Muri vincenti 9, Totale attacchi vincenti 66, Totale errori punto 37. Yamamay Lamezia: Aces 15, Battute sbagliate 13, Muri vincenti 8,Totale attacchi vincenti 77, Totale errori punto 36.

About Gennaro Rubino

Gennaro Rubino nasce a Lamezia Terme il 15.04.1976. Si laurea presso l’Università degli Studi di Catanzaro il 21/07/2004, con tesi di laurea in Diritto Sportivo. Dal 2008 esercita la professione di avvocato. Dal 2007, inoltre, è Agente Fifa. Ha collaborato con diversi portali sportivi (Basketnet.it, Tuttobasket.net) e dal 2003 scrive su Cittasport.it di cui è l'ideatore, cofondatore e responsabile web.

Recommended for you

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0
Connecting
Please wait...
Invia un Messaggio

Spiacenti, non siamo online. Ti preghiamo di lasciare un messaggio

* Nome e Cognome
* Email
* La tua richiesta
Accedi

Hai bisogno d'aiuto? Richiedi supporto online

* Nome
Siamo Online!
Feedback

Aiutaci a migliorare. Lasciaci un consiglio

Come giudichi il nostro servizio?